Utente 114XXX
Gentili Dottori,
vorrei sapere che probabilità hanno i miei figli, di 9 e 10 anni, femmina e maschio, di sviluppare angiomi, dal momento che pare ci sia una ereditarietà nella famiglia di mio marito per tali malformazioni: a pochi mesi di vita mio marito è stato trattato per un angioma sulla testa ( tale cura, probabilmente laser, gli ha lasciato una depressione circolare di circa 7 cm sul cranio)e 2 dei suoi nipotini, di 2 e 7 anni,femmina e maschio, figli delle sue sorelle gemelle, hanno angiomi di circa 10 cm, con forma irregolare e color rosso scuro, rispettivamente, sulla nuca e sulla schiena.
Ho sentito dire che gli angiomi sono pericolosi, sopratutto se lesionati, e la mia preoccupazione è quella che i miei bimbi presentino malformazioni di questo tipo misconosciute ( per esempio in organi interni) anche perchè praticano arti marziali e sono soggetti a colpi.
Infine, come si trasmettono gli angiomi ( madre-figlio? o anche padre-figlio) e ci sono esami da effettuare per individuarli?
Grazie sin da ora per il Vostro prezioso lavoro e pe le Vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Cara Signora,
anzitutto credo che lei si riferisca a quelli che si chiamano Angiomi Capillari Immaturi (su di essi può vedere un recente articolo scritto da me sulla rubrica MInforma, dove in breve spiego alcune cose su questi angiomi)i quali generalmente non sono ereditari, ancorchè malformativi e congeniti. Alcuni altri angiomi, quelli piani, possono fare parte, a volte, di quadri sindromici, anche complessi. Ma per quanto riguarda lei, direi di stare tranquilla. L'unica cosa, ma solo nel caso di ACI, è una ecografia degli organi inetrni, tutto qui, ma si fa già da piccoli.

A disposizione,

Cari saluti

Mocci
Luigi Mocci MD