Utente 374XXX
Buongiorno dottori, ho un dubbio che mi assilla molto, ieri sera, ovvero il 7/6 la mia ragazza ha assunto la pillola anticoncezionale Sibilla alla solita ora regolarmente,era l'ultima pillola della seconda settimana, circa un'ora dopo ha accusato un forte bisogno di defecare manifestato si con feci piuttosto molli (ma non liquide) dal colore normale, non sappiamo se si sia trattato di diarrea ma il dubbio mi lascia in ansia poiché circa sei giorni prima, ovvero il 2/6 di mattina abbiamo avuto un rapporto sessuale protetto da preservativo la cui integrità è stata accertata riempiendolo d'acqua. I dubbi sono numerosi:
1- È diarrea quella manifestatasi ieri sera?
2- In caso siano riusciti a passare spermatozoi sono riusciti a sopravvivere per così tanto tempo nell'utero?
3- Conviene considerare l'utilizzo della pillola del giorno dopo?
4- Eventuali rapporti nei giorni seguenti di questo ciclo di pillola sono da considerarsi pericolosi?
Ringrazio in anticipo e vi prego di rispondere presto alla mia domanda.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per diarrea si intende l'emissione di feci LIQUIDE con RIPETUTE SCARICHE .
Preservativo integro , sicurezza della pillola , quindi nessun problema di contraccezione di emergenza..
Non trovo nessun rischio per i successivi rapporti , oltretutto protetti con preservativo.
Mi auguro che queste precisazioni tolgano i dubbi a parecchie utenti.
su questo argomento
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 374XXX

La ringrazio della risposta dottore.
Vorrei porle un altro quesito se non le dispiace. Il ciclo scorso è filato liscio se non fosse per il fatto che la mia ragazza ha vomitato l'ultima pillola del blister, tuttavia essendo stato il nostro ultimo rapporto risalente a ben 12 giorni prima non ci siamo preoccupati minimamente, oltre al fatto che le è arrivato il ciclo da sospensione. Attenendosi alle indicazioni sul bugiardino la mia ragazza non ha assunto la pillola dal blister di scorta, ma ha iniziato i sette giorni di sospensione con un giorno di anticipo per poi iniziare il nuovo ciclo di assunzione domenica e non lunedì. Una settimana dopo, precisamente alla settima pillola del ciclo attuale abbiamo avuto due rapporti a distanza di 10 ore protetti da preservativo. Mi chiedevo se la contraccezione fosse garantita anche se c'è stato il problema dell'ultima pillola. Mi dispiace continuare a disturbare ma sono davvero preoccupato. Ringrazio in anticipo in attesa di una risposa.