Utente 377XXX
Salve,
io ho iniziato ad assumere la pillola Sibilla per la prima volta il giorno 16 settembre (primo giorno di ciclo), nel primo mese non mi sembra di aver commesso errori nell'assunzione e non ho avuto dimenticanze (massimo un ritardo di 2 ore dall'orario stabilito), non ho avuto episodi di vomito o diarrea e gli unici medicinali che ho assunto sono stati il maalox e il nimesulide. Ho avuto un rapporto completo non protetto il giorno 1 ottobre e ho terminato regolarmente la confezione il giorno 6 ottobre; due-tre giorni dopo la sospensione ho iniziato ad avere dolori simil-ciclo al basso ventre e alle gambe accompagnati da scarse perdite scure, molto diverse dal mio normale ciclo, quasi irrilevanti. Per tale motivo ho eseguito due test di gravidanza comprati in farmacia (il primo nel giorno 12 ottobre e il secondo nel giorno 19 ottobre e sono risultati entrambi negativi). Pensando fosse tutto normale ho ripreso regolarmente l'assunzione della pillola il giorno 14 ottobre, anche in questo mese non ho avuto dimenticanze, non ho assunto farmaci e ho riscontrato gli stessi effetti del mese precedente: spotting, tensione al seno, nausea. Il giorno 3 novembre ho terminato la seconda confezione e ad oggi 6 novembre, oltre a qualche scarsa perdita scura e dolori molto simili a quelli del ciclo, non noto un flusso "rosso"; per tale motivo ho eseguito nuovamente un test e anche questo è risultato negativo. Sono un po' confusa... è possibile che il mio flusso si sia ridotto così tanto da non sembrare appunto un sanguinamento, oppure è meglio optare per un dosaggio plasmatico delle beta-HCG?
Grazie mille per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve sapere che la pillola in generale e la Sibilla in particolare , hanno come caratteristica la riduzione dei flussi mestruali , legata al dosaggio degli estrogeni presenti e al loro equilibrio con il progestinico .
Quindi i flussi mestruali scarsi non sono un segno di gravidanza , ma un segno di efficacia della pillola , che si sostituisce al clima ormonale delle sue ovaie.
Se persiste la riduzione potrebbe in accordo con il Collega cambiare pillola con un tenore estrogenico diverso.
SALUTI e buona contraccezione.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 377XXX

Grazie mille, inizio davvero a pensare che non è la pillola giusta per me!