Utente 305XXX
Buonasera,

Il 26 dicembre 2016 ho effettuato una visita ginecologica di controllo dove mi é stato confermato il “ritorno” di un polipo endometriale del fondo (o così pare dalla eco-transvaginale ) di dimensioni 8,6 x 6,8 mm, già diagnosticato nel 2013 e ridotto con l’uso della pillola anticoncezionale Lybella.
La mia dottoressa mi prescrive PAP test ed esami del sangue per determinare i miei valori ormonali, consigliandomi senza indugio una isteroscopia operativa ( non diagnostica perché già effettuata nel 2014 con subentro di sindrome vagale durante l’intervento).
Francamente l’idea di operarmi di ha spaventata moltissimo e non ho voluto fissare una data per l’intervento.

Attualmente, come già accadeva in precedenza prima della pillola, I sintomi più fastidiosi del mio ciclo mestruale sono certamente il ciclo abbondante e mediamente doloroso, in concomitanza di un severo spotting nella fase ovulatoria color rosso vivo o rosa che mi porta a dover usare per 2/3 giorni un assorbente.
In particolare questa sera ho avuto un episodio di perdita di sangue che mi ha dato molta preoccupazione, poiché la ginecologa mi ha spiegato che questo polipi possono dare emorragia.

Le mie domande perciò sono: è preoccupante avere questi spotting o posso conviverci?
La mia ginecologa ha ragione nel voler asportare il polipo nonostante la probabilità che si ricreino nel corso della vita?
Non ho mai effettuato alcun intervento sotto anestesia nella mia vita e ciò mi preoccupa davvero tanto.

Vi ringrazio per la vostra attenzione ed attendo un vostro parere clinico.
Cordialmente,
Jennifer

[#1] dopo  
Dr. Umberto Natali

24% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile Jennifer il polipo va sicuramente asportato e sarebbe bene verificare se e' presente una iperplasia endometriale. Questo per poter instaurare una terapia idonea.
Dr. Natali Umberto