Utente 872XXX
Egregio dottore,sono una donna di 42 anni.Lo scorso mese a causa di una tonsillite mi è stato prescritto lo zitromax e il bentelan. Dopo qualche tempo ho avvertito un leggero bruciore vulvare senza alcuna perdita o prurito.Dopo il ciclo ho telefonato al mio ginecologo il quale mi ha prescritto due ovuli di Lorenzo 600 e per 7 giorni Doderflora. A metà cura non avendo avuto alcun miglioramento l'ho richiamato e mi ha prescritto senza volermi visitare la pomata travocort.Al primo utilizzo ho sentito troppo bruciore e ho interrotto.Decido quindi di fare dei lavaggi con tantum rosa ed il bruciore quasi scompare.Tuttavia decido di andare da un altro ginecologo il il quale mi sottopone ad una colonscopia, da cui emerge una vagina estremamente arrossata ed tante strisce bianche che vedevo nello schermo simili a muco che a mio modesto parere potrebbero essere il frutto delle compresse vaginali assunte fino alla sera prima,mentre per il ginecologo la loro presenza indicherebbe un'infezione batterica.Cosa pensa a tal proposito? Sono in attesa dei risultati del tampone vaginale.intanto mi ha prescritto soavemin lavanda.Inoltre, la vagina arrossata potrebbe essere il frutto di poca lubrificazione durante un rapporto? In attesa porgo distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'indicazione alla COLPOSCOPIA non è stata conseguente ad un PAPtest alterato , ma ad una vaginite .
Questo mi sembra strano dal punto di vista diagnostico .
In questi casi sarebbe stato utile eseguire un esame batteriologico a fresco del fluor vaginale per far diagnosi di Candida, vaginosi batterica,E.Coli, trichomonas.
La prescrizione di una lavanda vaginale non fa che peggiorare la situazione perchè prescritta senza diagnosi , e contemporaneamente porta ad alterazione del pH vaginale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 872XXX

Egregio dottore, dal tampone vaginale è risultato Escherichia coli .mai avuta prima. Il ginecologo sulla base dell antibiogramma_<0,25 mi ha prescritto ciproxin 500 una volta giorno per 5 giorni e lavanda soavemin a base di acido borico. Ora sono in attesa di rifare il tampone. Ho ancora un leggero bruciore forse dovuto alla infiammazione della vagina. Cosa ne pensa ? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi la terapia non è sistemica ma topica (vaginale ) .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI