Utente 411XXX
Buongiorno a tutti,
scrivo in quanto gradirei dei chiarimenti specifici riguardo la mia condizione. Ho sempre avuto il ciclo molto abbondante ma regolare fino a 19 anni. Successivamente, in seguito a un cambiamento alimentare e a uno stile di vita alterato, mi sono ritrovata ad avere una diminuzione del flusso, con ciclo non più regolare, in media si verificava ogni due mesi, con assenza totale di sintomi pre ciclo, come invece risentivo in precedenza: non avvertivo più mal di pancia e nemmeno mal di schiena. In seguito al mio trasferimento a Milano, dove conduco una vita frenetica e faccio sport tutto il giorno, seguendo una dieta abbastanza restrittiva, non vedo più il ciclo da almeno 4/5 mesi. Dopo essermi recata da un ginecologo, che mi ha fatto l'ecografia, mi è stato rilevato un ovaio micropolicistico, che a mio parere potrebbe essere stato confuso con ovaio multifollicare, considerando che le analisi che ho già sostenuto sul dosaggio ormonale e sui valori del sangue rientrano perfettamente nei valori normali di riferimento. Chiedo la disponibilità da parte di qualche esperto di lasciarmi un contatto dove poter inviare la mia ecografia e le mie analisi, affinché possano essere valutate. Vorrei inoltre chiedere se è possibile guarire da queste anomalie, senza prendere farmaci e tenere sotto controllo l'aumento di peso nel caso che dovesse aumentare in futuro.
Grazie della disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Di sicuro i cambiamenti di stili di vita e di regime alimentare influiscono sulle irregolarità mestruali.
Sono d'accordo con lei che un ovaio con più follicoli non sia necessariamente espressione di una sindrome dell'ovaio policistico, una condizione complessa che necessita per essere diagnosticata di un insieme di dati, quali il quadro clinico gli esami ematochimici ed ecografici
Con l'abitudine ai nuovi stili di vita le mestruazione dovrebbe regolarizzarsi spontaneamente
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it