Clamidia o Candida?

Ho avuto il mio primo rapporto sessuale 2 anni fa, da allora non ho mai effettuato una visita ginecologica, l'ultimo rapporto sessuale, non protetto, l'ho avuto 5 mesi fa (in questi mesi ho preso Diversi antibiotici per la tonsillite) da allora noto perdite biancastre e ogni tanto maleodoranti, solo che si presentano con incostanza, il che mi faceva svanire qualsiasi preoccupazione ogni volta.

Volevo sottolineare che non ho mai provato alcun tipo di bruciore o prurito.

Oggi, masturbandomi, ho notato dapprima un dolore alla penetrazione, seguito poi dalle perdite rosa e cremose, dovendo essere lontana dal ciclo (anche se esso è molto irregolare) mi chiedo se possa essere candida (nonostante essa dovrebbe essere costante e non presentarsi una settimana al mese) o se possa essere qualche altro problema

Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione dedicatami
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,5k 1,2k 244
La diagnosi corretta si esegue con esame batteriologico a fresco delle secrezioni vaginali o coltura di tampone vaginale.
Fare una diagnosi senza questi elementi , e quindi senza terapia mirata , potrebbe peggiorare la situazione vaginale.
E' difficile poter dire se si tratta di una candida, di una vaginosi batterica, di un trichomonas , di una vaginita aerobia da COLI .
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa