Utente
Sono sposata da circa un anno...e sembra che da un anno alcuni problemini non riescano proprio a lasciarmi tranquilla.
Assumo la pillola anticoncezionale da circa 4anni e non ho mai avuto problemi di nessun genere. Premetto che in generale non ho mai avuto problemi gravi di salute. Sicuramente la mia vita, da quando mi sono sposata, è cambiata parecchio e sicuramente sono un po' più stressata di prima.
A settembre, durante la visita di controllo dalla ginecologa, le ho parlato di alcuni disturbi legati alla minzione. Cistite. Sono andata dal mio dottore che mi ha prescritto una cura con ciproxin.
LA cistite, curata è poi tornata nel giro di qualche settimana. Ciproxin di nuovo.
Passata la cistite…mi sono accorta di alcune perdite bianche. Candida. Preciso che in 27 anni non ho mai sofferto di nessun tipo di infezioni.
La candida passa dopo una cura di 6 giorni con lavande Meclon, crema Gynocanesten e soluzione Ifenec (sia per me che per mio marito).
La candida sparisce per qualche settimana…ma poi eccola di nuovo. La ginecologa mi ha consigliato di ripetere la stessa cura.
Nel frattempo mi sono documentata sulla candida, sulle molteplici cure e sui fattori scatenanti. Per ora è “solo” la seconda volta, ma vorrei proprio evitare che mi tornasse. Questi problemi stanno condizionando non poco la vita con mio marito …soprattutto visto che non ho mai avuto niente!
Ho letto che anche la pillola diminuisce le “difese” in quella zona, ma soprattutto sembra che un’alimentazione corretta sia molto importante. Dite che forse sarebbe bene sospendere la pillola?
Mi sono anche accorta che la mia stitichezza è peggiorata. Non sono mai stata “regolare” in quel senso, ma non ho mai avuto grossi problemi. Potrebbe essere lo stress, il cambiamento di alimentazione …
Perdonatemi se mi sono dilungata troppo, ma volevo far capire il più possibile la mia situazione.
Non so se i cosidetti "metodi naturali" potrebbero aiutare: ho letto di lavande con bicarbonato per "prevenire" il ritorno della candida. Vi ringrazio fin d'ora per le Vs. opinioni. Grazie.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il problema delle infezioni vaginali ricorrenti è molto importante, ma di non semplice soluzione.
E' necessario eliminare i fattori favorenti: ad esempio nel suo caso ottenere una buona regolarità intestinale sarebbe molto importante, attraverso integratori di fibre e lattobacilli.
Mi chiedo poi se gli episodi siano stati trattati anche con terapia per bocca e se anche suo marito sia stato trattato (per evitare il famoso effetto ping-pong).
La pillola in parte favorisce la proliferazione della candida (che normalmente è un germe che si trova in vagina, e solo in condizioni particolari prolifera in eccesso), ma se per lei la protezione contraccettiva è prioritaria, non la sospenderei.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Gent.ma Dor.ssa Pontello,
La ringrazio per la Sua cortese risposta.
Ultimamente durante i rapporti, oltre alla pillola abbiamo utilizzato anche il preservativo...e a dirle la verità, sono scomparsi alcuni doloretti al basso ventre che avevo quasi sempre dopo ogni rapporto.
Credo che sospenderò la pillola per un tempo piuttosto lungo ...
E' possibile che dopo 4 anni di assunzione (prima Yasmine e poi Fedra) la pillola abbia abbassata le mie "difese" (visto che nell'ultimo periodo ho sofferto di cistite e di candida)?
Ora ho ancora alcune perdite gialline e sento prurito,sopratutto la sera. ...è ancora candida? Non posso curarla senza ancora una volta farmaca (lavande,crema.....)?
Grazie per la sua disponibilità

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Per sapere se le perdite sono legate alla candida, è necessario effettuare un tampone vaginale, per poi impostare la terapia specifica (crema, lavanda, etc).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente
Gent.ma Dr.ssa Pontello,
mi perdoni se la disturbo di nuovo.
Sono riuscita a contattare la mia ginecologa, che mi ha suggerito (come Lei) di eseguire un tampone vaginale e poi ricontattarla per una visita. Le ho chiesto anche se era il caso di sospendere la pillola (Estinette).Mi ha detto che la pillola non c'entra nulla con l'eventuale infezione e che posso tranquillamente continuare a prenderla.
Volevo però porgere alcune domande anche a lei:
- è vero che la pillola non influisce sull'eventuale infezione presente?
- il tampone va eseguito in un particolare "periodo" (prima del ciclo, a fine ciclo, a metà...)?
- nel frattempo che attendo di fare il tampone e di "guarire" da questa (forse) infezione, meglio utilizzare il preservativo?
- posso fare qualcosa per cercare di "limitare" l'infezione? (evitare certi cibi, prendere dei fermenti o vitamine,.....)
La ringrazio molto per il suo aiuto.

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
- è vero che la pillola non influisce sull'eventuale infezione presente?

è vero, però la pillola può favorire la comparsa ad esempio della candida



- il tampone va eseguito in un particolare "periodo" (prima del ciclo, a fine ciclo, a metà...)?

no, basta che non sia eseguito quando c'è perdita ematica (mestruazione in atto)


- nel frattempo che attendo di fare il tampone e di "guarire" da questa (forse) infezione, meglio utilizzare il preservativo?

si


- posso fare qualcosa per cercare di "limitare" l'infezione? (evitare certi cibi, prendere dei fermenti o vitamine,.....)

niente di particolare, quando arriva la risposta del tampone sarà impostata la terapia specifica
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente
Dott.ssa Pontello,
sono riuscita a prendere appuntamento per il tampone vaginale, per la settimana prossima.
Un'ultimissima domanda: in seguito a una visita dermatologica e alla diagnosi alcune verruche piane sul viso, sto assumendo bustine di IMMUNOSKIN e la crema Retin-A 0.05. So che forse sarà una domanda stupida ma.... questo integratore potrebbe per caso interferire con i risultati del tampone?
La ringrazio di nuovo per la sua cortesìa e per il suo tempo.

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
No, non si preoccupi.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dr.ssa,
volevo una Sua opinione in merito ai risultati del tampone vaginale:
ph: 4.6
Lattobacilli: discreto numero
Polimorfonucleati: alcuni
Gardenella e candida: assenti
Es. colturale: flora residente.

Quindi? Nessuna infezione, niente candida. Le perdite gialline e il prurito da cosa possono essere date? Ho letto (anche su questo forum) che le perdite a volte possono essere date dalla pillola "non adatta" (magari con dosaggio non adeguato per la donna che la assume). E' possibile? Io assumevo Yasmine poi la gine mi ha prescritto Fedra, dopo una mia lamentela di calo del desiderio (chissà poi se era la pillola...). Fedra ho inizato ad assumerla a ottobre dell'anno scorso. E a febbraio ho inziato ad avere perdite. Visto che avevo assunto l'antibiotico Ciproxin per curare una cistite, la mia gine (durante la visita) mi ha diagnostico una Candida (aveva anche notato un'arrossamento all'interno. Le avevo anche detto che provavo dei doloretti durante i rapporti.Non sempre...ma...spesso). Ho rifatto per 3 volte la cura di lavande, crema ecc.ecc. da aprile a settembre ...ma le perdite non si sono comunque mai fermate. A luglio avevo eseguito anche un'uticoltura anch'essa negativa.
E poi ecco il risultato del tampone.
Sinceramente non so più nemmeno se è il caso di tornare dalla mia attuale ginecologa, oppure sentire il parere di un altro dottore.
La ringrazio ancora per la Sua preziosa opinione.


[#9]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il tampone è regolare, è stato eseguito durante le perdite?
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#10] dopo  
Utente
Mi perdoni, in che senso? Le perdite le ho ancora tutti i giorni. Il tampone è stato eseguito lontano dal ciclo, in un giorno "normale" nel quale cmq le perdite ci sono state.

[#11]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il tampone è regolare, potrebbe essere semplicemente un eccesso di lattobacilli (che sono i batteri "buoni" della vagina), in questo caso provi le lavande a base di acido borico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi