Utente
gentili dottori, da circa sei mesi soffro di problemi di ansia e attacchi di panico che sto affrontando e sto cercando di risolvere con una terapia con la mia psicologa...ultimamente gli attacchi stanno migliorando ma spesso sento qualcosa salire dal petto alla gola,che non mi crea dolore ma angoscia,come un senso di vuoto che mi lascia spaventata. Di cosa si può trattare?Il mio medico dice che non è niente di cui preoccuparsi, ma nel caso siano extrasistoli posso usare l'anello anticoncezionale o questo potrebbe provocarmi effetti collaterali?(premetto che ho fatto tutti i controlli e tutti risultano a posto).Grazie
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Di Felice

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
da quello che riferisce non vedi controindicazioni all' uso dell' "anello". cordiali saluti
Dr. Maurizio Di Felice

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta e vorrei chiedere anche se l'introduzione di ormoni con l'anello può peggiorare uno stato ansioso(non vorrei che tutti gli sforzi che sto facendo per curare l'ansia diventino inutili!!!)

[#3]  
Dr. Silvio Presta

28% attività
0% attualità
4% socialità
SERRAVALLE PISTOIESE (PT)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
anche se in qualche caso la terapia contraccettiva può esacerbare un substrato 'ansioso', il sospetto andrebbe confermato con consulto specialistico. La psicoterapia nel disturbo di panico serve solo a correggere eventuali condotte di evitamento indotte dagli attacchi stessi. Per curare i sintomi è invece utile una adeguata terapia medica, tenendo a mente che i moderni farmaci antipanico non generano problemi di dipendenza.
Cari saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk
Silvio Presta

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore, volevo riferirle anche che circa due mesi fa avevo iniziato una cura con sereupin che però ho dovuto sospendere dopo appena 2 giorni per una forte tachicardia(i medici del pronto soccorso hanno detto che poteva essere stata causata dal sereupin. Negli ultimi 2mesi non assumo più farmaci specifici(a parte poche gocce di lexotan prese 2 o 3 sere soltanto)e nonostante si sia verificato ancora qualche episodio di attacco di panico, da quando ho iniziato la psicoterapia sento la mia situazione migliorata, sono meno spaventata da quello che mi accade. Vorrei chiederle se, in base alla sua esperienza, può essere sufficiente superare questi problemi di tipo ansioso solo con la psicoterapia e la buona volontà e se è normale che gli attacchi di panico si verificano ancora(anche se con minore intensità)...il mio problema,insomma,è che mi scoraggio se ogni tanto mi torna l'ansia, vorrei essere più serena...questa esperienza mi ha tanto segnato che temo che, anche quando non avrò più i sintomi, avrò sempre paura che si ripresentino...è più che altro una questione psicologica!Spero che i miglioramenti che ho avuto negli ultimi periodi siano un buon segno...mi arrabbio per non essere in grado di non pensare più a tutto questo!