Utente 409XXX
Salve, ho vent'anni e contatto voi per il virus HPV...
Allora i miei primi rapporti sono iniziati a luglio 2015 con la stessa persona con cui sto adesso.
Qualche mese fa ho fatto un controllo generale dalla mia ginecologa e ho fatto anche il pap-test e c'era un sospetto di HPV e questa mia ginecologa mi aveva detto durante la visita che avevo anche delle verruche e una pieghetta che poteva essere causata dal virus. Mia mamma mi ha portato dal suo ginecologo e ho fatto ulteriori esami ovvero colposcopia, biopsia e HPV DNA TEST e ho scoperto di avere l'HPV, genotipo 16.
La diagnosi della biopsia: minuto frammento bioptico di mucosa cervicale sede di displasia lieve( Cin 1) dell'epitelio di rivestimento con presenza di marcate atipie coilocitiche.
Adesso devo fare la bruciatura alla lesione e dopo 3 mesi rifare il controllo e poi ogni 6 mesi per due anni.
Il mio ragazzo ha fatto anche una visita dall’urologo e non risultava nulla. Ha fatto una penescopia e ha delle verruche piatte e sta facendo una cura con una pomata per un mese e se non dovesse fare effetto anche lui farà la bruciatura.
Si presume che il virus l’aveva già lui e l’abbia contagiato a me perché in passato ha avuto molti rapporti , al contrario mio che ho avuto solo lui.
E' una cosa grave per me? posso fare il vaccino per altri ceppi? posso fare lo stesso il vaccino per il ceppo 16? cosa potrebbe succedere in questi due anni? si potrebbero verificare altre manifestazioni? posso avere rapporti sessuali? devono essere protetti per un periodo? esiste il vaccino per gli uomini? il virus rimane nel mio corpo e dopo due anni si debella oppure dopo due anni sono fuori pericolo? perche per due anni bisogna stare sotto controllo? Cosa posso fare per evitare di creare ulteriori problemi?

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., sotto i 30- 35 anni di età il test HPV non viene di solito effettuato, perché tale infezione è così diffusa che interessa più dell'80% della popolazione, quindi il test non è considerato specifico. Oltretutto non ci sono cure, l'unica arma è la vaccinazione. Nella stragrande maggioranza dei casi per fortuna l'infezione guarisce spontaneamente senza reliquati. In pratica solo le infezioni persistenti possono essere pericolose, perchè, sia pure in una minoranza di casi, possono lentamente, con l'andare degli anni, progredire verso il tumore. Ecco perché il test HPV è previsto solo in età adulta, come risulta chiaramente in tutti i protocolli internazionali e anche sul foglio illustrativo delle aziende produttrici. Il vaccino nelle donne può essere fatto fino a 45 anni e nei maschi fino a 26 anni. Quindi per tranquillizzarla concludo con una frase che diceva sempre un famoso professore, esperto in materia: HPV= Ha Poco Valore, cioè di per se' lei ha solo un'infezione, che probabilmente guarirà senza lasciare traccia. Spero con questo di averla sufficientemente rassicurata. Per ulteriori chiarimenti le consiglio di scaricare da Internet " Le 100 domande sull'HPV", autorevole documento in materia del GISCI (Gruppo Italiano per lo Screening del Cervicoarcinoma ), un ottimo materiale divulgativo alla portata di tutti. Cordiali saluti.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 409XXX

Per quanto riguarda l'HPV ho risolto facendo la bruciatura e il vaccino e sto sempre sotto controllo! Adesso sia io che il mio ragazzo vogliamo fare degli accertamenti ...
Il mio Ragazzo già li ha fatti !!!!!
vorrei fare degli accertamenti io e quindi vorrei sapere TUTTI i tipi d'esami possibili e immaginabili che esistono per l'apparato genitale femminile....
Grazie in anticipo... !!!!!!!