Utente
Gentili medici,
escludendo origini psicologiche, da cosa può derivare quel senso di nausea accompagnato da fastidi allo stomaco ("senso di vuoto") che sempre più spesso accuso dopo un rapporto sessuale?
Vi anticipo un grazie.

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent.sig.ra, non sembra che vi siano cause organiche che possano giustificare questo disturbo. Forse cercando di specificare meglio il problema si puo' chiarire un eventuale nesso.
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Gentile dr. Sergio,
La ringrazio innanzitutto dell'attenzione prestatami.
In merito al mio disturbo non riesco ad aggiungere altre notizie al fatto che dopo un rapporto sessuale avverto un senso di nausea.
E' importante tuttavia essere stata rassicurata circa l'assenza di cause "biologiche" che provocano tale fenomeno.
A volte sono portata profanamente a ricondurre l'evento ad una predisposizione a frequenti infezioni da candida(2-3 volte all'anno)e giustifico la nausea come conseguenza del lavorio interno di batteri o miceti(vengo da infantili scorpacciate di "esplorando il corpo umano" in vhs...:-) ).

Crede sia possibile?

La ringrazio nuovamente per una Sua altra eventuale gentile risposta e Le auguro una buona domenica.

[#3] dopo  
Utente
Ho una precisazione forse determinante da dover aggiungere:

avevo trascurato di puntualizzare che il fenomeno si palesa nel periodo premestruale.

[#4]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent.sig.ra, in riferimento al suo problema di candidosi la invito a consultare su questo sito il mio articolo su “Vulvovaginiti da Candida” nello spazio Minforma sezione Ginecologia. Relativamente al suo problema, deve verificare se presenta anche una candidosi gastro-intestinale che potrebbe rappresentare un nesso (per questo consulti il suo medico o un gastroenterologo).
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"