Utente 133XXX
Gentilissimi Dottori, sono in preda al panico, ho appena letto dei terribili effetti dell'alcol in gravidanza, io ho appena scoperto di essere incinta e sinceramente prima del test (fatto il giorno in cui era previsto il ciclo) ho bevuto e fumato parecchio, causa vari eventi festivi cui ho partecipato, non immaginavo di essere incinta dato la mancanza di tentativi mirati in questo mese,ora sono disperata , si parla di sindrome feto alcolica, danni celebrali, comportamentali, io ho bevuto birra il giorno prima del test quindi erano passati quasi 12 o 13 giorni dal concepimento..quindi l'annidamento era avvenuto. Oddio cosa ho combinato...vi prego ditemi cosa devo fare...mi vergogno a dirlo al mio ginecologo. Attendo con ansia una vs risposta.

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Dipende anzitutto da quanto ha bevuto e poi, soprattutto, da quando è successo il fatto in relazione all'epoca di gestazione. Tenga, infatti, presente che per aversi la connessione fra i villi coriali ed i laghi sanguigni del trofoblasto (la futura placenta) sono necessari dai 12 ai 13 giorni dall'annidamento. Occorrerebbe datare bene la gravidanza sul piano ecografico e risalire, tramite calcoli crono-embriologici, alle possibili interferenze create.
Ne parli, invece, col Collega.

Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli