Utente 427XXX
Buongiorno dottore,
Le scrivo per avere un consulto. Sono incinta di 6+1. Data dell'ultima mestruazione 18/09/16.

Questo l'andamento delle beta:
18/10 beta 256
22/10 981
24/10 1311
31/10 1427

Sono tanto preoccupata per la mancata crescita in una settimana. Cosa può essere successo?

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Deve praticare un'eco vaginale. Da questa si possono trarre conclusioni.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 427XXX

Buonasera Professore.
Ho eseguito una eco trans-vaginale oggi. Le leggo il referto:
Camera ovulare in utero di piccole dimensioni.
Embrione singolo, BCF non rilevabile.
CRL 1,79 mm (13%), visualizzato sacco vitellino di dimensioni aumentate.
Trofoblasto regolare.
Non patologie a carico delle ovaie e dell'utero. Douglas libero.

Oggi però sono iniziate delle piccole perdite marroni, con dolori da ciclo.

Ho ben chiaro che potrebbe esserci un aborto in corso (sarebbe il secondo in un anno), ma volevo capire, quante possibilità ci sono che le cose vadano bene?

Le faccio presente che ho un ciclo di 30 giorni.
Se dovesse essere aborto, nuovamente, quali esami mi consiglierebbe di svolgere?

Grazie per l'aiuto

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
L'incremento volumetrico del sacco vitellino non depone bene. Potrebbero esserci problematiche genetiche.
Attenderei almeno 4 - 7 giorni prima di dire l'ultima e definitiva parola sulla sua gravidanza.
Poi si vedrà.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 427XXX

La ringrazio professore per la velocità con cui mi risponde.
Purtroppo ieri ho iniziato ad avere l'aborto spontaneo con perdite anche intense e tanti dolori.
Cerco di stare su di morale, ma mi chiedo, essendo il secondo aborto 7 mesi, se sono io che ho qualcosa che non va. Con la mia ginecologa mi vedrò la prossima settimana per un controllo, ma intanto, se possibile, vorrei un consiglio da lei: che esami mi suggerirebbe di eseguire per scongiurare un altro aborto? E quanto tempo mi consiglia di attendere prima di riprovarci?
La ringrazio infinitamente.

[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Anticorpi anti: Nucleo – DNA – Fosfolipidi totali - Cardiolipina (ACA IgM ed IgG) – Endotelio – Muscolo liscio - Antigene microsomiale tiroideo – Tireoglobulina – ENA – Beta 2 Glicoproteina IgM ed IgG – Endomisio – Gliadina - Transglutaminasi
- Dosaggio frazioni C3 e C4 del complemento
- Dosaggio Immunoglobuline sieriche totali e frazionate
- Dosaggio glicemia, Insulinemia ed Hb Glicosilata a digiuno su prelievo singolo con calcolo HOMA – IR*
- Uricemia, GOT, GPT, LDH, Elettroliti, QPE, Emocromo completo, Es. Urine con valutazione del sedimento urinario, aPTT, PT, Fibrinogeno, AT III, D-Dimero
- Dosaggio degli Immunocomplessi circolanti
- Ricerca cellule LE - Ricerca del LAC (Lupus anticoagulant) e dei fenomeni LAC-correlati (KCT, RVVT) (se positivi, ripetere dopo 8 settimane)
- Valutazione di un esperto in Genetica Medica su di una eventuale incompatibilità HLA fra Lei e Suo marito con tests specifici (HLA - G)
- Tests per trombofilia congenita:
Omocisteinemia a digiuno
Dosaggio Proteina C attivata
Dosaggio Proteina S attivata
Valutazione della resistenza alla proteina C attivata
Ricerca mutazione Leiden del Fattore V
Ricerca della mutazione G20210A del fattore II
Ricerca mutazione dell’enzima MTHFR e delle sue varianti alleliche principali (C677T – A1298C)
- Tests per ipofibrinolisi congenita:
Polimorfismo PAI 1 (ricerca genotipo 4G/4G)
Polimorfismo ACE (ricerca genotipo ACE D/D)
Ricerca mutazioni fattore XIII
Ricerca mutazioni fattore XII
Ricerca mutazione Beta – Fibrinogeno
Ricerca Mutazione HPA – 1
Ricerca mutazione gene APOB ed APOE

- Dosaggio di Progesterone e PRL in 18° - 21° e 23° giorno del ciclo, contando dal primo giorno del flusso mestruale, associando Ecoflussimetria Doppler delle Arterie Uterine

- Tampone vaginale e cervicale per: germi comuni, Ureaplasma, Mycoplasma, Chlamydia

- Citologia endometriale (ricerca plasmacellule) su prelievo dedicato (per-isteroscopico o Vabra o Endocyte)

- Cariotipo della coppia su linfociti del sangue periferico con ricerca delle mutazioni per la fibrosi cistica

- Esame del liquido seminale del partner dopo adeguata preparazione – in caso di marcata teratospermia, eseguire un esame FISH (o TUNEL test) sul liquido seminale.

- Dosaggio fT3, fT4, TSH

- Isteroscopia con biopsia endometriale da valutare sia istologicamente sia funzionalmente con endometriocoltura e ricerca infiltrati linfoplasmacellulari in casi selezionati.


Consiglio di eseguire SUBITO questi esami e di attenderne la risposta. Per una successiva gravidanza, attenderei almeno 3 cicli spontanei (se non vi sono trattamenti specifici da eseguire).
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli