Utente 443XXX
Gentili dottori, ho sempre avuto le ghiandole di Bartolini che tendevano a gonfiarsi per un po' e poi a tornare normali da sole, senza nessun accorgimento particolare. Da un anno però la ghiandola di destra si è ingrossata in modo quasi permanente, con poche variazioni (di solito è grossa e dura, circa 1,5 cm di diametro o più). Non mi ha mai dato dolori, neppure leggerissimi fastidi, nulla. L'ho ignorata perché non mi sembrava preoccupante e soprattutto perché è stato (ed è ancora) un periodo pieno di problemi più urgenti.

Vi scrivo perché stasera improvvisamente ho avuto una perdita di liquido da quella ghiandola. Il liquido è in tutto e per tutto uguale a quello della normale lubrificazione, non ha un odore strano, è trasparente, solo con qualche striatura di sangue rosso chiaro. Non ho dolore. La quantità è un po' preoccupante, solo quello, per intenderci pensavo di essermela fatta addosso. La ghiandola è ancora ingrossata, ma un po' meno di prima. In realtà una cosa simile era già successa negli ultimi due mesi, ma in quantità molto minori. Secondo voi è un segno positivo, significa che sta spurgando, o devo preoccuparmi? Sarebbe meglio prendere un antibiotico? (Ripeto però che dolori non ne ho, un'infezione non si manifesta almeno con qualche fastidio?)

Spero possiate darmi una dritta. Non mi sembra una situazione da pronto soccorso e non posso andare da un ginecologo privato, quindi mi toccherebbe aspettare gli infiniti tempi d'attesa nel pubblico. Di testa mia, non prenderei niente, perché mi sembra solo che la ghiandola si sia aperta, però vorrei un parere medico per sapere se l'antibiotico è consigliato oppure no.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi dii una cisti della ghiandola del Bartolini e non di un ascesso , questo perchè non c'è stata fuoriuscita di PUS ma di MUCO .
Un consiglio potrei darlo soltanto con un esame obiettivo , quindi è preferibile in questi casi un controllo ginecologico.
Un mio MINFORMA potrebbe aiutarla.
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1682-cisti-ascesso-ghiandole-bartolini.html
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI