Utente 174XXX
Salve, vi ho già scritto con un altro account.
Allego il mio caso
https://www.medicitalia.it/consulti/Ematologia/123901/Linfodi-ascellari-ingranditi
Volevo aggiornarvi della mia situazione.
Come già detto, nel mese di dicembre scopro la comparsa di linfonodi reattivi sotto l'ascella destra.
Faccio subito un ecografia con risultato:
<<Presenza in sede ascellare dx di due tumefazioni linfonodali ovalari con alone centrale iperecogeno quindi di carattere reattivo dalla lunghezza di 24 e 17 mm.>>
Ad aprile faccio un altro controllo, con risultato:
<<In sede ascellare dx presenza di due formazioni linfonodali ovalari con alone centrale ipercogeno di 9 e 7 mm>>.
Oggi, quindi circa 9 mesi dopo la presenza dei sintomi, faccio un altra ecografia, con referto;
<<Presenza a carico dell'ascella dx di due formazioni linfonodali ovalari di 6 e 7 mm con alone centrale iperecogeno di carattere reattivo. A carico dell'ascella di sinistra è presente un'altra formazione analoga di 6mm>>
I dottori mi rassicurano, anche perchè questi linfonodi non sono di dimensioni eccessive. Il mio medico di famiglia non mi ha dato nessuna cura, incriminando il deodorante come causa. Sottolineo che dalla comparsa di questi linfonodi, non ho piu usato deodoranti, profumi e saponi aggressivi, limitandomi a depilarmi (neanche una volta al mese)con lamette nuove.
Tra l'altro, la comparsa di questo nuovo linfonodo a sinistra, mi sta preoccupando.. ho fatto delle analisi generiche del sangue di cui avro i risultati sabato.
Ho anche dei gatti, e ogni tanto un graffietto ci scappa.. Potrebbero essere loro la causa?
Il mio medico sottovaluta la cosa, non mi ha mai prescritto niente da prendere e nessun'analisi.
Nonostante molte rassicurazioni da dei medici, non riesco a stare tranquilla, pensando sempre al peggio.
In attesa del vostro parere..

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dovrebbe riaprire una altra richiesta non in genetica
ma nella stessa precedente specialità

Credo comunque che non ci sia nulla di preoccupnte e mi farei seguire dal suo curante

https://www.medicitalia.it/minforma/Oncologia-medica/63/I-linfonodi-o-linfoghiandole-ed-il-sistema-linfatico

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 174XXX

la ringrazio, mi scusi per l'errore. Provvederò ad incollare il consulto in ematologia.