Utente 263XXX
Gentili dottori,
ho 30 anni avrei necessità di chiarimenti riguardo alla situazione del mio ciclo e alla possibilità di avere un figlio.

Per problemi di amenorrea (causata da forte dimagrimento), risolti dopo due anni di tentativi, ho iniziato a prendere la pillola fin da quando avevo 18 anni.
Ho continuato a prenderla a lungo e ho sempre avuto comunque mestruazioni dolorose (dolori meno intensi rispetto alla norma con l’assunzione della pillola ma comunque presenti).
Ho smesso di prendere la pillola a ottobre 2003, perché dalle analisi risultava qualche problema “epatico” e un aumento del colesterolo.

Nelle varie visite ginecologiche fatte negli ultimi 5 anni mi è sempre stato detto che era tutto regolare, via via nei referti si leggeva:

- in una o due occasioni, ovaie multifollicoari (nel caso di vista/eco transvaginale effettuata nei primi 14 gg del ciclo)
- utero retroverso flesso mobile
- Utero ispessito (fibromatoso)

Ma mi è stato detto che era tutto ok.

Nell’ultima visita:
- tutto quanto sopra più:
- follicolo quasi maturo a sin (mi hanno detto che sarebbe scoppiato nel gioro di due tre giorni e credo che ciò sia avvenuto perché ho avvertito il dolore all’ovaio interessato);
- Endometrio di spessore max 7 mm giudicato forse troppo sottile per un futuro impianto


Da giungo 2006 io e mio marito stiamo cercando di avere un figlio senza risultati.
Da allora ad oggi il mio ciclo, che era stato sempre di 29 – 30 gg ha iniziato a subire variazioni

Alcuni mesi ho avuto 3, 4 giorni di ritardo, preceduti da dolori pelvici che in precedenza non si manifestavano (ho mestruazioni dolorose ma il dolore era sempre comparso all’arrivo del ciclo e non prima) e per due mesi ho avuto 1 o 2 piccolissime perdite nei giorni in cui si sarebbe dovuta manifestare la mestruazione che, come detto invece poi tardava di qualche giorno.
La prima volta che si è manifestata questa situazione (settembre) ho anche eseguito un test di gravidanza al 4 giorno di ritardo, ma purtroppo l’esito era negativo e poche ore dopo mi sono arrivate le mestruazioni.

Altri due mesi ho avuto cicli di 27 giorni, il che mi è sembrato stranissimo in quanto mai prima d’ora il mio ciclo era stato così “breve”.

Comunque dall’episodio di settembre praticamente tutti i mesi avverto doloretti qualche giorno prima che arrivino le mestruazioni.

Mio marito ha effettuato uno spermiogramma definito accettabile (parametri conformi ai valori Who) io tamponi e esame ca 125 per escludere endometriosi.
Ho effettuato i dosaggi ormonali prescrittimi in occasione dell’ultima vista, ed eseguiti il 3° giorno pm con i seguenti risultati:

FT4 8.0 [5.80-16.40]
FT3 3.4 [2.5 – 3.9]
Tsh 1.84 [0.4 – 4.0]

FSH 8.9 [Donna fase follic ( 3.0 – 12) - picco ovul: (8-22)]
LH 6.3 [Donna fase follic ( 1.1 – 12) - picco ovul: (17-77)]
Estradiolo 17 – beta 33.9 [Donna fase follic ( 20-100) - picco ovul: (100-400)]
Progesterone 0.36 [Donna fase follic ( 0.3 -1) - picco ovul: (1-1.5)]
Prolattina 12.6 [3-25]
Testosterone 0.21 Donna [0.1 – 1.1]

Oggi ho fatto quelli del 23 pm.

Solitamente, verso il 12° pm noto la presenza di muco, a metà ciclo avverto i dolori classici dell’ovulazione (a volte a destra e a volte a sinistra) e circa 16 gg dopo mi vengono le mestruazioni.

Ultimamente però mi è capitato di notare la presenza di muco in maniera meno consistente e soprattutto non costante nel periodo fertile (magari abbondante la mattina, o presente un giorno si e uno no) e soprattutto alcuni mesi non ho sentito i doloretti dell’ovulazione.

Da questo quadro si può supporre che io abbia qualche problema di ovulazione anche se ho cicli che teoricamente si possono considerare nella norma come durata (min 27 gg max 32 gg)?

Si può ipotizzare (come mi ha accennato il ginecologo) che io abbia livelli ormonali tali da non consentire l’annidamento dell’embrione nell’utero anche se dovesse avvenire la fecondazione?
Ho letto che il valore dell’FSH dovrebbe essere inferiore a 6, il mio è 8.9, ho solo 30 anni. È molto preoccupante?

Come si può avere riscontro di una situazione di questo tipo?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice

32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
I suoi interrogativi sono tanti; in realtà lei ha eseguito dosaggi ormonali che apparentemente non dicono molto anche se fondamentale è l'integrazione con il prelievo del 23°. Avere una regolarità mestruale non significa avere l'ovulazione, dilemma che comunque può risolvere facendo un monitoraggio follicolare. Faccia questi primi passi e poi eventulamente si possono fare delle ipotesi, sinceri auguri
Dr. Maurizio Di Felice

[#2] dopo  
Utente 263XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la sua risposta, intanto proprio oggi ho ritirato i risultati della analisi del 23 pm:

FT3 3.3 [2.5 – 3.9]
Tsh 1.25 [0.4 – 4.0]
FSH 3.6 [Donna fase lutein (2-12)]
LH 4.0 [Donna fase lutein (0.7-15)]
Estradiolo 17 – beta 124 [Donna fase lutein (70-200)]
Progesterone 11.9 [Donna fase lutein (5-25)]
Prolattina 13.7 [3-25]
Testosterone 1.10 Donna [0.1 – 1.1]


Il mio ciclo è stato ovulatorio?
Il valore tel testosterno al limite superiore ha qualche effetto negativo sull'istaurarsi/ sviluppo di una gravidanza?

Ringrazio ancora per il servizio reso
saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice

32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Sembra proprio un ciclo ovulatorio, e non mi sembra che quel valore di testosterone le possa creare problemi in funzione di una futura gravidanza
Dr. Maurizio Di Felice