Utente 194XXX
Gentili dottori,
vi scrivo poichè sono tormentata dal dubbio: ieri sera, in data 7 dicembre, ho avuto (per la prima volta in assoluto, certamente non capiterà mai più) un rapporto sessuale non protetto con il mio fidanzato.
Spiego la dinamica: ho avuto la comparsa del ciclo (prime perdite non abbondanti, ma di colore marroncino) il giorno 30 novembre ed il ciclo è stato presente fino alla mattina del 7 dicembre con delle piccole perdite marroncine. La sera stessa ho avuto il rapporto non protetto, ma l'organo del mio fidanzato è stato estromesso dalla vagina diversi minuti prima che l'eiaculazione avvenisse (questa infatti è stata "aiutata", non vi è stata un'estromissione improvvisa dalla vagina poichè stava avvenendo l'eiaculazione, ma questa è stata anticipata di circa due minuti).
Specifico anche che il condotto dell'organo di lui dovrebbe era assolutamente pulito (aveva urinato poco prima e deterso il tutto).
Il mio ciclo compare circa ogni 25/26 giorni (ho avuto il ciclo precedente dal 5 novembre, l'ultimo il 30 novembre, il prossimo dovrebbe comparire il 25 dicembre).

Spero di aver spiegato adeguatamente le dinamiche dell'accaduto.
Vorrei chiedervi quanti rischi ci siano di una gravidanza ed eventualmente fra quanti giorni possa eseguire un test.

Vi ringrazio moltissimo,
attendo con ansia le vostre opinioni.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Gangarossa

20% attività
0% attualità
0% socialità
PONTE SAN PIETRO (BG)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gent.ma utente,
un rapporto non protetto durante le perdite mestruali o alla fine di esse non può escludere una gravidanza.
Nel suo caso, poichè non è avvenuta l'eiaculazione in vagina, la probalibità che si instauri una gravidanza sono molto basse.
Pertanto, se la mestruazione non dovesse arrivare è bene eseguire un test di gravidanza il primo giorno della mancata mestruazione quindi nel suo caso (25-26 dicembre).
Dr. Giuseppe Gangarossa