Follicoli cistici e soppressione

Gentili Dottori,

ho 33 anni e sto seguendo un protocollo di fecondazione assistita ICSI a seguito di problemi di fertilità di mio marito.
Nel centro presso il quale sono in cura mi hanno prescritto 20 giorni di soppressione con Decapeptyl 0,1 mg prima di cominciare la stimolazione con Gonal F (150 unità al giorno).
Alla ventesima giornata dall’inizio della soppressione mi sono recata al centro dove a seguito di controllo ecografico mi sono stati riscontrati un “follicolo cistico” a destra e uno a sinistra “di grosse dimensioni” (non mi è stata specificata la misura) e mi è stato detto di continuare la soppressione per un’altra settimana per poi ripetere l’ecografia.
Il giorno seguente mi è arrivato il ciclo con tre giorni di anticipo.
Cortesemente vorrei sapere cosa sono questi follicoli cistici e cosa comportano ai fini della fecondazione assistita.
Se anche dopo una ulteriore settimana di decapeptyl saranno ancora presenti, come si può procedere?
Si comincerà comunque la stimolazione oppure bisognerà sospendere tutto

Grazie
[#1]
Dr.ssa Silvia Blefari Ginecologo, Patologo della riproduzione 152 4
Gentile Signora il follicolo cistico è una cist, scusi il giro di parole, che contiene il follicolo, cioè quella cellula che deve poi essere fecondata dagli spermatozoi di suo marito.
Lei è certa che questo sia il protocollo farmacologico propostole?
Lei sta assumendo decapettil e Gonal F, vero?

Le cisti sono assolutamente innoque, lei si dovrebbe sempre far dire e scrivere le dimensioni delle cisti, altrimenti sarà lei stessa che non riuscirà ad avere secondi pareri.

Nel nostro campo va scritto tutto quello che si dice, e si spiega, SEMPRE.

Cordiali saluti
Dott.ssa Silvia Blefari

Dr.ssa Silvia Blefari

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa la ringrazio della sua risposta.
Il protocollo prescrittomi prevede prima una fase di soppressione con Decapepetyl 0,1 mg per, a questo punto, almeno 27 giorni, prima della stimolazione con Gonal F.
Adesso mi trovo nella fase di soppressione e quindi sto assumendo solo il Decapetyl 0,1 mg con iniezioni giornaliere sottocutanee. Quando, e se, comincerò la stimolazione con Gonal F (150 unità al giorno), non so se dovrò assumere ancora decapetyl, sicuramente me lo diranno al prossimo controllo.

Purtroppo ho provato a chiedere spiegazioni su queste cisti alla dottoressa che mi ha fatto l'ecografia presso il centro (pubblico) che mi segue, ma anche se è una persona davvero gentile, non mi ha dato spiegazioni perchè c'erano altre pazienti fuori che attendevano per il monitoraggio. Purtroppo nei centri pubblici credo sia una situazione assai diffusa non riuscire ad avere risposte alle domande per questioni di tempo...tante volte noi pazienti ci sentiamo come un numero e niente più...
Riproverò ad avere informazioni al prossimo controllo

Dottoressa ritornando al protocollo e al discorso cisti, ritiene sia tutto nella norma?
grazie ancora
[#3]
Dr.ssa Silvia Blefari Ginecologo, Patologo della riproduzione 152 4
Gentile Sig.ra il discorso cisti non ci crea alcun problema, se lei pensa a qualcosa di "brutto", lo dimentichi.

Quanto al protocollo, questo si discosta un po' da quello mio e del mio gruppo.

Molte pazienti si lamentano nei suoi stessi termini del pubblico, è vero tutto, ma voi dovete pretendere le spiegazioni, non è un favore, quello che chiedete, è un obbligo nostro darle.

Cordiali saluti
Dott.ssa Silvia Blefari
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dott.ssa Blefari

la ringrazio della sua risposta e di avermi tranquilizzata.

Non vorrei disturbarla ulteriormente ma c'è un altro dubbio che mi assilla.

Da qualche anno ho scoperto di avere delle cisti al seno che controllo annualmente con delle ecografie. L'ecografista che mi segue mi ha detto di non preoccuparmi perchè sono di origine ormonale e non sono preoccupanti.

Il mio dubbio è questo: la forte stimolazione a cui mi sottoporrò potrebbero far degenerare queste cisti in qualcosa di diverso? La presenza di queste cisti dovrebbe eseere tenuta in conto per la definizione del protoccollo ICSI? Devo fare degli ulteriori controlli al seno durante la stimolazione?

Chiedo questo perchè al primo colloquio fatto al centro ho riferito di queste cisti, ma mi è stato rispoto (senza guardare i referti che avevo con me e le ecografie mammarie) che non erano importanti.

Per competezza le riporto il referto della mia ultima ecografia mammaria:

"Mammelle a struttura prevalentemente fibro-ghiandolare. Aumento diffuso dell'ecogenicità, più accentuata e focale in qualche tratto, con alcune piccole cisti del diametro massimo di 3 mm a destra e di 5 mm a sinistra, espressione di displasia fibro-cistica. Non si rilevano alterazioni focali solide. Normale rappresentazione dei piani cutanei esottocutanei. Assenza di linfoadenomegalie ascellari. Piccole aree ipoecogene sottoepidermiche in sede ascellare sinistra riferibili ad idrosadenite"

La ringrazio anticipatamente e le porgo i miei più cordiali saluti.
[#5]
Dr.ssa Silvia Blefari Ginecologo, Patologo della riproduzione 152 4
Gentile Signora, stia tranquilla per le cisti, esse non degenerano mai e neanche sotto stimolazione per una ICSI.

Una cosa sola è possibile che queste cisti si ingrandiscano o aumentino di numero (non parlo di cancro, per intenderci!!!!)

Dica al suo ecografista quale farmaco usa e usarà, così anche lui potrà rassicurarla e venga messo al corrente di quello che sta facendo.

Stia tranquilla
Dott.ssa Silvia Blefari
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie di cuore!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio