Utente
Gentili dottori,
a giugno del 2008, da un pap test, risultò una generica paracheratosi e il ginecologo mi disse che quelle alterazioni cellulari erano imputabili all‘hpv. Sorvolo sulla linea seguita poi dal mio medico, che addirittura fece subito una biopsia e, avuto l'esito, procedette alla vaporizzazione laser quando in realtà i miei pap test hanno continuato ad essere comunque negativi (segnalavano solo questa paracheratosi associta all'hpv) e sicuramente si sarebbero normalizzati da soli col tempo. Ad ogni modo, cambio ginecologo e faccio anche un hpv test (luglio 2009) che mette in evidenza ancora una bassa positività ad un ceppo ad alto rischio. Poi si normalizza tutto e torno a stare tranquilla. Un mesetto fa ripeto, tanto per scrupolo, certa di trovarlo negativo, l‘hpv test e scopro di essere potiva al ceppo 6, anche se poi la colposcopia è risultata negativa. Sono ancora in attesa del risulato del pap test. La mia domanda a questo punto é: visto che già una volta il mio corpo é riuscito a debellare il virus, ho qualche possibilità che ci riesca anche stavolta, anche se ora ho 33 anni mentre all‘epoca ne avevo 28? So che col passare degli anni diventa più difficile sconfiggerlo. Inoltre, pur sapendo benissimo che si tratta di ceppi diversi e si guadagna l‘immunità solo per quello che si é sconfitto, trattandosi comunque pur sempre di un virus della stessa famiglia, le possibilità di debellarlo aumentano in qualche modo o per il sistema immunitario è come se si trattasse di un virus completamente nuovo? Spero in qualche risposta rincuorante, visto che non ho preso molto bene la cosa.
A presto.


[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo le possibilità di una donna giovane, senza alcun problema di patologie immunitarie come lei ,non presenta alcun problema nel difendersi da infezioni virali come quelle da HPV.
Solo soggetti defedati o affetti da AIDS potrebbero avere complicanze se non trattati adeguatamente.
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/835-considerazioni-sulla-infezione-da-hpv-papilloma-virus-umano.html
Questo mio articolo potrà servirle per ulteriori delucidazioni.
Mi faccia sapere
BUON FERRAGOSTO
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
mi perdoni se la disturbo di nuovo, ma non riesco a capirci granché in quello che mi sta succedendo. Un mese fa circa ho avuto anche l'esito del pap test, che è negativo e, siccome durante la visita la dottoressa aveva ripetuto l'hpv test, anche l'esito di quello, pure questo negativo ( a detta della dottoressa: mi aveva comunicato i risultati solo al telefono perché è lontana da dove vivo io e mi disse che poi avrebbe spedito tutto). Oggi arrivano a casa questi referti, ebbene, il pap test è negativo, l'hpv test è negativo sì, ma riporta solo la negatività a ceppi ad alto rischio, senza dire nulla su quelli a basso rischio. Chiamo la dottoressa per chiederle spiegazioni e lei mi dice che, di fronte a un pap test negativo e a una colposcopia negativa non ha senso indagare un hpv a basso rischio. Allora io mi domando cosa me l'ha fatto ripetere a fare l'hpv test se tanto quello che avevo fatto segnalava positività solo al ceppo 6, cioè ad un basso rischio, e non a quelli ad alto rischio. Insomma, in questo mese ho pensato che il primo test fosse un falso positivo e ho vissuto felice e beata, convinta che l'hpv non ci fosse nel mio corpo, poi ora scopro che il test che ho ripetuto non potrebbe comunque confermarlo. La dottoressa continua a dire che lei ha molti dubbi sul fatto che davvero questo hpv 6 ci sia nel mio corpo (probabilmente perché ho già avuto un'esperienza di positività al virus in passato, anche se quello era un alto rischio?) e che, se pure ci fosse, è inutile indagarlo visto che pap test e colposcopia sono negativi e devo ripetere il controllo fra 12 mesi. Lei che ne pensa? Posso davvero stare tranquilla o dovrei farmi controllare pirma? Sono molto confusa.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quando il referto parla di HPV test positivo ad un virus a basso rischio,si dà per scontato che ci sia una negatività (testata) per i restanti virus.compresi quelli ad alto rischio.
Sono d'accordo che con esito negativo del Pap test e della Colposcopia ,deve ripetere tutto a 12 mesi.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI