Utente 363XXX
Salve dottori volevo chiedervi un parere e delucidazioni a riguardo di ciò che sto per chiedervi.
Assumo la pillola Fedra dal 2008 per curare l'amenorrea e anche, ovviamente, come contraccettivo e ho notato che la mia mestruazione all'inizio dell'assunzione della pillola è stato sempre di flusso normale, ma ora, col passare del tempo, ho potuto constatare una riduzione notevole.
Ho letto che le pillole a basso dosaggio(in questo caso come quella che prendo io)possono portare a una riduzione del flusso mestruale e anche ad una scomparsa della mestruazione.
Pur sapendo che una eventuale scomparsa della mestruazione non significherebbe nulla perchè potrei continuare ad assumere sempre bene la stessa pillola ed essere sempre protetta, onestamente il fatto di vedere un flusso così ridotto o la probabile mancanza della mestruazione per me potrebbe essere un situazione di ansia. So che in caso di flusso ridotto o mancanza del ciclo, nel caso di pillole a basso dosaggio, sarebbe il caso di cambiare pillola con un'altra che ha un dosaggio più alto. Vorrei chiedervi conferma di quanto detto sopra e inoltre se volessi cambiare pillola:
- con quale pillola sostituire l'attuale Fedra?
- come dovrei effettuare il passaggio da Fedra alla nuova pillola(alla fine delle 21 compresse di Fedra aspetto i soliti 7 giorni di sospensione e all'ottavo giorno inizio la scatola della nuova pillola?)?
- iniziando la scatola della nuova pillola sono subito coperta dal punto di vista contraccettivo fin dal primo giorno oppure devo aspettare del tempo?
- il passaggio da una pillola all'altra è rischioso dal punto di vista contraccettivo?
P.S. Dimenticavo, ho letto anche che il passaggio da una pillola all'altra va effettuato partendo dal primo giorno di comparsa del flusso mestruale da sospensione. Ciò significa che se volessi prendere una nuova pillola siccome adesso sono in flusso mestruale da sospensione se ne parlerebbe il prossimo mese per iniziare?
Spero possiate darmi degli utili chiarimenti a riguardo, vi ringrazio anticipatamente della vostra disponibilità e vi porgo i miei cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le considerazioni che ha fatto nella prima parte del consulto sono ESATTE e le condivido.
Se non si rassicura( e io le do garanzie) su questo fenomeno di riduzione/scomparsa del flusso mestruale deve cambiare pillola passando ad una pillola con un maggior tasso estrogenico, oppure con un progestinico a minor azione antiestrogena..
Il passaggio si effettua assumendo la prima pillola dal primo giorno del flusso con sicurezza contraccettiva immediata.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI