Utente 395XXX
Gentili professori,
sono alquanto titubante su quanto segue. Ho 36 anni e a seguito controllo ecografico, mi è stata rilevata una cisti transonica di 5 cm all'ovaio sx. Il mio ginecologo si è pronunciato limitandosi solo a precisare di volere rieffettuare un controllo il prossimo mese e nel frattempo (se ho sintomatologie dolorose), assumere una tachipirina o antidolorifico (la tachipirina non mi placa affatto la dolenzia). Inoltre non mi ha dato alcuna terapia di mantenimento. La cosa strana è che per tenere ovaie sotto controllo e per evitare lo sviluppo di un piccolo mioma intramurale (avendo già subito miomectomia di fibroma di 5 cm due anni fa), assumo la Novadien da due anni. Sbaglio o la pillola dovrebbe tenere a bada anche formazioni cistiche? Sono molto spaventata francamente. Ho dolori alla schiena e ai reni, se comprimo il basso ventre sento dolore, se cammino sento tirare. Come posso resistere così per un mese? Sono al quindicesimo giorno dall'arrivo del ciclo e la Novadien è sempre stata assunta regolarmente. Sono spaventata perchè temo la formazione di corpi tumorali e anzicchè tranquillizzarmi, il mio dottore (medico di fiducia già intervenuto per terapia HPV genotipo 31 e bruciatura ectropion), è stato alquanto sfingeo di fronte alla mia richiesta di essere tranquillizzata. Chiedo un cortese e graditissimo parere perchè sono mo lto confusa e destabilizzata in quanto, anche a livello emotivo, dal punto di vista ginecologico ne ho vissute già troppe. Vorrei finalmente stare tranquilla.
Grazie e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono d'accordo con lei sulla perplessità a proposito della comparsa di formazioni cistiche in corso di assunzione di estroprogestinici.
A questo punto mi sorge un dubbio diagnostico : si tratta di cisti ovarica oppure di un fibroma con aree di colliquazione? di una cisti idatidea del MORGAGNI (?) da residui embrionari (nulla di patologico ) .
Ultima possibilità remota, un ascesso tubarico che però avrebbe dato una sintomatologia febbrile .
I marcatori come CA125 , CEA, CA19.9 ect sono stati eseguiti ?
IPOTESI DI LAVORO
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Buonasera Dottore, il mio medico non ha minimamente fatto allusione a tutto ciò. Non ha nemmeno fatto riferimento ai markers di cui lei parla. Non mi sembra inoltre di aver avuto rialzi di febbre però mi vedo molto pallida e avverto stanchezza. Tra l'altro, ho fatto una eco ad Agosto e stavo benissimo. Come può essere possibile che in così poco tempo sia accaduto cio'? Le confesso inoltre che all'ultimo giorno di ciclo, ho avuto un rapporto non protetto (ma ribadisco che prendo la Novadien e quel giorno stesso avevo ricominciato l'assunzione delle pillole dopo l'interruzione di sette giorni). Lei scarterebbe una gravidanza? I markers si effettuano mediante prelievo sanguigno? Sono confusa e terrorizzata. Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sì, si tratta di un prelievo ematico.
Mi aggiorni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 395XXX

La ringrazio. Certo che la informo.

[#5] dopo  
Utente 395XXX

Mi scusi ancora, CEA, CA125, CA19-9, CA15-3, TPA pensa siano sufficienti? Grazie

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
certo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 395XXX

Va bene. Grazie.

[#8] dopo  
Utente 395XXX

Buongiorno Dottore, Lunedi interpellerò un bravissimo ginecologo che tempo addietro ho già contattato per delle problematiche da lui brillantemente risolte e gli domanderò delle sue eventuali intenzioni a farmi procedere o meno con i markers. Abbandonerò quindi il mio vecchio dottore (ricorrendo a lui solo per problematiche di tipo chirurgico)...Non ho un buon sentore; mi sembra a pelle che forse non sia molto in grado di fornirmi supporto sulla mia problematica.
In attesa di riscontro sul quale ovviamente la informerò, volevo chiederle quanto segue. Ieri mattina mi son svegliata con dei fortissimi dolori che si sono estesi anche all'utero (quasi fossero crampi di ciclo), ero in procinto di correre in ospedale, ma poi si sono sedati da soli con una bella tazza di camomilla con la quale ho sempre molto sollievo (non ho avuto perdite e non ne ho tutt'ora). Anche stamattina, ho avuto dolori (un pò più sopportabili) che ho calmato con tachipirina 1000. Ribadendo che Lunedi, il nuovo medico mi visiterà, le chiedo, secondo lei a cosa si potrebbe legare la sopramenzionata sintomatologia dolorosa? Inoltre ho un fortissimo mal di schiena e di reni (pensi che ieri al cinema mi son portata dietro un piccolo cuscino).
Mi scusi per la lunghezza del messaggio, ma preferisco sempre specificare con dovizia di particolari. In attesa di sue e ringraziandola. M.

[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrei supporre che la sintomatologia riferita sia addebitabile ad una rotazione della cisti (?) o a compressione intestinale (?) , tutto da verificare.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente 395XXX

Grazie. Lunedi, dopo la visita le riporto dettagli. Buon fine settimana.

[#11] dopo  
Utente 395XXX

Salve Dottore. Il mio vecchio ginecologo, a seguito di scrupolosissima eco, ha riscontrato quanto segue:
-"(...) L'ovaio sinistro è occupato da formazione cistica a contenuto transonico, non vascolarizzata e priva di setti, di 57*59 mm di diametro. Attribuibile verosimilmente a cistoma sieroso semplice dell'ovaio..."
Devo ritornare per un'altra eco dopo il ciclo (che avro' tra una decina di gg), poi si valuterà il da farsi in base alle dimensioni(se rimuoverla o meno).
Il medico mi ha anche detto che deciderà se farmi interrompere anche la pillola. Sembra infatti che la novadien che sto assumendo da più di un anno, non sia proprio fortissima e che tra le altre cose lasci un minimo di attività ovarica in corso. In ogni caso, dopo il ciclo e dopo le valutazioni del ginecologo, procederò anche con i markers: CEA, CA125,CA15-3,CA19-9, ∞FP, Ferritina.
A tal proposito le chiedo se ha idea di quanto potrebbe costarmi il tutto (considerando l'attuale problematica dei ticket che pare si risolverà a Gennaio).
Resto come sempre in attesa di sue opinoni e la ringrazio cordialmente.

[#12] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non conosco i costi !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#13] dopo  
Utente 395XXX

Buonasera Dottore, ieri ho effettuato la mia scrupolosa visita di controllo dopo il ciclo e fortunatamente la cisti sta regredendo: ora siamo a 2 cm. Spero che sparisca del tutto con i prossimi cicli. Il mio ginecologo, a questo punto scarta l'ipotesi di procedere con i markers. Tiro un sospiro di sollievo. ;) La saluto e la ringrazio

[#14] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In bocca al lupo!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI