Utente 160XXX
Gentili dottori
Dopo tre aborti consecutivi all'ottava settimana, più di un ginecologo, non sussistendo patologie particolari a mio carico, mi ha suggerito l'esame del cariotipo di coppia.
Mi chiedo quanto abbia senso, considerando che una decina di anni fa ho portato a termine felicemente die gravidanze, e questo terzo bambino, come si evince, sicuramente cercato, era per completare la famiglia in un'età non più consona... Forse...
Mi spiego. Le due gravidanze felici le ho avute a 29 e a 31 anni, gli aborti a 39, 40 e 41 anni...
Quanto posso reputarmi sfortunata da un punto di vista statistico, cioè se avessimo entrambi cariotipo normale e avessimo avuto questi tre aborti sarei veramente tanto sfortunata come vogliono farmi credere i ginecologi che ho incontrato? Ma se è così perché ovunque si legge che i figli andrebbero cercati preferibilmente prima dei 35 anni, meglio sotto i 30?
Non ho nulla contro l'esame, anzi probabilmente lo faró, ma quanto è probabile che trovi una mutazione che ha causato gli ultimi tre aborti?
Sono un po' polemica perché sono stufa di fare esami che nel mio caso non trovano nulla...
Grazie per l'attenzione...

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

ci sono molti elementi clinici, anche da lei indicati, per pensare che la valutazione genetica che farete sarà nella norma.

Condivido i suoi dubbi e le considerazioni che lei correttamente solleva in questo suo post.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com