Utente 168XXX
Buonasera, ho 28 anni e fa da qualche anno assumo Klaira come pillola anticoncezionale. Fino a qualche mese fa il mio ciclo era abbondante e della durata di 5/6 giorni, ora invece, ho notato che da due mesi a questa parte, mi sta durando un giorno e, altri due di piccolissime perdite scure. Da circa 3 mesi ho scoperto di soffrire di ipotiroidismo, e da circa due sto assumendo tirosint da 50. Potrebbe esserci una correlazione tra le cose? È indice di qualche patologia il fatto che il ciclo abbia la durata di un giorno?

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., la sua domanda è molto comune tra le utilizzatrici della pillola, quindi mi fa particolarmente piacere che l'abbia posta, in quanto, rispondendo a lei, penso proprio che potrò essere di aiuto anche a molte altre donne.
Chi assume tale farmaco spesso ignora che dal primo giorno la pillola provoca un graduale blocco dell'attività dell'ipotalamo, dell'ipofisi e dell'ovaio, pertanto crolla la produzione degli ormoni sessuali femminili, necessari a provocare la mestruazione. In pratica, succede che, rifornendo l' organismo di tali ormoni già preconfezionati , ne viene inibita la produzione naturale.
Se si utilizzasse la pillola senza effettuare nessuna interruzione, come a volte si fa fare a fini terapeutici, le mestruazioni non verrebbero mai. La maggior parte delle pillole contraccettive vengono somministrate in maniera discontinua, così da dare l'illusione alle donne di continuare ad avere il ciclo mestruale, in realtà le perdite ematiche durante la suddetta sospensione non sono vere mestruazioni, per quanto spiegato finora, ma semplicemente una cosiddetta "emorragia da sospensione" del contraccettivo. L'entità di questo sanguinamento non ha nessuna importanza, anzi, meno è meglio è. Le donne in età fertile hanno spesso valori di emoglobina ai limiti bassi o addirittura sotto la norma, con conseguente anemia ipocromica sideropenica, cioè da carenza di ferro. Nelle utilizzatrici della pillola tale patologia è assente, ecco perché spesso la pillola viene prescritta a scopo terapeutico nelle donne affette da tale anemia.
Spero di averle spiegato con sufficiente chiarezza il motivo per cui non si deve preoccupare se, nel corso dell'assunzione della pillola il ciclo continuerà a scarseggiare: non solo non è un male, è addirittura un bene! Cordiali saluti e, poiché è capodanno, Buon 2016!
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 168XXX

Grazie per avermi risposto e colgo l'occasione per augurarle buon anno!
È stata davvero esaustiva, ma mi chiedo, come mai prima dell'assunzione di tirosint, avevo un ciclo duraturo, mentre da quando curo la tiroide dura meno?

[#3] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., se la tiroide è sotto controllo non interferisce col ciclo. Cordiali saluti
Dr. Lucia Vecoli