Utente 377XXX
Ho avuto il mio ultimo ciclo dal giorno 25 febbraio al 1 di marzo. Normalmente ho un ciclo più o meno regolare di 36-37 giorni (anche se via via va allungandosi, è normale?). Il giorno 22 marzo ho avuto un rapporto con preservativo durato letteralmente al massimo un minuto, l'eiaculazione è avvenuta poi facendo sesso orale. È l'unico rapporto più o meno completo che ho avuto nel mese. Tuttavia una settimana prima ho provato la pratica anale e per motivi di lubrificazione il pene ha dovuto "strisciare"(scusi il termine non saprei spiegarmi meglio) anche in prossimità della vagina in modo da sfruttare il liquido lubrificante, la pratica anale comunque sia non è avvenuta e l'eiaculazione sempre per sesso orale. Attendevo il ciclo il giorno 2 aprile (il 37esimo) ma ad oggi, 42 esimo giorno di ciclo, ho solo pochi sintomi tra cui seno molto gonfio e sensibile e frequenza della minzione nonchè, avendo passato un mese di assoluto stress, ho anche acquisito peso.ieri ho poi avuto una lievissina perdita di sangue. Chiedo se questo ritardo sostanzioso possa essere sinomo di gravidanza, o se dovrei semplicemente aspettare ancora. Nel dubbio conto di fare un test al più presto. Studiando fuori casa non ho la possibilità di rivolgermi a un medico fidato se non prima del prossimo mese. Ringrazio cortesemente in anticipo per una eventuale risposta che aspetto con molta ansia.

[#1] dopo  
Dr. Marco Piermatteo

36% attività
4% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)
CASTAGNETO CARDUCCI (LI)
PORTOFERRAIO (LI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Se quanto è stato da lei descritto corrisponde in modo preciso alla dinamica dei fatti, direi che non ha niente da temere e non vedrei proprio la possibilità di gravidanza. I sintomi attuali sembrano riferibili ai prodromi di un ciclo mestruale che dovrebbe essere ormai imminente, quindi le direi di aspettare semplicemente qualche giorno perché il quadro sembra prossimo ad una risoluzione spontanea. Se ha una attività sessuale regolare, valuti la possibilità di tutelarsi anche con una contraccezione ormonale. Saluti, M. Piermatteo
Dr. Marco Piermatteo
Specialista in Ginecologia Ostericia - Fisiopatologia della Riproduzione - LIVORNO

[#2] dopo  
Utente 377XXX

La ringrazio cortesemente per la risposta, effettivamente (e fortunatamente) la situazione si è risolta spontaneamente.