Utente 242XXX
Salve, spero che questa richiesta sia stata inserita nella giusta sezione (non essendo un medico,ho cercato di andare piu vicino all'argomento che ritenevo piu consono,per il mio problema :) ) Mi scuso in anticipo se ho sbagliato!

La mia domanda è la seguente:

Sono un ragazzo di 23 anni, che fin dalla nascita è "portatore" di Anemia Mediterranea,difatti ho messo le virgolette sulla parola,perchè essendo cosi,non devo fare trasfusioni ecc ecc,in pratica sono normalissimo...
Ed è proprio su questa parola "normale" che vorrei un parere in grado di farmi stare tranquillo...

Io,sono fidanzato al momento, e vorrei sapere se con la mia compagna potrebbero esserci problemi per qualche futura gravidanza...
Lei non sa niente di tutta questa storia, perche non voglio preoccuparla inutilmente, ma in caso voglia togliermi qualche dubbio, devo farle fare un analisi particolare? Oppure sono io che devo fare qualcosa?
Se possibile,vorrei conoscere tutte le procedure mediche o meno,che si attuano in questi casi, (se ce ne sono da attuare...)


Grazie mille per la risposta :)

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il rischio riguarda il nascituro se anche la mamma è portatrice dello stesso difetto genetico. In tal caso esiste una probabilità del 25% di generare un figlio malato.
Pertanto è necessario accertare in questo senso la condizione della futura mamma (basta un prelievo di sangue). Se dovesse risultare portatrice, si può comunque decidere di affrontare la gravidanza, consapevoli del rischio ma anche della possibilità di poter effettuare una diagnosi prenatale (cioè si può sapere precocemente se il bambino è malato o meno).
Parlatene con il ginecologo.
Saluti,
Dr. Francesco Marchi
Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica

NB: il consulto on-line ha carattere puramente informativo