Utente 150XXX
Sono una donna di 68 anni con secchezza vaginale estrema da anni nonostante vagifem...ora ho cambiato cura: Gelistrol una volta a settimana e ovuli Santes due volte. Il problema è che quando inserisco gli ovuli, nonostante le metto un attimo sotto l'acqua calda, non si assorbono e le mando a pezzi il mattino dopo..il gel mi pare di non vederlo, quindi penso che venga assorbito...come fare per gli ovuli, visto che devo continuare la cura? Grazie, saluti
Rosy

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Ci sono due nuovi presidi oggi per combattere la secchezza vaginale. Il primo è un nuovo farmaco non estrogenico da assumere per via orale: l’ospemifene peculiarità del farmaco, dal nome commerciale Senshio®, è stimolare solo i recettori estrogenici presenti nel tessuto vaginale, migliorando sensibilmente il trofismo della parte. Non agisce, quindi, sui recettori estrogenici di altri organi, quali l’utero e la mammella, dove la stimolazione di tali ormoni può essere potenzialmente dannosa. Il secondo la terapia LASER, una tecnica non invasita contro l’invecchiamento del tessuto vaginale, naturale, non invasiva, efficace a lungo termine. Entrambe si propongono come alternativa alla terapia sostituiva ormonale e alle terapie locali, sempre a base di estrogeni o succedanei.
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it