Utente 390XXX
Buonasera dottore,
Il 10 giugno scorso ho subito un intervento per la rimozione di un sactosalpinge alla tuba sinistra. Fortunatamente l'intervento è andato bene però il ginecologo che mi ha operata e, che è il mio ginecologo,mi ha avvertita che è un problema che può ripresentarsi. A distanza di un paio di mesi ho delle perdite tra un ciclo e l'altro. Queste perdite mi si presentavano anche prima dell'intervento e quindi pensavo fossero causate dal sactosalpinge considerando che il mese successivo all'intervento non ho avuto alcuna perdita. La cosa che ho notato è che queste perdite si presentano sempre nei giorni dell' ovulazione e durano due o tre giorni per poi interrompere e a 26/28 giorni arriva il ciclo.
La mia domanda è : queste perdite sono normali oppure c'è il rischio di un ritorno del sactosalpinge a così poco tempo di distanza dall'intervento?
Ovviamente entro fine mese ho intenzione di andare a controllo dal mio ginecologo.
In attesa di una sia risposta la ringrazio cordialmente.

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Una sactosalpinge ha come trattamento chirurgico la rimozione della tuba in preda al fenomeno patologico, per cui è poco probabile che il problema possa ripresentarsi (!).
Il monitoraggio del periodo post-chirurgico prevede una serie di eco vaginali dalle quali si comprenderà la normalità dello stesso. Importante sarà, poi, comprendere la motivazione che è alla base del sactosalpinge; una infezione cronica delle vie genitali, ad esempio, dovrà condurre ad una terapia specifica di tipo medico che andrà anch'essa monitorata nel tempo.


Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 390XXX

Buongiorno dottore,
La mia tuba non è stata rimossa ma il medico che ha eseguito l'intervento ha cercato di ripulirla per bene..Per questo motivo mi ha avvertita sul fatto che potrebbe ripresentarsi. Ovviamente a seguito dell'intervento mi è stata ordinata una cura antibiotica ma non essendo ancora ritornata a controllo non so se la mia tuba è apposto.
La ringrazio per la sua risposta.

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Capisco. Mi tenga informato se crede.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli