Utente
Buonasera, scrivo per avere un consulto sulla mia situazione. Ho 32 anni, il 03 novembre 2009 ho eseguito un controllo ginecologico generale, come controllo anche dopo l'interruzione dell'allattamento al seno di mia figlia (nata con taglio cesareo nell'aprile 2008). Dalla visita ginecologica e dall'esame ecografico, il mio medico rileva una formazione cistica sull'ovaio sinistro di circa 4,5 cm e una piccola crescita di un fibroma già rilevato da anni ma mai trattato in quanto asintomatico. In dubbio se trattasi di endometriosi (di cui qualche anno prima avevo già sofferto ma risolto con la pillola anticoncezionale) o teratoma, il medico mi prescrive una serie di analisi, tra cui il CA 125 e il CA 19.9. In data 06 novembre i valori risultano CA 125 pari a 10.7, mentre il CA 19.9 2116.0. Preoccupato per questo valore così elevato, il ginecologo decide, dopo consulto con altri colleghi ospedalieri, di operare subito per l'asportazione della ciste. In data 20 novembre vengo operata in laparoscopia per l'asportazione della ciste (che alla fine risulta essere di circa 8 cm), del fibroma, e alla fine anche dell'ovaio sinistro in quanto risultava compromesso. Prima dell'intervento mi era stata chiesta l'autorizzazione alla presenza in sala operatoria di un chirurgo per l'eventualità che si trovasse qualcosa di più, in quanto il valore del CA 19.9 creava preoccupazione sull'eventuale esistenza di un tumore a livello gastrointestinale, anche se io non ho mai avuto alcun disturbo. Per fortuna, non è stato necessario nessun intervento aggiuntivo, in quanto dall'esame laparoscopico non si è evidenziata nessuna anomalia. In data 23 novembre prima delle dimissioni eseguo un prelievo di controllo, e il CA 19.9 risulta essere sceso intorno alle 1600 unità. In data 27 novembre eseguo un altro prelievo dal quale risulta un CA 19.9 intorno alle 1000 unità. Nel frattempo, l'esame istologico della ciste asportata conferma la diagnosi di teratoma semplice, quindi benigno. In data 14 dicembre eseguirò un nuovo prelievo per verificare il valore di CA 19.9, e dopo Natale un controllo ginecologico per verificare la situazione post operatoria. Aggiungo che non ho mai accusato alcun disturbo specifico se non una sorta di lieve malessere generale e stanchezza probabilmente legato alla ciste secondo il mio medico, e che il decorso post operatorio è stato ottimo. Da cosa può dipendere un valore di CA 19.9 così elevato? Dovrei sottopormi a qualche esame aggiuntivo anche extra la sfera ginecologica? Ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Ario Joghtapour

48% attività
20% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
E' il marker tumorale maggiormente indicato nei tumori dell'apparato gastrodigerente, un aumento temporaneo può essere dovuto a molte patologie epatiche e pancreatiche, di conseguenza faccia un controllo.
cordialmente
Dr Ario Joghtapour Spec in Ginecologia Ostetricia Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Master Univers Medicina Materno-Fetale -Chirurgia Robotica

[#2]  
Dr. Ario Joghtapour

48% attività
20% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Il fatto che diminuisce potrebbe confermare che il teratoma era la causa della secrezione di CA19-9. E' la scerezione cospicua dipende dal diametro del teratoma, più grande è più è aumentato livelli del CA19-9. Comunque, è il marker tumorale maggiormente indicato nei tumori dell'apparato gastrodigerente, un aumento può essere dovuto a molte patologie epatiche e pancreatiche, di conseguenza faccia un controllo.
cordialmente
Dr Ario Joghtapour Spec in Ginecologia Ostetricia Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Master Univers Medicina Materno-Fetale -Chirurgia Robotica

[#3] dopo  
Utente
La ringrazio per la sollecita risposta, tra l'altro tendenzialmente concorde con quella del mio medico. Essendo questione di pochi giorni attendo l'esito delle analisi che effettuerò lunedi 14 dicembre, nel caso di un valore ancora troppo elevato valuterò quali controlli effettuare.
Saluti.

[#4]  
Dr. Ario Joghtapour

48% attività
20% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
rimango alla vostra disposizione. Cordialmente
Dr Ario Joghtapour Spec in Ginecologia Ostetricia Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Master Univers Medicina Materno-Fetale -Chirurgia Robotica

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno, ho ritirato le analisi e il CA 19.9 è sceso a 330. Valuterò con il mio ginecologo il da farsi, ma credo di ripetere le analisi tra un mesetto per verificare che questo trend di discesa continui prima di valutare ulteriori accertamenti. Cosa ne pensa?
Grazie per l'attenzione.
Saluti

[#6]  
Dr. Ario Joghtapour

48% attività
20% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
E' un fattore prognostico positivo il fatto di diminuzione, cmq nè parli con il suo curante per i controlli.
Cordialmente
Dr Ario Joghtapour Spec in Ginecologia Ostetricia Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Master Univers Medicina Materno-Fetale -Chirurgia Robotica