Utente 149XXX
Gent.mi Dottori Vi scrivo perchè piena, ormai da tempo, di acciacchi e
dolori osteoarticolari, mi sono decisa a fare dei controlli per
verificare il mio stato di salute.
Di seguito Vi ho riportato le principali alterazioni che mi sono state
diagnosticate:

ANALISI DEL SANGUE

FIBRINOGENO 459 * VAL.MAX 400
COLESTEROLO 218 * VAL.MAX 200
COLESTEROLO-LDL 150 * VAL.MAX 150
CREATINACHINASI 167 * VAL.MAX 130

ALFA - 2 0,9 * VAL.MAX 0,9 g/dL
BETA - 1 0,5 * VAL.MAX 0,5 g/dL
BETA - 2 0,7 * VAL.MAX 0,4

PROTEINA C REATTIVA (ultrasensibile) 1,7 * VAL.MAX 0.5
FATTORE REUMATOIDE 51 * VAL.MAX 14
WAALER-ROSE TEST NEGATIVO

POA - ANTICORPI ANTI PEROSSIDASI 754,0 * VAL.MAX 100
PTH-INTATTO 89,9 * VAL.MAX 72

EMOCROMO, ESAME DELLE URINE, TRANSAMINASI, E RESTANTI ORMONI TIROIDEI
SONO NELLA NORMA.

Ho fatto anche Ecodoppler, eco addome, ed eco tiroide:

ECODOPPLER

VALVOLA MITRALE CON FIBROSCLEROSI DEI LEMBI E TRACCIA DI INSUFFICIENZA
DA PATTERN TRANSMITRALICO, CON ALTERATO RILASCIAMENTO.
LIEVE INSUFFICIENZA MITRALICA CON BUON COMPENSO DI CIRCOLI.
VALVOLA AORTICA SCLEROTICA CON MINIMO RIGURGITO.
LIEVE INSUFFICIENZA TRICUSPIDALICA CON PAPs NORMALE.

ECOTIROIDE

TIROIDE DI NORMALI DIMENSIONI MA DISOMOGENEA PER LA PRESENZA DI UN
NODULO DI 7,6 mm ISOECOGENO IPOVASCOLARE ALL'ECODOPPLER.

ECO ADDOME

FEGATO DI VOLUME NORMALE CON PICCOLE CISTI.
COLECISTI IPOTONICA CON CALCOLO INFUNDIBOLARE DI 31 mm E LUME, PIENA DI
MELMA BILIARE.
RENI CON PICCOLE CISTI CORTICALI.
UTERO CON ENDOMETRIO ISPESSITO E DISOMOGENEO.

Quando ho presentato tutti i referti al mio medico di base, mi ha semplicemente detto che, per il mio cuore dovrei prendere la CARDIO ASPIRINA e mezza compressa di CARDICOR da 250mg, ma non è stato in grado di abbozzare una diagnosi per tutte le altre alterazioni e, di conseguenza, di prescrivermi una cura precisa.

Nel frattempo io continuo a star male, con crampi alle gambe e dolori
alle articolazioni di entrambe le spalle e le ginocchia, al punto, a volte, da non riuscire nemmeno a camminare, e vomito non appena mangio un po' più pesante (fritture e latticini in modo particolare).

Sono davvero molto stanca.
Vi prego, aiutatemi a capire cosa ho, così da potermi cominciare a
curare nella maniera più adeguata.

Nel ringraziarVi infinitamente per l'attenzione, Vi saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
ovviamente per il quadro sintomatologico riferito dei dolori articolari e il valore del fattore reumatico vi è un quadro di reumatismo diffuso la cui terapia potrebbe essere prevalentemente farmacologica antiinfiammatoria ma ovviamente lungi da noi la possibilità di prescrivere da qui.
Probabilmente anche il quadro degenerativo valvolare cardiaco "potrebbe" derivare da un fatto reumatico pregresso. (Da bimba ha mai avuto frequenti episodi di tonsilliti con febbre alta nell'anno?).

Anche dall'eco tiroide così come dal dato laboratoristico degli anticorpi anti TPO alti può esservi un quadro di tireopatia autoimmunitaria che comunque può non essere problematica se ben compensata da un corretto funzionamento della ghiandola tiroide.

Per la sintomatologia addominale riferita soprattutto dopo pasti ricchi di grassi e latticini, vedo che comunque è portatrice di calcoli e fango biliare alla colecisti e questo è sufficiente a scatenare la sintomatologia lamentata.

A questo punto mi sento di consigliarle un consulto da un reumatologo per le problematiche iniziali. E anche quella di un chirurgo perchè valuti con visita la necessità di trattare chirurgicamente o farmacologicamente (con un fluidificante biliare) il problema alla colecisti che non trascurerei.
Purtroppo da questa postazione non posso fare altro.
Le auguro buona domenica
La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO