Utente 369XXX
Buongiorno,
scrivo per spiegare un problema che da un paio di giorni sta diventando insopportabile. Ho sempre avuto il ciclo molto abbondante e davvero doloroso, che probabilmente mi porta anemia, per questi problemi mi hanno fatto fare un’ecografia addominale che mi ha diagnosticato l’ovaio policistico. Ho prenotato il seguito una visita ginecologica per confermare la diagnosi e controllare che fosse tutto a posto ma ho dei dubbi sulla visita che mi è stata fatta.
Quando sono entrata mi ha fatto le solite domande di routine e poi mi sono sdraiata sul lettino; nonostante io sia vergine ha insistito per inserire un dito nella vagina per controllare internamente l’ovaio , nonostante le avessi detto più volte di fermarsi perché sentivo dolore. Ora, a distanza di giorni continuo a sentire male e bruciore. L’ovaia continua a farmi male in quanto è stata toccata, ma non so davvero cosa fare per far passare il dolore. E’ normale che accada?

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mi riesce difficile credere che sia stata visitata anche se vergine e, ancor più, contro la sua volontà!
E certamente un dolore in sede ovarica non può essere secondario ad una visita.
Si dovrebbe cercare altrove la causa del dolore che lei riferisce.
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli