Utente 583XXX
Salve,
Non ho mai utilizzato tamponi interni, ma sempre e solo assorbenti esterni.
Ultimamente questo mi sta provocando non pochi disagi, poiché pratico nuoto da ormai 3 anni, e ogni mese sono costretta a perdere 1 o 2 lezioni a causa delle mestruazioni.

Qualche mese fa ho provato la coppetta mestruale, e credevo di aver finalmente trovato la soluzione giusta, dato che mi ci trovavo bene.
Questo finché mia madre non ha scoperto che facevo uso di questo dispositivo, e ha chiesto al suo ginecologo di fiducia se questa fosse sicura.
Lui le ha detto che non lo è, che può portare infezioni e soprattutto portare alla sterilità.
Io sono abbastanza scettica su questo punto, e volevo anche altri pareri a riguardo.
Contando che la userei soltanto saltuariamente, in quali rischi reali potrei incorrere?

Grazie in anticipo per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le coppette vaginali si inseriscono nel canale vaginale e servono a raccogliere il sangue del flusso mestruale. Questa la principale differenza con i assorbenti, esterni, interni e lavabili: le coppette raccolgono, gli assorbenti, per definizione, assorbono.
Questa precisazione , serve per comprendere che sono più rischiosi gli assorbenti interni , per il ristagno di sangue in vagina, che non defluisce.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 583XXX

La ringrazio per la risposta tempestiva.
Quindi il rischio di diventare sterili a causa dell'utilizzo della coppetta non esiste?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
no
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI