Utente 444XXX
Salve, volevo esporre il mio.problema. A novembre mi è stata diagnosticata la vulvodinia. Ho fatto una cura anche per la riabilitazione del pavimento pelvico solo che un po di fastidio mi.è rimasto ma.la.mia dottoressa sostiene che con il tempo.andrà via. Più o meno andava bene sino a che per ritardi del ciclo il ginecologo mi ha dovuto prescrivere la pillola cui sto assumendo da due settimane solo che ho notato da circa tre giorni che il prurito e il bruciore localizzato principalmente alla interno della grandi labbra mi si è ripresento e inoltre ho.notato che la medesima zona è come ruvida. Cosa potrebbe essere? dovrei sospendere la pillola?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi è molto importante eseguire una VULVOSCOPIA ed associare uno "swab test " per confermare la Vulvodinia ed escludere invece la presenza di DERMATOSI vulvari (lichen, psoriasi , ect..) .
L'assunzione della pillola non compromette nulla.
Una diagnosi di patologia vulvare necessita l'esecuzione di esame clinico , è impossibile una diagnosi via web.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 444XXX

La ringrazio dottore Lei è stato veramente gentilissimo nel rispondermi. dovrei vedere un attimo come muovermi perché non sono. Molto a conoscenza di questi esami.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La patologia vulvare è spesso trascurata.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI