Utente 261XXX

Gentilissimo dottore, desideravo sapere se il papilloma virus nelle donne è responsabile in rari casi solo del tumore alla cervice uterina o come ho letto su internet anche del cancro alla gola, esofago, laringe e vescica?

Sinceramente ho letto tanti siti e molti sostengono questa cosa ma desidererei saper se è reale e se come forme tumorali sono abbastanza rare o frequenti.

Grazie per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gentile sig.ra, vi sono già molte evidenze scientifiche della responsabilità del virus HPV come causa non solo del tumore della cervice ma anche di altri organi. La loro frequenza fortunatamente è bassa.
Mi permetto di inviarle questo link: http://www.salearning.org/focus/hpv.pdf perchè possa trovarvi notizie utili.
resto disponibile per ulteriori chiarimenti
Paolo Visci
Dr. Paolo Visci

[#2] dopo  
Utente 261XXX

Gentilissimo dottore, innanzitutto grazie per la sua risposta molto precisa e dettagliata e grazie nuovamente per la tempestivita' con cui mi ha risposto, se non le dispiace desideravo farle l'ultima domanda e cioe'se ad esempio io avessi il papilloma virus nella vagina cosi'come l'uomo potrebbe averlo sul pene se dopo aver toccato la vagina( o il pene nel caso dell' uomo )tocco il l'estremita'della bottiglia d' acqua e bevo oppure mi tocco la lingua, le gengive etc. corro il rischio di contaggiare anche l'esofago la bocca lingua etc, . . . . .??? E la stessa cosa vale anche per l'uomo????? Sono un po preoccupata, grazie di nuovo per la sua enorme gentilezza.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, il virus Hpv è presente almeno nel 95% delle persone, uomini e donne sessualmente attivi, cioè potremo dire che quasi la totalità delle persone " incontra" questo virus nella sua vita. Di questo 95%, gli studi epidemiologici indicano la presenza di tipi cosiddetti ad alto rischio almeno nel 50% dei casi. Avere il virus HPV NON VUOL DIRE AVERE LA MALATTIA causata dall'HPV. Il virus per "vivere" ha bisogno di un tessuto vivente in cui eventualmente replicarsi, non riesce quindi a vivere nè su bicchieri o tessuti o altro oggetto , se non in tessuti umani. Per semplificare , l'integrazione virale e la sua eventuale replicazione all'interno dei tessuti umani, non è frequente e ha bisogno di altri meccanismi o altre condizioni per verificarsi. Oggi le conoscenze su questa infezione sono molto avanzate e permettono un controllo della stessa adeguato. Mi permetto di lanciare un messaggio: la vaccinazione verso l'HPV, oggi è considerata efficace, opportuna e utile ed è questa la strada che consiglio di percorrere.
Saluti cordiali
Dr. Paolo Visci

[#4] dopo  
Utente 261XXX

Buona sera dottore grazie tanto per la sua risposta ma proabilmente non mi sono spiegata bene.In Pratica il mio dubbio era(mi é capitato realmente)sapere se per caso un uomo o una donna abbia il papilloma virus o sul pene o sulla vagina di qualsiasi ceppo anche quello brutto 16 e 18 e subito dopo essersi toccato o il pene o la vagina tocca il beccuccio di una bottiglia di acqua e beve dalle labbra la stessa bottiglia oppure nell' istante dopo essersi toccato il pene o vagina mi tocco per sbaglio la lingua o le gengive (purtroppo anche questo mi é capitato)potrei contaggiarmi anche l' esofago bocca gola età. . . . . . ??? la prego di rispondermi sinceramente e grazie di vero cuore per l'assistenza.

[#5] dopo  
Utente 261XXX

CARISSIMO DOTTORE, LE REINVIO UN PO MEGLIO IL MESSAGGIO PERCHE' MI RIESCE UN PO' DIFFICILE SPIEGARMI, IL MIO DUBBIO IN PAROLE POVERE E' SAPERE SE ESEMPIO:
1) HO IL PAPILLOMA VIRUS SULLA VAGINA (O PENE SULL'UOMO) MA SOLAMENTE NEI GENITALI QUINDI!!!!!!!!!!!!!!!!SE PER CASO DOPO ESSERMI TOCCATA LA VAGINA (O PENE ) PRENDO UNA BOTTIGLIA D'ACQUA NELL'ISTANTE SUCCESSIVO E DOPO AVER TOICCATO L'ESTREMITA' TONDA DELLA BOTTIGLIA DA DOVE SI BEVE COMINCIO A DEGLUTIRE POSSO CONTAGGIARMI PURE L'ESOFAGO GOLA E BOCCA????OPPURE SE DOPO ESSERMI TOCCATA LA VAGINA SUBITO DOPO MI METTO LE MENI IN BOCCA POSSO CONTAGGIARMI COME DICEVO PRIMA???
ULTIMA DOMANDA: A PROPOSITO DI PAPILLOMA VIRUS ORALE SI RISCHIA NEL RAPPORTO PASSIVO O ATTIVO??CIOE' NEL CASO CHE LA DONNA METTE LA BOCCA NELL'UOMO , ANCHE SE IL RISCHIO COME DICONO E' MOLTO BASSO RISCHIA CHI METTE LA BOCCA O ANCHE L'UOMO ????? E COMUNQUE DOTTORE SE IL PAP TEST E' NEGATIVO ED ESSENDO L'UNICO SISTEMA PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE ALLA CERVICE UTERINA PER ESCLUDERE LA PRESENZA DI VENTUALE PAPILLOMA VIRUS NELLA GOLA E NELL'ESOFAGO DEVO EFFETTUARE UNA VISITA OTORINOLARINGOIATRA E GASTRO SCOPIA UNA VOLTA ALL'ANNO OPPURE NON E' IL CASO PERCHE' TANTO NON ESISTE UNA DIAGNOSI PRECOCE PER QUESTO TIPO DI ORGANI????LA PREGO DI ANALIZZARE TUTTO IL TESTO CHE HO SCRITTO E SE PUO' MAGARI MI RISOLVA QUESTO DUBBIO DOTTORE, GRAZIE DI CUORE, TROPPO GENTILE E MI SCUSI ANCORA.....

[#6] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, risposta alla prima domanda: la possibilità che possa trasmettere il virus HPV in gola o addirittura in esofago bevendo dalla bottiglia che ha toccato con le mani alla sua estremità dopo aver toccato la sua vagina o il pene del suo compagno è NULLA.
seconda risposta: la possibilità di trasmissione del virus HPV nei rapporti orali è possibile, anche se questa eventualità è più frequente in persone con scarse difese immunitarie e cioè nella sindrome da deficienza immunitaria.
Terza risposta: SE IL PAP TEST E' NEGATIVO ED ESSENDO L'UNICO SISTEMA PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE ALLA CERVICE UTERINA, intanto il Paptest negativo è un utile elemento perchè possa rassicurarsi. Lo stesso paptest comunque, sebbene utilissimo per la prevenzione del tumore della cervice, non è l'unico sistema per la diagnosi precoce del tumore cervicale, ad esso si affiancano la colposcopia e indagini istologiche e di biologia molecolare per valutare la presenza del virus, del ceppo virale e delle possibilità di integrazione nei tessuti ospiti.
Ancora: PER ESCLUDERE LA PRESENZA DI VENTUALE PAPILLOMA VIRUS NELLA GOLA E NELL'ESOFAGO ... non è necessaria nessuna visita ORL o gastroscopia. Mi permetto di rassicurarla completamente.
Sempre disponibile
Paolo Visci
Dr. Paolo Visci

[#7] dopo  
Utente 261XXX

Gentilissimo Dott. Visci, e' inutile ringraziarla per la sua generosita', quindi se ho capito bene anche se tocco la vagina (o pene ) e subito dopo la lingua o le gengive ( stessa cosa del beccuccio della bottiglia che magari pensavo che toccando l'estremita' della bottiglia da dove si poggiano le labbra e si beve nell'istante subito dopo essersi toccata la vagina) non accade nulla?? allora non e' la stessa situazione di quando una coppia si struscia con i genitali???
E per l'ultimo punto su cui ha risposto ( e cioe' PER ESCLUDERE LA PRESENZA DI VENTUALE PAPILLOMA VIRUS NELLA GOLA E NELL'ESOFAGO ... non è necessaria nessuna visita ORL o gastroscopia. Mi permetto di rassicurarla completamente. ) che si deve fare per escludere una eventuale presenza??
E' vero che il virus in rari casi puo' colpire la vescica causando il cancro ma solo i ceppi pericolosi 16 e 18??
ULTIMA DOMANDA: ho letto che i casi di cancro ali' orofaringe sono rarissimi e in percentuale si aggirano a meno di 6 casi per 100000 persone?????GRAZIE DOTTORE

[#8] dopo  
Utente 261XXX

Gentilissimo dottore, sono il marito della signora e sinceramente sono spaventato perche' prima di aver sposato mia moglie, purtroppo lo ammetto, sono stato incoscente ed irresponsabile in quanto ho avuto rapporti sessuali per anni con prostitute!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! (tutti i rapporti protetti da preservativo comunque anche se 2 volte mi si e' rotto e ho fatto il test hiv, hcv etc...... dopo 6 mesi e tutto e' uscito negativo) .
io fi no a poco tempo fa non pensavo a nulla ed ero sereno ma poi un giorno guardando su internet e parlano con un dottore mi confermo' che l'hpv si puo' contrarre e trasmettere anche con l'utilizzo del preservativo!!!!!!! a quel punto mi e' preso il panico piu' totale come lei puo' capire e allora desideravo disturbarla peravere dei chiariumenti in merito:
1)lei dottore conferma che il virus si puo' contrarre anche col preservativo??
2)se e' si posso contrarre anche quei ceppi brutti 16 e 18 che possono portare al tumore della cervice uterina o della gola????
3)essendo del tutto "0" in materia desideravo domandarle se a titolo di epidemiologia e' piu' facile prendere il tumore causato dal papilloma virus (per la donna cervice uterina e pre l'uomo ad esempio l'orofaringe) oppure ad esempio un cancro ai polmoni da una persona che fuma??????
adesso la mia paura e' che magari mia moglie facendo il pap test esca tutto ok perche' in teoria(films che mi faccio io) le sue difese immunitarie sono riuscite a sconfiggere il virus (magari i ceppi brutti 16 e 18) e che magari io avendo rapporti anche orali con mia moglie, anzi entrambi abbiamo rapporti orali reciproci (fellatio e tc.........) potrei aver contaggiato lei nella gola ed io stesso dal rapporto attivo orale sulla vagina e siccome non ci sono esami di sceening da eseguire il dubbio mi fa stare in agitazione, grazie della sua gentilezza e spero di ricevere una risposta, cordiali saluti.......

[#9] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissimo signore, spero voglia scusarmi per non averle risposto subito.
le ripeto quello che ho scritto già innumerevoli volte. Il 98% circa della popolazione maschile e femminile va incontro nell'arco della vita sessuale al virus HPV. Certamente esistono comportamenti sessuali "a rischio" per una estensione della patologia virale ad altri organi che vengono in contatto con il virus tramite l'attività sessuale.
Un solo modo di fare chiarezza e trovare risposte utili. Nella donna HPV test, esame colposcopico gestito da un ginecologo esperto nella materia, può dare tutte le risposte per essere tranquillizzati, ricevere indicazione a controlli periodici, trovare soluzioni terapeutiche. Anche l'uomo può essere valutato opportunamente rispetto ad eventuali flogosi HPV con esami di biologia molecolare e peniscopia ( la colposcopia per l'uomo). Non esiste al momento prevenzione per lesioni ad altri organi oltre quelli genitali, che non sia quella mirata ad escludere lesione agli stessi organi genitali, oltre naturalmente quella di evitare attività sessuale promiscua e non protetta.
Saluti cari
Dr. Paolo Visci

[#10] dopo  
Utente 261XXX

CARISSIMO DOTT. VISCI, LA RINGRAZIO TANTO PER LA RISPOSTA E NON SI PREOCCUPI SE MI HA RISPOSTO SOLO ADESSO ANZI AVREI DOVUTO SCUSARMI PER IL TEMPO "PREZIOSO" CHE SICURAMENTE LE HO FATTO PERDERE, ALLORA SE HO CAPITO BENE DOTTORE
1)IL HPV TEST (DNA TEST CON METODO MOLECOLARE ) PUO' ESSERE FATTO ANCHE PER IL MASCHIO ED E' ATTENDIBILE ANCHE PER L'UOMO????
2)QUINDI SI PUO' FARE IL TAMPONE URETRALE PER VEDERE SE C'E' IL PAPILLOMA VIRUS E SCOPRIRE I VARI CEPPI PIU' O MENO ONCOGENI MA NON ESISTE UNA DIAGNOSI PRECOCE PER LE LESIONI PRECANCEROGENE COME QUELLA DELLA DONNA????
3)SE UN UOMO METTE LA BOCCA SULLA VAGINA DI UNA DONNA MAGARI INFETTA DA PAPILLOMA VIRUS CEPPO 16 E 18 DEVE STARE TRANQUILLO PERCHE' IL CONTAGIO IN QUESTO MODO PER L'UOMO E' RARISSIMO?????
SE POSSIBILE GENTILISSIMO DOTTORE POTREBBE TOGLIERMI QUESTI 3 DUBBI??CARI SALUTI E GRAZIE

[#11] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissimo signore, provo a rispolnderle per punti:
1) anche sull'uomo può essere fatto un prelievo attraverso un cosidetto "scraping" (ovvero un leggero grattamento con uno spazzolino apposito) sulla superficie del glande e nel meato uretrale per cercare la presenza del virus HPV. La metodica, ha una buona attendibilità, ma bisogna pur dire che attualmente non esiste un test ufficialmente approvato per rilevare l'HPV negli uomini. Questo perché deve ancora essere sviluppato un metodo efficace ed attendibile per prelevare campioni di cellule dalla pelle dei genitali, che sarebbero necessari per il rilevamento dell'HPV.
2) anche l'uomo, può sviluppare lesioni precancerose sulla pelle dei genitali (definite PIN, da Penile Intraepithelial Neoplasia), peraltro rare, ma essendo l'uomo poco studiato, le statistiche di incidenza sono inadeguate.
Oggi viene raccomandato per l'uomo il test all'ac. acetico, poco specifico e poco attendibile perchè di solito non viene accompagnato da un esame effettuato con il colposcopio, (colposcopia per l'uomo o peniscopia) strumento che è in uso nella pratica ginecologica ed effettuato da esperti del settore.
3) Sembra che il contagio sia raro, ma viene segnalato un rischio per la cavità oro-faringea, soprattutto in soggetti immunodepressi; il fumo sembra svolgere un ruolo importante e predisponente.
In conclusione comprendo la sua ansia, ma la invito a fare "pace" con questa problematica: il virus HPV è molto frequente sia nell'uomo che nella donna, ma le lesioni da esso indotte sono rare. La prevenzione correttamente effettuata offre soprattutto alla donna ottime possibilità di controllo della patologia HPV indotta. Nel caso di positività nella donna con presenza di lesioni epiteliali, un controllo con colposcopia nell'uomo e test HPV è ritenuto sufficientemente valido.
Sempre disponibile
Dr. Paolo Visci

[#12] dopo  
Utente 261XXX

Grazie mille dottore gentilissimo come srmpre, allora il tampone uretrale che ha fatto il mio amico che tralaltro e' uscito positivo a papilloma virus 6 11 e 16 non e' sicuro e non conviene farlo???!!grazie tante

[#13] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Il test della ricerca del virus HPV quando è positivo è attendibile ! La sola presenza del virus e spero che il concetto sia chiaro, non significa però anche presenza di patologia da HPV o presenza di lesioni epiteliali indotte. Non sempre la ricerca del virus nell'uomo, con le tecniche attualmente in uso, è attendibile, perchè non sempre riesce ad evidenziare la presenza del virus. Per l'uomo, come detto nella risposta precedente, la peniscopia può aggiungere maggiore attendibilità.

Sempre disponibile
Dr. Paolo Visci

[#14] dopo  
Utente 261XXX

grazie dottore, adesso credo di aver capito davvero tutto grazie a lei, un dubbio solamente che ho dimenticato a dirle ma che e' davvero molto importante sapere e':
se una persona (sia uomo che donna) ha il papilloma virus magari il ceppo 16 o 18 cioe' quelli oncogeni e il nostro sistema immunitario riesce da solo come nel 90% della popolazione a debellarlo da solo , nel caso che l'avessimo presente anche a livello del cavo orale e orofaringe si debellerebbe pure sul cxavo orale automaticamente perche' il nostro sistema se e' riuscito ad eliminare il virus a livello genitale riesce anche sul cavo orale o non e' detto e quindi si rimaner con l'incertezza?????grazie dottore non la disturbero' piu', gentilissimo come sempre

[#15] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
gentilissimo signore, mi scusi ancora per il ritardo nella risposta. La maggior parte (70-90%) delle infezioni da papillomavirus è transitoria, perché il virus viene eliminato dal sistema immunitario prima di sviluppare un effetto patogeno , non solamente dalle sedi genitali, ma da tutto l'organismo. Le allego un link : http://www.epicentro.iss.it/focus/hpv/hpv.asp
La saluto caramente
Dr. Paolo Visci

[#16] dopo  
Utente 261XXX

Gentilissimo dottore, le dico grazie prima di tutto per avermi fatto capire dei concetti che nessuno mai era riuscito a fare e doppiamente grazie per la sua gentilezza e disponibilita' con cui mi ha risposto perdendo tempo prezioso sicuramente al suo lavoro.
Un ultima cosa desideravo sapere sempre se non le chiedo troppo:
1)esiste un test per verificare la presenza del papilloma virus in sede orofaringea????
2)
(non so se il virus si puo trovare anche nella laringe ed esofago ma il cancro orale mi pare di aver sentito.che si puo' manifestare in rari casi sul tratto orofaringeo e non laringek o esofageo, lei conferma dottore?????
3) se esiste un test e' attendibile????grazie

[#17] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissimo signore, la ringrazio delle gentili espressioni che mi usa.
Al momento non esistono test per la ricerca dell'HPV nel tratto orofaringeo.
Il controllo dall'odontoiatra e dallo specialista orl, qualora evidenzi lesioni sospette, potrebbe portare ad una ricerca mirata sulla lesione, attraverso esame bioptico o ricerca dell'hpv sulle secrezioni salivari, ma siamo nel campo delle ipotesi.
Al momento alcuni lavori scientifici (http://www.bmj.com/content/340/bmj.c1439.extract) segnalano la presenza dell'hpv , tipo 16,18 nei tumori orofaringei e tra questi, i tumori laringei ed esofagei, ma appunto il legame tra hpv e tumore orofaringeo compreso laringe ed esofago, al momento è studiato e ricercato solamente sull'organo già sede di tumore. Le ricordo in ogni modo la rarità di queste lesioni e che la prevenzione di questa patologia si basa unicamente attraverso l'adozione di comportamenti sessuali cosiddetti non a rischio.
La saluto

.
Dr. Paolo Visci

[#18] dopo  
Utente 261XXX

Grazie dottore gentilissimo, allora i tamponi orali hpv dna test metodo pcr che eseguono nei laboratori non servono a nulla????????quindi rubano soltanto i soldi alla gente????ho letto tanti forum e sentito alcuni amici che hanno fatto il tampone orale ed alcuni sono usciti positivi ai ceppi 6 e 11........lei che dice dottore???? Grazie mille e spero di non averla disturbata davvero

[#19] dopo  
Utente 261XXX

Ultima domanda dottore dimentivavo, vistoche il cavo orale e' un ambiente poco ospitale al virus hpv se la mia compagna a live llo vaginale e' tutto ok e pure io cioe' pap test e test hpv e colpoacopia lei e test hpv e penoscopia io vuol dire che a livello orale possiamo stare tranquilli in quanto se l' avessimo avuto il nostro organismo con le difese immunitarie lo ha debellato e pure il cavo orale( visto che e' piu difficile in quella sede e non e' l ' ambiente adatto)????????

[#20] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissimo signore, vorrei precisare che non esistono modalità validate dalla comunità scientifica, per la ricerca dell'hpv nel cavo orale. Il fatto che venga effettuato implica soltanto il tentativo di ricerca dell'hpv nel cavo orale , ma sicuramente la prescrizione del tampone sarà nei casi che lei descrive preceduta da una corretta informazione circa i limiti o le possibilità di efficacia della ricerca in questione. Alla seconda domanda .... "visto che il cavo orale e' un ambiente poco ospitale al virus hpv se la mia compagna a live llo vaginale e' tutto ok e pure io cioe' pap test e test hpv e colpoacopia lei e test hpv e penoscopia io vuol dire che a livello orale possiamo stare tranquilli in quanto se l' avessimo avuto il nostro organismo con le difese immunitarie lo ha debellato e pure il cavo orale( visto che e' piu difficile in quella sede e non e' l ' ambiente adatto)???????? " ... posso risponderle che il cavo orale sembra avere assai minori possibilità di contrarre l'infezione da hpv e che dato i controlli effettuati a livello genitale sono negativi per lei e lui, potete contare su una ragionevole tranquillità.
Saluti
Dr. Paolo Visci

[#21] dopo  
Utente 261XXX

Dott. Carissimo...........non ho capito bene la prima risposta che mi ha dato.........potrebbe rispiegarmela gentilmente???????
E le persone che hanno effettuato il tampone orale hpv test dna e magari hli hanno diagnosticato un hpv ceppo 11 e 6 possono ritenere il risultato laboratoristico attendibile al 99% o e' diciciamo travirgolette una presa in giro ed inutile farlo????? Grazie sinceramentex caro dottore

[#22] dopo  
Utente 261XXX

Ultima domanda dottore dimentivavo, vistoche il cavo orale e' un ambiente poco ospitale al virus hpv se la mia compagna a live llo vaginale e' tutto ok e pure io cioe' pap test e test hpv e colpoacopia lei e test hpv e penoscopia io vuol dire che a livello orale possiamo stare tranquilli in quanto se l' avessimo avuto il nostro organismo con le difese immunitarie lo ha debellato e pure il cavo orale( visto che e' piu difficile in quella sede e non e' l ' ambiente adatto)????????

[#23] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
E' opportuno affermare che la comunità scientifica non ritiene ancora che esistano test validati "per il prelievo" per la ricerca del virus hpv nel cavo orale. Il fatto che vengano eseguiti comporta sicuramente che il paziente sia informato dei limiti e dell'attendibilità della metodica e che solamente in presenza di sospetto clinico, da parte dell'odontoiatra o dello specialista ORL, possa essere praticato il prelievo su secrezioni salivari o sulla lesione, sempre avendo presente la possibilità di risposte anche falsamente negative. Al momento la letteratura scientifica riporta che anche nei tumori del cavo orale è stata riscontrata la presenza di HPV DNA, , spesso di tipo 16, nel 50 % dei casi, e questi studi, riguardano la ricerca del virus sull'organo asportato, quindi la diagnosi di presenza di HPV è stata posta "a posteriori": Il cavo orale non sappiamo dire se sia ospitale o meno per l'hpv, sappiamo che tale infezione è rara in questo distretto e che sono molte le concause che possano favorirla. Nel vostro caso le indagini eseguite sono a dire che non vi sono lesioni nel tratto genitale e che non è stata riscontrata presenza di hpv con le indagini effettuate. Nella donna è raccomandata una prevenzione periodica che il vostro medico saprà consigliarvi. Credo che nessuno possa dirvi se nel cavo orale ci sia o no infezione da HPV, ma a buon rigore di logica se non è più rilevato a livello genitale possiamo affermare che questo virus, se pur ci fosse stato, possa avere avuto una remissione anche altrove. Gentile signore credo debba accettare anche i limiti della medicina, al momento, riguardo le possibilità diagnostiche dell'infezione da hpv in distretti diversi da quello dell'apparato genitale e pertanto non si può che raccomandare comportamenti sessuali non a rischio.
La saluto con cordialità
Dr. Paolo Visci

[#24] dopo  
Utente 261XXX

Grazie dottore, nessuno mai aveva dato una spiegazione cisi' dettagliata..........quindi dottore visto il margine di errore del tampone orale
1)ripetendo il tampone orale a distanza di uno o due mesi e magari piu' volte il livello di attendibilita' dovrebbe essere alto giusto?????
2)ma il risultato del mio amico al quale e' stato trovato sul cavo orale mediante tampone orale hpv dna pcr papilloma virus ceppo 6 e 11 e' da considerarsi reale o falso quindi non deve nemmeno essere preso in considerazione?????
3)ma allora dottore i laboratori perche effettuano questi tamponi test orali???????? Grazie dott.Visci

[#25] dopo  
Utente 261XXX

A proposito dottore, riguardo alla risposta che.mi ha dato che riportava la dicitura che anche nei tumori gli studi che hanno accertato la presenza dell' hpv sil cavo orale e' stata fatta sulla parte asportata e che qiindi la diagnosi hpv e' stata fatta a posteriori??????scusi di nuovo e grazie

[#26] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile signore ripeto quanto già detto: non esistono metodi validati scientificamente per il prelievo per la ricerca del'hpv in sedi diverse da quelle del tratto genitale femminile e quindi anche farlo ripetutamente in sedi diverse non cambia il senso del discorso. Importante che chi lo esegue venga informato correttamente. La medicina va avanti anche attraverso prove e tentativi diagnostici, che necessitano appunto anche di tempo, perchè i dati raccolti trovino la loro validità. Gli 'hpv tipo 6/11, tipi a basso rischio, hanno una maggiore tendenza alla remissione spontanea dei tipi hpv ad alto rischio, L'averlo diagnosticato con tamponi anche nel cavo orale è da ritenersi attendibile.
Riguardo la domanda contenuta nel suo ultimo messaggio va ribadito che, non esistono test per la prevenzione dei tumori del cavo orale e che al momento e solamente per scopi di ricerca è stato trovato il virus hpv nel 50% dei tumori del cavo orale asportati chirurgicamente.
Dr. Paolo Visci

[#27] dopo  
Utente 261XXX

Grazie dott. Visci e mi scusj se magari sono stato ripetitivo o noioso, una sola cosa: perche' lei ha detto che i risultati del tampone orale con ritrovamento hpv 6 e 11 sonk da ritenersi attendibili se lei di eva prima che non esistono test attendibili per il cavo orale???
ULTIMA DOMANDA: NON VORREI ESSERE RIPETITIVO MA ALLORA SE SIA L' UOMO EFFETTUANDO IL HPV TEST E SIA LA DONNA EFFETTUANDO PAP TEST E TEST HPV HANNO TUTTO NEGATIVO SI PUO' STARE TRANQUILLI ANCHE PER IL CAVO ORALE PERCHE' VUOL DIRE
1)O CHE NON SI HA MAI AVUTO IL Ppilloma virus
2)O CHE MAGARI LO ABBIAMO AVUTO E IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO E' RIUSCITO A DEBELLARLO NEI TRATTI GENITALI E CON MAGGIORE FACILITA' AL TRATTO OROFARINGEO VISTO LA DIFFICOLTA' CHE HA IL VIRUS A INSTALLARSI SULLA MUCOSA ORALE?????.
DICO BENE DOTTORE OPPURE POTREBBE DARSI CHE PUR ESSENDO DIFFICILE il virus e' stato debellato dai genitali e non dal cavo orale????????MI SCUSI DOTTORE MA HO QUESTO DUBBIO E PAURA......LEI DICE CHE E' UN' ANSIA IMMOTIVATA O IL RISCHIO C' E' .MI PARLI SINCERAMENTE ANCHE SE DEBBA SAPERE BRUTTE REALTA' GRAZIE TANTE DOTT. VISCI

[#28] dopo  
Utente 261XXX

mi scusi dott. visci, dimenticavo di domandare un ultimo consulto prima di aspettare la sua gentile risposta della vecchia mail:per la trasmissione orale hpv e' necessario il contatto tra le mucose cioe' ad esempio la donna debba mettere la bocca scoperta sul glande dell'uomo o basta toccare l'epidermide cioe' la pelle del pene????
LE SPIEGO PERCHE' SONO SPAVENTATO................TEMPO FA AVENDO AVUTO UN RAPPORTO ORALE PROTETTO DA PRESERVATIVO CON UNA PROSTITUTA LEI HA MESSO LA BOCCA SUL MIO PENE COPERTO DA PRESERVATIVO MA LA SUA SALIVA E' ANDATA A FINIRE SULLA BASE DEL PENE DOVE NON VI ERANO PIU' PRESENTI I PELI IN QUANTO DEPILATI DA POCO E IN PIU' LA SALIVA E' ANDATA A FINIRE DOVE C'ERA UN PELO INCARNITO CON UNA BOLLICINA CHE SE POGGIAVO UN FAZZOLETTINO DI CARTA RIMANEVA UN PUNTINO DI SANGUE ATTACCATO QUINDI LA MIA PAURA E CHE SE LEI ABBIA IL PAPILLOMA VIRUS MAGARI IL CEPPO BRUTTO 16 O 18 ME L'ABBIA POTUTO TRASMETTERE CON LA SUA SALIVA CHE COLAVA SULLA PARTE BASSA DEL PENE CIOE' SULLA BASE DOVE NON C'ERANO PIU' I PELI MA SOLO PELLE CON UNA BOLLICINA CHE DOPO IL RAPPORTO ORALE PASSIVO HO VISTO CHE POGGIANDO IL SUDDETTO FAZZOLETTO C'ERA UN PO DI SANGUE.
QUESTA E' LA MIA PAURA DOTTORE E CIOE' CHE LEI ANCHE SE NON HA TOCCATO LA MIA CAPPELLA O GLANDE COME SI SUOL DIRE ED IL PENE ERA COPERTO DA PROFILATTICO CON LA SALIVA COLANTE SULLA BASE DEL PENE E SULLA BOLLICINA MI ABBIA POTUTO CONTAGIARE, ATTENDO UNA SUA ULTIMA GENTILE RISPOSTA, SPERANDO DI RICEVERE DA LEI UNA RISPOSTA SICURAMENTE SINCERA COME PENSO SICURAMENTE NON PER LA MIA PAURA MA PER LA REALTA' DI COME STANNO LE COSE, GRAZIE TANTE DOTT. VISCI

[#29] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Ricapitoliamo, .......... lei ha detto che i risultati del tampone orale con ritrovamento hpv 6 e 11 sonk da ritenersi attendibili se lei di eva prima che non esistono test attendibili per il cavo orale??? ..... e ripeto che non esistono metodi validati dalla comunità scientifica per test hpv al di fuori del tratto genitale femminile, per cui un risultato positivo, è da ritenersi positivo, un risultato negativo non è sicuramente attendibile di negatività. Secondo messaggio e risposta secca: il virus hpv si trasmette attraverso il contatto tra mucose, ma mi sembra che la possibilità di trasmissione del virus, come lei descrive nel suo caso, sia assai "acrobatica". e improbabile; le ripeto, stia tranquillo. Alle sue nuove domande, se le rilegge, ho già risposto.
Saluti cari
Dr. Paolo Visci

[#30] dopo  
Utente 261XXX

Grazie dott. Visci e spero che tutte queste mi domande non le hanno dato tanto fastidio.
IL fatto e' che se come dicono che il virus che crea i condilomi e' diverso da quello che crea le lesioni precancerogene al collo dell' utero all' ora il mio dubbio e' il preservativo protegge al 70% dal papilloma virus perche' nelle parti genitali non protette da profilattico potrebbe essere il virus hpv che causa i condilomi o anche quello che causa il tumore alla cervice uterina????
CIOE' CON UN RAPPORTO VAGINALE IN CUI L'UOMO E' PROTETTO DA PRESERVATIVO AL MASSIMO PUO' RISCHIARE DI BECCARSI UN CONDILOMA OPPURE ANCHE IL VIRUS HOV CEPPO 16 018 AD ALTO CEPPO ONCOGENO CHE IN RARI CASI PUO' CREARE IL TUMORE ALL'UTERO?????
PER LA DOMANDA PASSATA DOTTORE IL MIO RISCHIO E' MOLTO IMPROBABILE PERCHE' LA SALIVA ANDATA ALLA BASE DEL PENE NON HA TOCCATO IL GLANDE E QUINDI LA MUCOSA OPPURE PERCHE LA SALIVA COLATA SULLA PELLE NON CONTIENE IL VIRUS PRESUNTO?????GRAZIE DAVVERO TANTO

[#31] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Nessun fastidio per le sue domande, mi preme molto cercare di essere chiaro su un argomento ancora troppo carico di timori, dove spesso le risposte hanno bisogno di chiarimenti. Provo a risponderle, a) ..... "il virus che crea i condilomi e' diverso da quello che crea le lesioni precancerogene al collo dell' utero...." Risposta: i condilomi floridi e le lesioni precancerose della cervice uterina sono causate da ceppi diversi dello stesso virus HPV.
b) ....." il preservativo protegge al 70% dal papilloma virus perche' nelle parti genitali non protette da profilattico potrebbe essere il virus hpv che causa i condilomi o anche quello che causa il tumore alla cervice uterina???? .... " Risposta: Il preservativo dà una sufficiente protezione, ma può essere non sufficiente perchè. trasmettendosi l'infezione con il contatto tra le mucose o trasportato anche con le dita, ecc. è possibile nella dinamica del rapporto sessuale, toccarsi reciprocamente i genitali e trasmettere il virus. Un chiarimento è d'obbligo, i ceppi a cosiddetto rischio oncogeno (16, 18, ecc.) hanno scarsa possibilità , se non nulla di attecchire su mucose cheratinizzate (per intenderci quelle che lei dice non protette dal preservativo) diversamente dalle mucose del glande; quindi su queste mucose "potrebbe" nascere un condiloma e non una lesione precancerosa e con questo rispondo alla sua domanda sulla saliva. Questa può contenere tutti i tipi, o ceppi, virali HPV, che non hanno però possibilità di attecchire su mucose mature, ben cheratinizzate.
E per concludere, l'assoluto in medicina non esiste e per quanto riguarda l'esposizione ad un fattore di rischio infettivo, come nel caso dell'hpv, esistono tantissimi altri fattori di protezione tra i quali le difese immunitarie che ci proteggono nella maggioranza dei casi.
Saluti
Dr. Paolo Visci

[#32] dopo  
Utente 261XXX

Grazie dottore.......troppo buono e scusi il mio timore ma non e' per mancanza di fiducia nei suoi confronti anzi.........semmai il contrario, il timore e' dovuto al fatto che non tutti i medici dNno una risposta uniforme.......ad esempio
IN DEFINITIVA DOTT. L' INFEZIONE HPV SIL CAVO ORALE E' CONSIDERATA RARA O MOLTO COMUNE????
sinceramente sul sito oggi.it nella sezione salute una oncologa ha detto che la l' infezione hpv si trasmette prevalentemente per via orale per questo mi sono preoccupato.Lei che ne pensa dottore? grazie

[#33] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile signore ribadisco quanto già dettole: il sesso orale può essere considerato a rischio per infezioni da hpv del cavo orale, ma in MINIMA MISURA e quasi sempre il virus viene neutralizzato dal sistema immunitario. Solamente in una PICCOLA percentuale di casi può integrarsi nelle cellule ed entrare nel loro codice genetico e quindi iniziare , nel tempo, un percorso di alterazione cellulare.
Le invio quest'altro link, precisando che l'informazione medica è importante ma bisogna leggerla con attenzione e senza subirne allarmismi spesso ingiustificati:

http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/10_aprile_21/sesso-orale-tumore-bocca-hpv_e52ce52a-4b9d-11df-b8c5-00144f02aabe.shtml

saluti cari
Dr. Paolo Visci

[#34] dopo  
Utente 261XXX

Gentilissimo dott.VIsci buon giorno e la prego di scusarmi se la diturbo di nuovo........il dubbio che volevo domandare è che se si ricorda le dissi che prima di sposare mia moglie avevo avuto numerosi contatti con prostitute ma sempre protetti da preservativo.
il discorso che il virus può essere trasmesso anche col preservativo si riferisce ai condilomi., espressione benigna del virus, oppure ho potuto contrarre e quindi contagiare mia moglie il virus 16 e 18?????????
(a proposito i condilomi sono benigni o potrebbero essere anche ceppo 16 e 18 altamente oncogeni?????)grazie dottore

[#35] dopo  
Utente 261XXX

Gentilissimo dottore.............nel frattempo che aspetto la sua risposta desideravo sapere se i il test hpv orale che effettuano i laboratori analisi va fatto sulla lesione orofaringea se esiste oppure puo' essere fatto anche sulla mucosa faringea??????cioe' per togliemi questo dubbio , anche se non ho nessuna piaga sulla bocca posso farlo comunque????

[#36] dopo  
Utente 261XXX

buon giorno dottore carissimo, la prego di scusarmi davvero, recentemente ho un occhio con delle papule e devo andare dall'otorino a giorni, sinceramente sono un po spaventata perche' ho letto che il papillomja virus puo' attecchirsi anche alle mucose degli occhi e siccome non ricordo ma e' probabile che dopo aver toccato gli organi genitali del mio ragazzo oppure dopo aver toccato i miei mi sia strofinata gli occhi volevo sapere se il papilloma virus ceppo 16 puo' provocare anche il tumore agli occhi oltre quello alla cervice uterina, grazie tante

[#37] dopo  
Utente 261XXX

Buona sera e mi perdoni se la disturbo nuovamente gentile dottore, ho letto dei forum recentemente che parlano della correlazione tra papilloma virus, in particolare il ceppo 16 ed il carcinoma dei seni nasali e paranasali ed in tal senso volevo domandare se e' possibile, visto la presenza del virus che magari non sappiamo di averlo ma che e' molto frequente, effettuare il TAMPONE NASALE PER LA RICERCA DEL GENOMA VIRALE, METODO DNA, ED IN CASO DI NEGATIVITA' DEL TEST SE POSSIAMO RITENERLO ATTENDIBILE.
PUO' ESISTERE UNA POSSIBILITà DI TRASMISSIONE DA GENITALE A SENI NASALI SE UN RAGAZZO O UNA RAGAZZA MENTRE FANNO SESSO SI TOCCANO CONTESTUALMENTE GLI ORGANI GENITALI DOVE SONO PRESENTI SECREZIONI GENITALE E NELL'IMMEDIATO ISTANTE METTONO LE MANI DENTRO LE NARICI ?
GRAZIE