Utente
Buon giorno, mi chiamo Monica e ho 36 anni e sono un tipo molto ansioni (come si può dedurre dai mie precedenti consulti, anche se in campi diversi). Racconto brevevente:
nel 2004 mi sono sottoposta a colposcopia per delle perdite ematiche e mi e stata riscontrata una piaghetta, mi è stata prescritta la cura e in seguito ho eseguito un pap test risultato normale con infezione leucociti, poi sono rimasta incinta e a maggio 2005 ho partorito con cesario. Ad agosto 2005 ho effettuato il pap test risultato normale con infezione vaginite. Poi per mia negligenza non ho fatto più controlli fino al 2009 ed ad ottobre 2009 ho fatto visita di controllo con pap test risultato "striscio limitato per intensa flogosi" ho eseguito una cura con ovuli e dopo 20 giorni dalla fine della cura ho rifatto il pap test risultato nei limiti normali. Ieri mi sono recata dal ginecologo per una visita di controllo e mentre mi faceva il pap test ha rilevato la "piaghetta" che sanguinava. Mi ha detto di aspettare il risultato del pap test e dopo mi fara la colposcopia e mi darà la cura. I miei dubbi /che ho sempre in testa, dal risvegli fino a quando non vado a dormire) sono: ma la piaghetta potrebbe essere anche un cancro? Cioè visivamente si distingue una piaghetta da una altro tipo di lesione "pericolosa"? Perchè per darmi la cura vuole aspettare il risultato del pap test? Perchè non mi ha fatto subito la colposcopia? Vi ringrazio in anticipo per la vostra gentilezza.

[#1]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Colposcopicamente la cosiddetta "piaghetta" si riconosce chiaramente e non c'è associazione tra la "piaghetta" ed il cancro del collo dell'utero.
Saluti
Dr. Antonio Gargini

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, ma pultroppo i miei dubbi sono ancora forti, nel senso che il ginecologo non mi ha ancora effettuato la colposcopia, ma la farà solo dopo il risultato del pap test. Infatti quando dicevo visivamente intendevo "ad occhio nudo".
Grazie.

[#3] dopo  
Utente
Lo so che per i dottori sono cose normali, ma per me è ansia. Non prendetermi per pazza, ma se è possibile qualcuno può darmi delle risposte in più.
Grazie e scusate di nuovo.

[#4] dopo  
Utente
UP

[#5]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Anche ad occhio nudo si può riuscire ad identificare una piaghetta. La colposcopia è un esame di secondo livello che viene fatta in caso di pap test alterato o comunque per controllare quadri come il suo. Ritengo che il suo ginecologo faccia bene ad aspettare la risposta del pap test prima di eseguire la valutazione colposcopica.
Saluti
Dr. Antonio Gargini

[#6] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, ma ore le pongo la domanda in modo più diretto, visto la mia storia diagnostica, secondo lei quella piaghetta potrebbe essere un tumore del collo dell'utero? Capisco che bisogna aspettare il risultato del pap test, ma 10/15 giorni mi mettono troppa agitazione.
Grazie

[#7]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
La piaghetta fortunatamente è una cosa, il tumore del collo dell'utero un'altra. Se alla visita le ha parlato di piaghetta escluderei l'altra possibilità.
Saluti
Dr. Antonio Gargini

[#8] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, ma il io dubbio è: dato che dal 2005 ho rifatto il pap test nel 2009 ( e no una ogni 1/2 anni come si dovrebbe), potri avere un cancro all'utero? Grazie

[#9]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
La piaghetta fortunatamente è una cosa, il tumore del collo dell'utero un'altra. Se alla visita le ha parlato di piaghetta escluderei l'altra possibilità.
Saluti
Dr. Antonio Gargini

[#10]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
E' chiaro che per togliersi ogni dubbio è necessario aspettare l'esito del pap test.
Saluti
Dr. Antonio Gargini

[#11] dopo  
Utente
Grazie

[#12] dopo  
Utente
Scrivo per chiedere un ulteriore consulto, dato che il risultato del pap-test non è ancora arrivato ed ha del ritatrdo perchè il ginecologo ha aspettato qualche giorno prima di portarlo al laboratorio.
Ma il vetrino se non viene portato subito al laboratorio può "rovinarsi" e dare esiti falsati?
Poi pongo sempre la stessa domanda perchè non dormo più dall'ansia: visto il mio escursus clinico potrei avere un cancro all'utero?
Grazie

[#13] dopo  
Utente
UP

[#14] dopo  
Utente
Gentilmente, un aiuto.
Grazie

[#15]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Una volta che il materiale prelevato viene fissato sul vetrino non ci sono limiti temporali per la sua valutazione. Avendo un pap test negativo del 2009 ritengo che non si debba preoccupare anche se,come le ho già detto per una maggiore tranquillità è necessario attendere l'esito del pap test.
Saluti
Dr. Antonio Gargini

[#16] dopo  
Utente
Grazie e scusi se sono stata un pò insistente, ma da un pò di anni che sono diventata iper ansiosa. La terrò informato sull'esito del pap-test.
Grazie e buona serata.

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno, mi spiace ma la debbo disturbare di nuovo, sabato 4 mi è arrivato il risultato del pap-test che risulta nei limiti normali. Io prendo la pillola Loette e ieri sera ho preso l'ultima pillola del blister. Martedì 7 a causa di un'ascesso del dente ho dovuto prendere l'antibiotico Zitromax per tre giorni e giovedi ho iniziato la cura prescrittami dal ginecologo per la piaghetta che consiste in clomirex t gel (1 scatola) e successivamente ovuli per 20 giorni. I primi tre giorni il gel vaginale mi provocava bruciore subito dopo l'applicazione, mentre da lunedi mattina ho iniziato a trovare piccole striature di sangue (molto chiaro) nel muco (o gel) quando mi pulisco.
Queste perdite di sangue da cosa possono dipendere? Fra 6 mesi mi il ginecolo mi sottoporrà a colposcopia, ma non era meglio effettuarla subito? Dato che il pap-test è negativo si può escludere la presenza di tumori?

[#18] dopo  
Utente
UP

[#19]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Visto l'esito del pap test e della colposcopia effettuata mi sentirei tranquillo nell'escludere la presenza di tumori del collo dell'utero. Per quanto riguarda le striature di sangue, molto spesso la "piaghetta" è responsabile di sanguinamenti privi di significato. Il Clomirex nei primi giorni di assunzione può dare dei bruciori. Se non sono eccessivi continui la cura senza problemi.
Non ha alcun senso in questo caso ripetere una colposcopia prima di sei mesi dalla precedente.
Saluti
Dr. Antonio Gargini

[#20] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta, io la colposcopia non l'ho eseguita ma il ginecologo mi ha parlato di piaghetta quando mi ha effettuato il pap-test. Dopo il risultato del pap-test mi ha dato la cura e mi ha detto di effttuare un colposcopia fra 6 mesi dopo 2 cicli di cura a distanza di 2 mesi l'uno dall'altro.
Secondo lei la procedura è corretta?
Dovrei farla prila la colposcopia?
Se il pap-test è negativo, cosa si va a valutare con una colposcopia?
Grazie

[#21] dopo  
Utente
up

[#22] dopo  
Utente
up

[#23]  
Dr. Antonio Gargini

20% attività
0% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
La colposcopia viene consigliata nel caso in cui il pap test sia alterato, oppure per controllare controllare meglio il collo dell'utero nel caso ad esempio di una "piaghetta". Non ritengo sia necessario eseguirla subito.
Saluti
Dr. Antonio Gargini