Utente cancellato
Buongiorno Dottori, Chiedo scusa per l'argomento imbarazzante, ma non saprei a chi e come rivolgermi se non a voi.
Vorrei sapere se avendo un pene piuttosto grande posso procurare "danni" alla mia partner. Non abbiamo problemi durante il rapporto, ma lei riferisce sempre dei sanguinamenti dopo il coito, anche se c'è molta lubrificazione e durante l'atto non accusa fastidi, anzi. Vorrei sapere se è un problema frequente e se posso andarci liberamente o se devo continuare a trattenermi.
Premetto che non è eccessivo, circa un palmo (20-21cm) e un diametro più o meno come una lattina di coca cola.
Scusate ancora per l'argomento.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi è importante una valutazione della sua partner prima di tutto per escludere le cause del sanguinamento post-coitale : polipo? ectropion del collo uterino (piaghetta) ? La vagina pur essendo un canale virtuale , è molto distensibile (specie nelle donne giovani e in quelle che hanno partorito ) , potendo raggiungere diametri trasversali di circa 5-6 cm .al momento del parto , per la sua elasticità , si distende fino a consentire il passaggio del feto
Quindi se il rapporto non comporta dolori e altro tipo di fastidi alla sua partner , nessun problema!
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI