Utente 714XXX
Gentili dottori.
volevo sapere alcuni info circa una cosa che mi e ' capitata
Dunque premesso che ho avuto condilomi circa 6-7 anni fa' completamente guarito, nel 2004.
L'altro giorno mi e capitato che mentre avevo un rapporto, appena incominciato ( appena penetrato )ho sentito un fastidio e bruciore al pene e cosi per tutto il rapporto.Appena finito il rapporto vado in bagno e mi trovo nel solco balano prepuziale del pene parte sinistra , proprio nella piegatura della corona del glande, una escorazione tipo bruciatura-ustione grande circa un 2-3 millimetri, molto superfiale , mi da un po' bruciore quando tocco, come se fosse andata via la pellicina superficiale.Mi da fastidio e bruciore quando ho dei rapporti. Per molti giorni mi sono toccato nella zona inguinale , e non ci sono linfonodi ingrossati, almeno cosi sembra.Il resto del pene ad una visualizzazione con piccola lente di ingrandimento a 10gg e tutto ok, permane solo questa piccola escoriazione appunto da 10gg che tende a guarire e a chiudersi.
Detto francamente, al momento se uno non ci fa caso rischia anche di non vederla, anche se si vede un po' di rossore e gonfiore circostante forse dovuto all'infiammazione che mi provoca un lievissimo fastidio bruciore.Non ho messo nessun tipo di crema se non 2 giorni in maniera saltuaria la crema altergen.
Al momento sono 10gg , sembra che stia guarendo anche se mi sento la parte un po' infiammata e leggermente gonfia, la escoriazione e piccola circa 2 millimetri.

Gentili dottori, volevo sapere al di la' che uno puo andare dal dermatologo per visita
di cosa puo' trattarsi cosi ....non sara mica il sifiloma primario ???? e cosi il sifiloma primario ???

grazie per la risposta.



[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Beh, non conoscendo la sua storia clinica attuale non possiamo escludere nulla: da una cicatrice post trattamento di vecchia data, ad un inizio di lichen scleroatrofico, ad un sifiloma: cerchi di farsi controllare da un dermovenereolgo senza applicare terapie fai da te.

Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it