Utente
Salve, sono un ragazzo di 29 anni e circa 2 settimane fa mi sono recato al dentista per un piccolo buco che mi è apparso sul secondo premolare superiore, situato sul bordo al confine con il primo premolare.
Il dente non mi dava alcun fastidio neanche durante la masticazione e il buco aveva il fondo e tutte le pareti interne dure (suppongo quindi che non era in contatto diretto con la camera pulpare).
Ho provato per curiosità a tener poggiato un cubetto di ghiaccio sul dente per qualche secondo per vedere se rispondeva allo stimolo e poco dopo ho avvertito la sensazione di freddo.

Il dentista mi effettua una rx e dice che il dente è da devitalizzare perché "la cavità è vicina al nervo".
Richiedendo spiegazioni al termine di tutto l'intervento mi ha confermato questa unica ragione.

La settimana dopo mi effettua l'operazione, senza utilizzo della diga di gomma effettuando 1 rx durante la visita, e 4/5 rx durante l'intervento.
Tornerò la prossima settimana per perno e corona.

Al termine di tutto l'intervento ho richiesto al dentista una copia delle rx effettuate ma mi ha risposto che non sono state salvate e che lui non conserva nulla dei pazienti, inoltre non mi ha fatto firmare nessun consenso.

La domanda è: E' sufficiente che la cavità fosse "vicina al nervo" per avere necessità di questo intervento alla mia età anche se il dente era asintomatico?

Inoltre, è sufficiente la ricevuta di pagamento che mi farà come garanzia del lavoro effettuato?
Grazie

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentissimo utente, noi non conosciamo il parere del collega per darle queste risposte. Il non utilizzo della diga è frequente da parte di molti Odontoiatri, che vogliono avere un costante colloquio con il paziente e non hanno particolare necessità di svolgere la cura in tempi brevi. Il consenso informato in questo caso è verbale, ma può richiederlo per iscritto. Le RX non andrebbero disperse, chieda di poterle fotografare per poterle conservare lei stesso. Non ho motivi per dubitare che la miglior cura per quel dente, sia stato il trattamento canalare. La garanzia fiscale sulle cure, può essere data dalla ricevuta.La garanzia medica che è più importante, è data dall'iscrizione all'ordine dei Medici, da parte del professionista che le ha eseguito direttamente le cure; di cui le consiglio di fare un rapido controllo, sul sito dell'ordine dei Medici.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/