Utente 849XXX
Gentilissimi Dottori,vi scrivo un pò per curiosità ed un pò per proporvi una tematica che mi sta molto a cuore.Mio padre è affetto da k prostatico con score Gleason pari a 9,le sue tre sorelle si sono ammalate di k mammellare ed una loro zia è stata colpita dalla stessa patologia.Una mia cugina ,figlia di una delle tre zie menzionate ha avuto diagnosi di cancro mammellare ha soli 30 anni.La domanda che vi chiedo oggi è : possibile vi sia una cosi alta percentuale di familiarità per questa alterazione cellulare?!
Cosa fare per il futuro,la prevenzione dopo aver descritto una situazione come questa è ancora una scelta valida??Premetto inolte che sarei"un aspirante tecnico di radiologia"potrebbe il mio lavoro futuro essere un fattore di rischio aggiuntivo?!
Ringrazio quanti risponderanno.
Buon lavoro!!
Maria

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il suo futuro lavoro non va considerato come fattore di rischio.
Le allego alcuni articoli pubblicati su questo sito

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=83424

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=50919

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20tumori%20sono%20ereditari.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 849XXX

Gentilissimo Dottore,ho letto quanto lei mi ha postato. E' evidente che ci sia nella mia famiglia,una certa"ereditarietà"allo scatenarsi della patologia.
Lei crede che sia positivo che io ed i miei familiari effettuassimo un test genetico per alterazioni del gene Brca 2 ??!
grazie mille
Buon lavoro!!

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non si può prescrivere un test genetico solo sulla scorta delle informazioni che ha trascritto.

Sicuramente, dopo avere compilato la tabella dettagliatamente, varrebbe la pena discuterne con un oncologo non sicuramente tramite internet.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 849XXX

La ringrazio per la cortese attenzione.
Maria