Utente
Salve dottori, sabato 05/06 sono stata sottoposta a raschiamento per aborto ritenuto alla ottava settimana. Stamattina sono andata a fare il controllo dal mio ginecologo il quale non mi ha dato molte delucidazioni su cosa devo fare adesso perchè era troppo impegnato e così mi ha liquidata dicendomi di stare tranquilla e di ritornare alla prossima ecografia, quando sarò nuovamente incinta. Io però, essendo stata questa la mia prima gravidanza, non so davvero cosa devo fare ora! 2 mesi prima di rimanere incinta feci per caso un dosaggio della prolattina ed i valori uscirono più alti della norma (56 ng/ml)e il mio ginecologo mi prescrisse dostinex dicendomoi di ripetere il dosaggio dopo un mese. Il 22/04 ripetei gli esami e i valori erano scesi a 1,1 ng/ml e il 02/05 eseguii invece un dosaggio beta hcg perchè avevo un ritardo e in effetti ero rimasta incinta. Dopo 8 settimane diagnosi di aborto ritenuto e infatti sabato 05/06 ho fatto il raschiamento. Ora vorrei sapere se devo cominciare a riprendere dostinex o devo aspettare che mi torni il ciclo e magari ripetere il dosaggio della prolattina prima di assumerlo nuovamente? Grazie, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Attenda che il ciclo torni alla regolarità e successivamente può ripetere il dosaggio della prolattina.
Un consiglio che posso darle è di praticare il dosaggio con ago a permanenza ai tempi 0', 15' e 30' e considerare il valore dell'ultimo prelievo quello più attendibile e in base a questo risultato si decide se praticare terapia farmacologica.

Cordiali saluti,
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, è stato davvero molto chiaro! C'è solo un problema, come si chiama questo tipo di dosaggio della prolattina? Sa se per caso lo praticano tutti i laboratori oppure devo rivolgermi a qualche struttura specializzata? grazie ancora e buona giornata.

[#3]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
E' solo una questione tecnica, il kit di dosaggio è sempre lo stesso e ovviamente saranno eseguiti tre dosaggi, quindi basta indicare a qualunque laboratorio di analisi la modalità del prelievo così come l'ho descritta nella risposta precedente.

Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#4] dopo  
Utente
Ok grazie mille ancora per la sua prontezza! Le auguro buona gionata.

[#5] dopo  
Utente
Dottore mi scusi dimenticavo di chiederle anche questo: 1) Io il 05/06 ho avuto il raschiamento, ora quanti giorni dovrei attendere prima di avere un rapporto sessuale con mio marito?
2) Purtroppo questo aborto l'ho preso molto male e allora pensavo anche di tornare a praticare pilates giusto per distrarmi un po' quindi mi potrebbe anche dire quando, secolndo lei, potrei ricominciare a praticare sport?
3) E magari, visto che andiamo incontro all'estate, ci sono problemi a prendere il sole?

Forse queste che le faccio saranno tutte domande sciocche ma in una situazione assurda come è stata la mia (cosa che poi non ho avuto modo di spiegarle) fare domande sciocche mi sembra in questo momento la cosa più sensata da fare! Grazie ancora e cordiali saluti.

[#6]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Le sue non sono assolutamente domade sciocche e in generale ritengo che spesso siano le risposte ad essere tali.
Premesso ciò:
1) Il ciclo dovrebbe ritornare entro circa 40 giorni dal raschiamento. In questo periodo i rapporti si possono tranquillamente avere ma è preferibile evitare una nuova gravidanza. Dal prossimo ciclo tutto torna alla normalità.

2) e 3) Può tranquillamente praticare sport e prendere il sole, le può fare solo bene.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#7] dopo  
Utente
Grazie mille ancora dottore, le auguro una splendida giornata. Alla prossima...sperando non ne debba aver bisogno o che sia almeno per una bella cosa...

[#8] dopo  
Utente
Dottore buongiorno come sta? Io mi sento ancora molto giù, sarà il caldo eccessivo di questi giorni o ancora i postumi dell'aborto, chissà...
Dottore io la ricontatto perchè vorrei qulche consiglio: 1) nel momento in cui mi tornerà la mestruazione, lei a che giorno del ciclo mi consiglia di praticare il dosaggio della prolattina?
2) da 2 o tre giorni ho delle fitte abbastanza ripetute alle ovaie, è normale?
3) inoltre quando ho abortito pesavo 56 kg adesso 58 kg ed ho le gambe e i piedi molto gonfi, cioè mi sento in generale abbastanza lievitare...è normale ache questo? Cosa potrei fare? Vanno bene massaggi e tisane diuretiche o devo comunque rassegnarmi e attendere che il ciclo torni alla normalità?
La ringrazio ancora una volta per la sua attenzione e le auguro un buon fine settimana...cordiali saluti...

[#9]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Credo che le cause del "sentirsi giù" siano sia il caldo che il recente aborto (è più che comprensibile).

Procedo con ordine alle risposte:

1) il giorno è indifferente, basta che siano passati più di 40 giorni e che il ciclo sia tornato regolarmente,

2) potrebbero anche essere sintomi intestinali, se sono lievi e tendono a migliorare non c'è da preoccuparsi, altrimenti informi il suo medico,

3) mangi con poco sale, beva molto e stia a riposo con le gambe alzate, le tisane vanno bene, i massaggi solo da persone altamente competenti, pratichi anche una misurazione della pressione arteriosa.

Cari saluti,
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#10] dopo  
Utente
Dottore buongiorno, grazie come sempre della tempestiva risposta, fossero i medici tutti come lei!!!

Dottore ma è vero che il dosaggio della prolattina così come lei me lo ha descritto deve essre praticato a digiuno?

Un'altra cosa, ieri sera e stamattina ho avuo perdite vaginali abbondanti e piuttosto liquide di muco bianco inodore, eppure oggi sono 14 gg dal raschiamento, a cosa sono dovute? E' normale secondo lei? Anche mia cognata ha avuto un raschiamento ma a lei non sono mai capitate...

Comunque, per quanto riguarda la pressione arteriosa ce l'ho molto bassa, dopo aver mangiato addirittura risulta 110-60! Sto prendendo per questo integratori di sali minerali con eleuterococco, il Tonic Up per la precisione, speriamo risolva abbinandolo ai suoi preziosi consigli.

La ringrazio nuovamente e infinitamente, da quando lei mi risponde mi sento molto più tranquilla e sollevata, mi sento più serena nel dover affrontare quello che verrà. Di nuovo buon fine settimana.

[#11]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Il digiuno non è necessario per il dosaggio della prolattina.
Le perdite, per come me le descrive, non mi destano alcuna preoccupazione.
La pressione è bassa, ma non disastrosa, c'è chi registra valori molto più bassi. Gli integratori, comunque, aiutano, soprattutto con questo caldo.

Ancora saluti,
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#12] dopo  
Utente
Grazie dottore, affettuosi sluti anche a lei...

[#13] dopo  
Utente
Buonasera dottore, purtroppo ho dovuto ricontattarla oggi dopo in bel po' di tempo perchè secondo me non sto molto bene...Dopo l'aborto del 05/06, il giorno 01/07 mi è venuta la mia prima mestruazione: i primi 2gg molto scarsi ma poi ho avuto emmorragie per 3 gg infine il flusso è nuovamente diminuito ed in totale mi è durato 14gg. Dopo 3 settimane ho cominciato ad avere dolore, bruciore, prurito e perdite vaginali bianche e allora ho fatto 3 lavande di tantum rosa e il 30/07 mi sono ritornate le mestruazioni! Stessa storia: 2 gg solo macchie, poi da ieri non mi posso alzare dal water perchè perdo molto sangue, ho contattato il mio dottore e mi ha dato 2 fiale di ugurol a pranzo e 2 stasera e mi ha detto che potrebbe essere un'endometrite e che mercoledì devo andare a controllo. Io ho letto più o meno cosa può essere e quello che ho letto non è stato affatto rassicurante perciò dottore per cortesia può spendere lei qualche parola sull'argomento per me? Non sto capendo più nulla...sono avvilita e ho paura...grazie e buona serata.

[#14]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Direi, prima di trarre rapide conclusioni, di aspettare almeno l'esito dell'ecografia transvaginale.

Mi tenga infomato.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#15] dopo  
Utente
Grazie dottore, mercoledì pomriggio ho l'appuntamento. Buona giornata.

[#16] dopo  
Utente
Buonasera Dottore come va? Purtroppo dopo il mio aborto le cattive notizie non sono finite...io già avevo curato in passato dei condilomi esterni ma poi, dopo il raschiamento, ho fatto il pap test e mi hanno prescritto una colposcopia con biopsia ed ecco il risultato al 14/10/2010: cervicite conica con flogosi acuta intraepiteliale e modificazioni citologiche sospette per coilocitosi. Il mio gine mi ha detto che non devo preoccuparmi e mi ha dato il FINDERM FORTE OVULI per 10 gg ma io dopo il quinto giorno ho sospeso perchè sanguinavo...dottore ma che significa il risultato della biopsia? Posso rischiare un carcinoma? Potrò avere problemi a rimanere di nuovo incinta? Mi aiuti per favore...buona serata.

[#17]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Il reperto della biopsia non ha alcun tipo di relazione con la possibilità di poter avere una gravidanza fisiologica.
Ritengo utile una ricerca del HPV con tipizzazione in quanto la presenza di modifiche sospette per coilocitosi.
E', in ogni caso, importante tenere ben presente che in caso di positività non c'è motivo di allarmarsi in quanto l’infezione da HPV è estremamente frequente nella popolazione: si stima, infatti, che almeno il 75% delle donne sessualmente attive si infetti nel corso della propria vita con un virus HPV di qualunque tipo e che la maggior parte (70-90%) delle infezioni da papillomavirus è transitoria, perché il virus viene eliminato dal sistema immunitario prima di sviluppare un effetto patogeno.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#18] dopo  
Utente
Grazie dottore speriamo che il mio sistema immunitario reagisca al più presto...dottore ma è vero che lo stress influisce negativamente sull'hpv e anche il fumo di sigaretta?

[#19]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Lo stress comporta un abbassamento delle difese immunitarie, quindi favorisce la replicazione dei virus.
Il fumo di sigaretta è un ulteriore fattore di rischio su una eventuale carcinogenesi.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#20] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, riepilogo in breve la mia storia: dopo 1 anno e mezzo di tentativi sono rimasta incinta però al secondo mese di gravidanza, come già lei già sa, ho perso il bambino e questo a giugno 2010. Da premattere che prima di rimanere incinta non ho mai avuto problemi e facevo regolarmente le visite dal ginecologo, però dopo il raschiamento sono iniziati una serie di problemi che mi hanno portato ad eseguire esami come colposcopie, biopsie del collo dell'utero, isteroscopie, endometriocultura e biopsie dell'endometrio e da tutte queste sono emerse le seguenti conclusioni: cervicite cronica, flogosi intraepiteliale, endometrite cronica severa. Alla fine anche mio marito si è sottoposto ad uno spermiogramma con spermiocultura e i risultati sono stati:
GIORNI DI ASTINENZA: 4
CONCENTRAZIONE: 68 MILIONI
MOTILITA' progressiva 46% dopo 1 ora
rapida 22%
lenta 24%
non prograssiva 30%
assente 24%
progressiva 39% dopo 2 ore

risultato: ASTENOZOOSPERMIA DI MODERATA ENTITA', numero e vitalità di spermatozooi nella norma, presenza di diversi aggregati e di rari leucociti.

Da premettere anche un'altra cosa e cioè che l'isteroscopia sono andata a farla dal professor Malzoni ad Avellino e da lui ho portato anche le analisi di mio marito e lui, dopo averle lette, mi ha detto che mio marito sta bene e che non deve fare nulla. Io però so che la lentezza degli spermatozooi incide sull'esito di una gravidanza quindi, ammesso e concesso che io per prima mi debba curare, mio marito realmente non deve far nulla, nessun controllo, nessun approfondimento? Io so che dovrei fidarmi del prof Malzoni perchè parecchi mi hanno detto chè è bravissimo ma non so perchè questa sua risposta non mi convince, lei dottore che mi dice?

[#21]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Ritengo anche io che i valori dello spermiogramma possano essere considerati nei limiti della norma e non ravviso la necessità di terapie.
Completi gli accertamenti e le terapie che si riterranno necessari per lei e attenda con serenità e fiducia la prossima gravidanza.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#22] dopo  
Utente
Grazie ancora dottore, la terrò informata, buona giornata

[#23] dopo  
Utente
Buoingiorno dottore come sta? Sono arrivati i risultati dell'isteroscopia e della biopsia e sono i seguenti:

endometrio follicolinico, la colorazione con giesma non evidenzia plasmacellula.
Endometriocultura: la specie batterica è klebsiella ornithinolytica.

Come cura antibiotici per 12 gg mattino e sera, antinfiammatori per 20 gg x 3 volte al dì e pevaryl ovuli la sera per 20 gg.

Premesso che ho capito di avere qualcosa ma il prof inizialmente mi veva parlato di endometrite cronica severa mentre dopo il risultato mi ha detto di non preoccuparmi, di farmi la cura e di tornare da gravida. Ora io vorrei capire:
1)alla fine è o non è endometrite?
2)il sanguiamento dopo i rapporti e a volte anche in assenza di questi e soprattutto prima che mi arrivino l mestruazioni è dovuto a questo batterio?
3)Il mio vecchio ginecologo mi disse che dovevo farmi le analisi per il progesterone, lei cosa mi consiglia di fare?

Aspetto con ansia una sua risposta, grazie ancora dottore e buona giornata.

[#24]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
E' una forma lieve di infezione endometriale che dovrebbe risolversi con la cura. Endometrite è un termine generico che racchiude tutte le forme di infezioni endometriali, nel suo caso non si tratta assolutamente di una forma severa e preoccupante. Non credo che i sanguinamenti siano correlabili a tale dato.
Riguardo ad ulteriori esami, se si volesse praticarli tutti non si finirebbe mai, quindi segua con serenità le indicazioni del medico a cui si è affidata.

In bocca la lupo!
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#25] dopo  
Utente
Dottore buongiorno come sta? Mi sono preoccupata che mi avesse abbandonata perchè non mi avevate ancora risposta comunque poi nemmeno a farlo apposta il 23esimo giorno del ciclo mi sono ricominciate le perdite e allora il giorno dopo, al 24esimo giorno del ciclo, ho fatto il progesterone e in realtà sembrano bassi i valori, sono 5,3ng/ml. Lei cosa ne pensa? Grazie dottore buona giornata

[#26]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gli esami vanno praticati solo su indicazione del medico che in questo momento la sta tenendo in cura, altrimenti si potrebbero avere notizie confondenti. Dato che mi pare di aver capito che il progesterone e' stato richiesto dal precedente ginecologo e non dall'attuale, o non ne tiene conto, o ne discute con quest'ultimo.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#27] dopo  
Utente
Ok ha ragione, allora farò così, finirò la cura che mi ha dato il mio attuale dottore e poi speriamo che tutto si risolva e che il ciclo si regolarizzi, volevo solo spiegarle che se ho fatto anche il progesterone è solo perchè sono stanca di avere sempre problemi e se poi dovessero essere bassi anche questi valori passerà ancora altro tempo prima che guarisca, tutto qui, perciò le avevo chiesto un parere sull'esito degli esami...la ringrazio buona giornata dottore.

[#28]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Comprendo il suo cruccio, ma capirà che praticare esami in maniera non congrua e in assenza di diretta indicazione medica potrebbe far aumentare il suo livello di stress, creandole la sensazione, magari non veritiera, che ci siano ulteriori problemi di salute.
E' importante, piuttosto che inseguire i risultati dei singoli esami, che si senta globalmente presa in carico dal medico che la ha in cura.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#29] dopo  
Utente
Buongiorno dottore come sta? Spero si ricordi di me e della mia storia. Aborto anembrionico all'ottava settimana il 05/06/2010, successivi cicli mestruali emorragici con spotting intermestruale, rapporti sessuali con perdite di sangue, praticata colposcopia con biopsia al collo dell'utero (DIAGNOSI: cervicite cronica con flogosi acuta intraepiteliale e modificazioni citologiche sospette per coilocitosi CURA ASSEGNATA: 10 gg Colpodex), nessun controllo dopo la cura per problemi col dottore che non mi rispondeva mai al telefono al che cambio dottore e mi affido al prof. Malzoni il quale non dà peso alla diagnosi della biopsia del collo dell'utero e mi pratica il giorno 10/02/2010 una isteroscopia con biopsia dell'endometrio ed endometriocultura (DIAGNOSI: endometrio follicolinico, la colorazione con giemsa non evidenzia plasmacellule; ENDOMETRIOCULTURA POITIVO, SPECIE BATTERICA: Klebsiella Ornithinolytica. CURA: Clavulin 1 cp 2 volte al dì per 12 gg, Flaminase 1 cp 3 colte al dì per 20 gg). Rtorno dal prof. dopo la cura che non aveva sortito effetti in quanto lo spotting continuava e lui allora mi integra il deltacortene per 5 settimane da 25 mg a scalare fino a 5 mg. Finisco anche la cura con cortisone ma nessun miglioramento e allora, dopo aver letto vari forum nei quali lo spotting veniva attribuito anche ad una carenza d progesterone, chiedendo consiglio al medico dell'asl, pratico iei un dosaggio di progesterone, trovandomi al 21esimo giorno del ciclo, eil risultato è stato: 0,3ng/ml (valore del laboratorio per fase luteinica: 2,5-29). Ora il 22/06 ho appuntamento dal prof e porto anche quest'esame che lui non mi ha mai dato.
La mia domanda dottore ora è questa: Perchè il prof. Malzoni non ha dato peso alla biopsia del collo dell'utero? Come faccio poi a sapere che ho curato l'endometrite se non mi pratica un'altra isteroscopia?Perchè non mi ha mai prescritto un dosaggio ormonale? E ora questo valore del progesterone credo sia basso, cosa comporta? Si può curare? e' passato un anno ormai ed io vorei tanto riuscire ad avere un bimbo e ritornare sana come prima dell'aborto... grazie per la sua risposta.

[#30]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Ricordo bene il suo caso (tra l'altro facilmente ricostruibile dai post precedenti). Lei pone già una serie di domande che presumibilmente rivolgerà al medico con cui ha fissato l'appuntamento e verso il quale, si presume, ripone la sua fiducia. In tale ottica non credo che giovi alla relazione medico-paziente la richiesta di pareri preventivi, che potrebbero anche differire da quelli che le saranno forniti in corso di visita.
Riguardo al progesterone, probabilmente, è stato dosato in un ciclo anovulatorio, ma si tratta, in ogni caso di condizioni facilmente gestibili.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#31] dopo  
Utente
Grazie dottore, spero solo che i miei cicli non siano sempre anovulatori! A presto buona giornata.

[#32] dopo  
Utente
Dottore buongiorno scusi se ancora la disturbo ma vorrei un chiarimento: tutti i mesi dopo l'aborto, come le ho già detto, ho avuto spotting durante l'ovulazione e almeno 1 settimana prima dell'arrivo delle rosse che di solito cmq sono state sempre puntuali ogni 26-28 gg (in un anno solo una volta dopo 30 gg). Il mese di maggio invece, dopo aver finito la cura col cortisone, le mestruazioni mi sono arrivte il giorno 19/05 (con spotting dal giorno 14/05) e si sono tolte il giorno 31/05 ,poi 4 gg pulita e di nuovo spotting dal 29/05 al 03/06 più o meno... al che al 21esimo giorno del ciclo, cioè l'8/06 ho fatto esame progesterone con esito 0,3 ng/ml. Le mestruazioni mi dovrebbero arrivare oggi secondo un calcolo di 28 gg però la cosa strana è che proprio questo mese non ho avuto nessuno spotting prima delle rosse e, poichè al 14-15-16esimo giorno del ciclo ho avuto rapporti non protetti, c'è una remota possibilità con quei valori di progesterone di essere comunque rimasta incinta?
So che dovrei aspettare che passi almeno la giornata di oggi prima di illudermi ma spero che lei mi capisca dato che è un anno che desidero questa cosa... grazie mille dottore.

[#33]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Nella mia esperienza ho constatato che tutto è possibile. Cerchi, però, di affrontare con tranquillità le variazioni del suo ciclo.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
Responsabile U.O. Ginecologia e Ostetricia
Clinica Mediterranea - Napoli

[#34] dopo  
Utente
Grazie dottore, alla fine è vero tutto è possibile e cmq se per lunedì non mi arrivano le mestruazioni allora farò il test sperando che Dio abbia guardato dalla mia parte...buona giornata.