Utente 253XXX
Gentili dottori avrei bisogno di un consulto per una mia cara amica.
Due anni fà ha avuto un aborto per uovo chiaro ed ha subito un raschiamento ma dopo 4 giorni siccome l'utero non era stato pulito bene in seguito a febbre è stata sottoposta nuovamente ad un secondo raschiamento. Ad aprile di quest'anno è rimasta di nuovo incinta ma si è trattato di gravidanza extra uterina anche se ecograficamente non è stata mai vista nè nelle tube nè altrove. Il valore massimo delle beta è stato di 1480 ed è stata trattata con metotrexate ( 2 dosi a distanza di 7 giorni perchè con la prima si erano soltanto fermate ma non scendevano). Ora si è messa in cura con un dottore che gli ha chiesto di fare alcuni esami e tampone vaginale. I referti degli esami sono i seguenti:
Esami effettuati al 4° giorno del ciclo:
FT3 = 3,75 pg/ml rif. 1.80-4,20
FT4= 1,13 ng/dl rif o,80-1,76
TSH= 1,58 uUL/ml rif o,40-4,00
LH= 10,20 mlU/ml rif
Prolattina= 5,30 ng/ml rif 1.9-25
Follicolotropina= 10,30
insulina= 4,03 ulU/ml rif 6,00-27,00 L
Glicemia ( 4° gg) 88,0 mg/dl valore rif. 60,0- 106,0

Esami 21° giorno ciclo: Progesterone (21° gg) 5,22 ng/ml
Esami 23° giorno ciclo:Progesterone (23° gg) 8,96 ng/ml

Il tampone completo è uscito negativo per ricerca di mycoplasma, ureaplasma, chlamydia trichomonas e ricerca lieviti. E' invece risultato positivo per ricerca germi comuni ma è stato ripetuto dopo 15 giorni in seguito a lavande con bicarbonato ed era anch'esso negativo, anche se ogni tanto persiste bruciore e perdite. Il dottore gli ha proposto di fare una isterosalpingografia per vedere lo stato delle tube anche se lei ha paura perchè ha paura di avere qualche infezione e rovinare le tube. Ora le chiedo:

1) esiste un esame alternativo all'Isterosalping. per vedere le tube???
2) Il mezzo di contrasto che viene iniettato con l'esame potrebbe portare ad eventuali danni futuri ????
3) Come Le sembrano gli esami che le ho riportato???
4) quali altri esami sarebbe il caso di fare?? Ha già fatto altri esami tra cui lo studio trombofilico e la celiachia e dovrebbe avere i risultati tra qualche giorno.
5) il fatto che il primo raschiamento non è andato bene ed era rimasto materiale dentro è potuta essere la causa della GEU?? provocando un infezione alle tube????

La mia amica è molto preoccupata anche perchè ha 33 anni e vorrebbe tanto avere un figlio ......
Nell'attesa di un riscontro porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1) ISTEROSONOGRAFIA che non tutti fanno
2) nessun danno sulla fertilità futura , al massimo può generare allergia
3) gli esami sono nella norma
4) al massimo consiglierei una ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA
5) non sempre la GEU è legata ad infezioni , ma potrebbe trattarsi di una malformazione tubarica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 253XXX

Gentile dott. A causa di tampone positivo per germi comuni non é stata effettuata l Isterosalpingografia....il dott. ha fatto fare un ecografia 3d per sospetto utero setto ma dall eco é stato smentito...però è stata riscontrata una sinechia...per lui causa dei raschiamento passati..e dice che va operata con isteroscopia operativa...Ora però un dottore ci ha fatto sorgere un dubbio perché ci ha detto che solo l isteroscopia può evidenziare le sinechie e non l eco 3d.....é vero??? Cosa ne pensa...intanto la mia amica é in lista d attesa per l isteroscopia operativa..
Aspetto Sue notizie

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Meglio una isteroscopia diagnostica rispetto ad una eco 3D
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 253XXX

Gentile dottore la mia amica ha fatto una visita con il ginecologo che le ha fatto l'eco 3d e l'ha mandata in crisi ...Le spiego brevemente: la diagnosi fatta alla mia amica è stata quella di GEU ma questo dottore ha detto che potrebbe essere stato un semplice aborto spontaneo...Le faccio un riepilogo della situazione:
Ultima mestruazione il 19 marzo ...
dopo 4 settimane il primo test positivo e alla 5+2 prima eco dove non si vede nulla in utero e anche le pareti dell'utero sono sottili, fa l'esame delle beta che risultano 700..
alla 5+6 iniziano macchie marroni che dopo un giorno si trasformano in mestruazioni abbondanti con grumi ..ripete l'eco e in utero ancora non c'è niente mentre le beta sono scese a 526 ...il dottore le dice dunque che si tratta di un aborto spontaneo che lo sta eliminando ...gli consiglia di ripetere le beta ma dopo 48 ore dall'ultimo prelievo le beta ritornano ad aumentare nonostante il flusso di sangue in corso. Sono infatti circa 800, poi 930 e così via crescendo . Ripete un eco ma non si evidenzia nulla nè in utero nè fuori....intanto nonostante il flusso di sangue abbondante durato 8 giorni le beta sono arrivate a 1240...va in pronto soccorso e le diagnosticano una geu...la trattano dunque con metotrexate ( dosi) e da li inizia la discesa delle beta. I dottori le hanno diagnosticato una geu ma è stata veramente una geu???. Nessuno ha mai visto nulla e il dottore con il quale ha fatto l 'eco 3d le ha detto che forse è stato un aborto spontaneo che ha lasciato qualche pezzo di placenta e questo ha provocato la crescita delle beta..
1) Potrebbe essere possibile quello che le ha detto il dottore??
2) quali esami consiglierebbe di fare?? lei ha avuto un aborto per uovo chiaro un anno fa ovulando dall'ovaio sinistro...quindi in teoria la tuba sinistra era aperta e in buone condizioni ...però ha subito 2 raschiamenti in 5 giorni...
3) Pensa che il secondo raschiamento ha potuto compromettere le tube???
4) Il dottore le ha consigliato di togliere la sinechia e di riprovarci senza fare esami per vedere le tube.Lei cosa ne pensa????
Aspetto presto un Suo consulto...perchè la mia amica è andata in crisi e non sà più cosa fare..