Consulto riguardo a quadro clinico dubbio

Buongiorno, vorrei avere un consulto riguardo alla situazione clinica di mia mamma.
Nel 2016 ha fatto una miomectomia multipla e in seguito i fibromi sono ricomparsi.

Nel 2022 ne aveva uno di circa 43 mm e altri di dimensioni minori e a un anno e mezzo dall’ultimo controllo, in aprile 2024, l’utero è sempre fibromatoso e le dimensioni del mioma maggiore sono rimaste circa le stesse (40mm) ma questa volta il ginecologo ha consigliato una risonanza magnetica in quanto sembrava essere vascolarizzato centralmente con aree di probabile necrosi.

Circa un mese dopo, qualche giorno fa, la risonanza con e senza mezzo di contrasto sembra rilevare la formazione più grande rispetto all’ecografia e presenta una parte di esito dubbio che riporto qui di seguito: Nel suo contesto al corpo è presente formazione espansiva miomatosa disomogenea localizzata a livello intramurale posteriore di 48 x 42 x 43 mm (AP x LL x CC), dotata di spiccata restrizione nelle sequenze in DWI e discreta impregnazione post-contrastografica, caratteristiche RM atipiche che pertanto rendono il reperto meritevole di rivalutazione specialistica.

Il ginecologo consiglia di procedere con una isterectomia poiché non sa se si tratta di sarcoma uterino o fibroma e anche il radiologo non è certo della diagnosi.

Volevo chiedere un ulteriore parere medico: la certezza dell’origine di questa massa si può avere solamente dopo l’esame istologico in sede di intervento?
Procedereste anche voi con isterectomia?

Vi ringrazio per l’attenzione e disponibilità
Distinti Saluti
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 43.4k 1.4k 190
L'atteggiamento diagnostico e terapeutico mi sembra corretto, in particolar modo dopo l'esecuzione della RM pelvica.
In questi casi dubbi durante l'intervento di ISTERECTOMIA , si procede ad esame istologico "estemporaneo " in accordo con l'Anatomo -Patologo , per stabilire una adeguata stadiazione in caso di esito positivo per degenerazione neoplastica (SARCOMA???) per poi procedere in seguito ad un adeguato follow-up post operatorio.
In bocca al lupo !

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI