Utente 574XXX
Buongiorno, illustro la mia situazione.

Assumo Yasmin dal 2006 senza interruzioni, se non quelle "fisiologiche di 7 giorni" tra una confezione e l'altra.

Ho concluso l'ultimo blister da 21 compresse Mercoledì 4 Dicembre.
La precisazione importante è che ho assunto la 18ma pillola (prevista per Sabato 30 novembre alle 23) con 14 ore di ritardo (assumendola quindi Domenica 1 dicembre alle ore 15).

Ho prontamente sentito la mia ginecologa, la quale mi ha rassicurata che, sebbene il ritardo di assunzione fosse superiore alle 12 ore, non avrei dovuto preoccuparmi nè per i precedenti rapporti non protetti, nè per quelli successivi, in quanto assumo la pillola da 13 anni.
Mi ha dunque detto di "fare come al solito", quindi non attaccare due blister uno di seguito all'altro, ma fare regolarmente la pausa di 7 giorni senza bisogno di aggiungere alcuna contraccezione aggiuntiva.
Quindi mercoledì assumo l'ultima pillola, inizio la pausa e aspetto la domenica, giorno in cui sempre intorno alle 12-13 arrivano le mestruazioni.


Domenica 8 dicembre (come sempre di domenica, sempre alla solita ora), infatti, arriva la prima macchiolina.
Le mie mestruazioni durano normalmente da domenica a venerdì. Stavolta però il flusso mestruale si presenta molto diverso. Lunedì e martedì, che sono normalmente i miei giorni di "piena", il flusso mestruale si presenta scarso e 1.
marrone, 2.
molto grumoso, 3.
non sporca l'assorbente esterno.
Lunedì inserisco un assorbente interno, che ritrovo "pieno" ma sempre scuro e grumoso.
Ieri (3 giorno di mestruazioni, martedì) l'assorbente interno è molto meno pieno e sembra il flusso che ho normalmente agli ultimi giorni di ciclo.
Oggi, mercoledì, sono completamente pulita, senza macchie nè sull'assorbente nè sulla carta igienica, e fino ad ora ho fondamentalmente avuto solo grumi marroni, niente macchie più liquide, abbondanti e rosso scure, che almeno per i primi due giorni ho sempre avuto. Insomma, sembra che questo flusso non "scenda".


Il mio problema naturalmente è quella pillola assunta con un ritardo di 14 ore, e i rapporti non protetti intorno a tale dimenticanza.
Cosa rappresenta questa alterazione del ciclo mestruale?
Potrei davvero essere incinta, e quindi questo essere solo uno spotting, pur essendo arrivato con lo stesso tempismo delle mie mestruazioni?
Questo ciclo, dopo 13 anni di pillola, per me è molto atipico e non posso fare a meno di preoccuparmi per un'eventuale gravidanza indesiderata.

Quanto pensate che questo ritardo di 14 ore nell'assunzione della 18ma pillola possa avermi fatto correre un rischio?

Grazie per l'attenzione, cordiali saluti

Roberta

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Concordo con la Collega ginecologa, sulla inutilità di ricorrere a contraccezione aggiuntiva o di emergenza.
Questo flusso mestruale strano potrebbe essere legato a variazioni dei livelli ormonali , ma niente di più.
Non penserei ad una ripresa così rapida dell'ovulazione dopo 13 anni consecutivi di assunzione di Yasmin.
Se non riesce a tranquillizzarsi , come dico alle mie pazienti, esegui un test di gravidanza rassicurante.
Buon Natale
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI