Utente 274XXX
salve, sono una ragazza di 31 anni e sto con il mio ragazzo da 10 anni.
facciamo sesso"poche" volte perché al momento della penetrazione provo dolore quando il pene comincia ad entrare in "profondità" e deve sforzare per farlo entrare...e io sento che non va dentro bene liscio ma sfrega...come se non è lubrificata.
Sono già diversi anni che capita...e ogni volta che vorrei fare l'amore con lui mi blocca per la paura...cercherò di spiegare meglio cosa accade al mio corpo.
Preciso che prima pratichiamo il sesso orale...e io raggiungo l'orgasmo in questa maniera. Sono molto bagnata esternamente ma quando dopo mi penetra all'interno del canale vaginale è ancora secca. Per paura di sentire dolore mi irrigidisco...ad esempio se li è sopra di me mi dice di avvinghiare le gambe attorno a lui e io non ci riesco perché ho paura del dolore.
Questo capita quasi tutte le volte...questo dolore alla penetrazione pur avendo fatto i preliminari (anche se preciso che non viene diciamo stuzzicata la vagina all'interno con dita o cose così....) come preliminari facciamo del sesso orale...ma non sembra essere abbastanza pur raggiungendo l'orgasmo.
Poi durante la penetrazione sento un dolore che non è fortissimo, ma cmq mi fa bloccare e non riesco più ad andare avanti per paura. CI fermiamo e quando ricominciamo che mi penetra penso già al dolore e mi blocco.
Le altre volte sentivo dolore e varia sempre ogni volta...a volte più intenso a volte più debole...! Mi è già anche capitato di non sentire niente se non solo un po bruciare. Alle volte non riesco neppure a raggiungere l'orgasmo con penetrazione perché troppo tesa penso...troppo presa a pensare al dolore.
A fine rapporto sento un po di fastidio (pizzichio), un po di bruciore nell'urinare e a camminare un po di fastidio da muscolatura penso.
Questi fastidi dopo rapporto durano per 1-2 giorni.
Ieri sera, avuto ultimo rapporto, e sentito dolore....quando entrava e spingeva sentito che faceva fatica ad entrare e durante il rapporto sentivo quasi niente di piacere. COme sempre abbiamo avuto del sesso orale con mio orgasmo...ma al momento della penetrazione c'era cmq dolore anche se "bagnata" esternamente.
Ieri sera, era da molto che non capitava, una volta finito rapporto (senza orgasmo perché ero troppo tesa e abbiamo interrotto), pulendomi con la carta da wc ho visto una piccola striatura (una strisciolina di pochissimi millimetri...3-4 mm circa) di sangue color rosino..ma proprio piccolissima e finissima. poi ripulendomi una seconda volta più niente.
Questa mattina, facendo la doccia, sento che mi è uscita anche una piccola emorroide (sono un po soggetta)...ma era da parecchio che non mi succedeva.
Non so più che pensare, sono andata a febbraio dal ginecologo ed era tutto ok. fatto visita completa e pap-test e non ha riscontrato niente di anomalo. e già prima della visita e delle visite precedenti avevo questi problemi di dolore durante la penetrazione. ora ginecologo in vacanza..poi lo contatterò.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La sintomatologia che riferisce potrebbe far pensare ad una cervicite (infiammazione della cervice o collo uterino) associata ad una uretrite , e per questo deve escludere una infezione da CLAMIDIA, GONOCOCCO e MICOPLASMI effettuando una coltura di tampone CERVICALE specifica.
Inoltre in commercio sono presenti dei GEL ENDOVAGINALI che aiutano in caso di secchezza vaginale.
Il pH vaginale è importante in questi casi e va fatta una valutazione, con esame batteriologico a fresco del secreto vaginale , dei bacilli di DODERLEIN utili per questo motivo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 274XXX

salve,
grazie mille per la sua risposta.
provvederò a contattare il ginecologo non appena rientra.
La mia perplessità però è questa...ho fatto la visita a febbraio...e già prima di febbraio ho avuto questi episodi...già prima anche di altre visite fatte negli anni scorsi e il ginecologo non ha mai riscontrato niente con il pap test e con la visita....ora lasciamo perdere le visite degli anni scorsi ma concentriamoci su quella di febbraio..ho avuto rapporti a dicembre e gennaio e febbraio....e anche qui ho sentito dolore e bruciare...poi andata dal ginecologo e mi ha visitata ma non mi ha assolutamente detto niente di questo problema...mi ha detto che era tutto ok, pap test tutto ok ed esami del sangue completi ok.
Devo rifare la visita?? oggi il dolore è passato...sento solo ancora un po di dolore all'entrata...ma praticamente niente...se so senza avere rapporti non sento nessun dolore e nessun fastidio....zero di zero...anche a fare la pipì non mi brucia più....solo quando mi pulisco che provo a toccare l'entrata della vagina sento un po di fastidio residuo ma niente di più. Però quello che mi domando è se alla visita di febbraio non doveva vedersi qualcosa dato che avevo già avuto nei mesi precedenti questa problematica?
Io continuo ad avere paura che possa nascondersi un tumore o qualcosa del genere....sopratutto a livello dell'utero...ho letti i sintomi e sono questi (bruciore e dolore durante rapporti, bruciore nell'urinare).
grazie mille per la sua infinità gentilezza e professionalità.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
A questo punto solo con una visita è possibile chiarire la diagnosi
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 274XXX

ok lunedi contatterò il mio ginecologo..e so che andrò li già con l'ansia e con il terrore che dietro tutto questo ci sia un tumore...e fino alla visita non farò altro che angosicarmi e rovinarmi le giornate.
è peccato essere così...ma putroppo io lo sono....e non ci posso fare niente.
grazie mille per le sue risposte...la terrò aggiornato.

[#5] dopo  
Utente 274XXX

Vi aggiorno....oggi ho sentito il mio dottore di famiglia...non mi ricordavo che quando ero andata qualche settimana fa mi aveva detto che avevo un po le ghiandole surrenali infiammate. il resto delle analisi del sangue era perfetta. Mi ha detto che secondo lui il rapporto doloroso e tutti i sintomi sono dovuti a questo fattore. Potrebbe essere collegate le cose? (dolore durante, bruciore dopo e ora un po di prurito).
Ad oggi cmq i sintomi di dolore sono scomparsie la pipì non brucia più. Sento solo un po di prurito tra la vagina e l'ano (più vicino all'entrata vaginale però)....premetto che ho anche il colo irritabile.
Ho la sensazione di prurito come se la parte interessata fosse "sporca" e umida...ma mi capita spesso anche con il colon irritabile questo. Se mi siedo sento che prude un po...ma se non ci penso non sento neppure.

grazie a saluti