Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera dottori,
Volevo chiedere, è normale che i test di ovulazione canadesi siano positivi per 2 volte nel giro di pochi giorni??

Premetto che sono sicura al 100% di non essere incinta e non soffro di ovaio policistico.
Ho fatto gli esami del sangue verso novembre per sapere se soffrivo di ovaio micro policistico, ma mi è stato detto di no perché gli esami ormonali erano nella norma... se possono essere utili li posso riportare qui.

Ho avuto il primo positivo 3 giorni fa, al 14esimo giorno post ciclo, le linee erano di colore perfettamente uguali, con presenza di muco trasparente.

Ieri lo stick era negativo, ovvero la linea era marcata ma leggermente più sbiadita di quella di controllo... e meno del giorno precedente, ma vedevo ancora un pochino di muco trasparente, quindi pensavo che oggi avrei ovulato...
Oggi faccio ancora il test e la linea seconda linea è molto più marcata della linea di controllo... ma oggi non averto il muco trasparente.
Non capisco, è una cosa che può capitare o è sintomo di qualcosa che non va??
I due mesi precedenti non ho fatto i test perché ho subito un piccolo intervento chirurgico per una ciste pilonidale e quindi non ho fatto i test canadesi... però in questi due mesi ho avuto ritardo del ciclo, a febbraio è stato di 33 giorni e a marzo 36 giorni... solitamente ho il ciclo regolare, tra i 26 e il 30 giorni.
E inoltre prima che mi venisse il ciclo a marzo ho avuto delle abbondanti perdite di muco bianco, non maleodoranti, di consistenza molto densa e leggermente gelatinosa. Questo muco credo di averlo avuto anche per i primissimi giorni di ciclo, e ho avuto anche delle perdite di grossi coauguli di sangue nei primi 2/3 giorni...
Avevo già provato ad avere delle perdite di coauguli di sangue, ma mai così grandi... saranno stati di 1cm emezzo di grandezza.
Non so se puó essere tutto collegato cosa ne pensate??

Grazie di cuore a chi mi saprà dare delucidazioni...

[#1]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Premetto che quelli che vengono definiti come stick della ovulazione in realtà sono degli stick per guidare a quando avere rapporti sessuali per rimanere incinta.
Ci sono 2 situazioni in cui gli stick vengono positivi tutti i giorni e sono quelle situazioni in cui l'LH é alto
1) la menopausa
2) la sindrome dell'ovaio policistico

Avendo lei 26 anni non può essere la menopausa e sarà quindi la sindrome dell'ovaio policistico
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Buongiorno, grazie della sua risposta!
No, forse mi sono spiegata male mi scusi, i giorni in cui i test sembravano entrambi positivi sono stati solamente 2, non tutti i giorni.

Il 14esimo giorno le due linee erano perfettamente uguali. Il giorno successivo la seconda linea era leggermente più sbiadita della linea di controllo, e il 16esimo giorno la seconda linea era molto più marcata di quella di controllo.
Dopodiché nei giorni successivi i test si sono tutti negativizzati.

Non credo di essere affetta da PCOS perchè ho fatto esami orminali 4 mesi fa e ecograficamente mi hanno detto che non si vedono cisti.
Scrivo gli esiti degli esami ormonali fatti il 4 giorno di ciclo:

TSH-R: 1.98
FSH: 5.20
LH: 2.64
BETA ESTRADIOLO: 52.4
OMOCISTEINA BASALE: 11.7
TESTOSTERONE: 0,27
OH-PROGESTERONE: 1.20
DHEA-S: 200.10
ACIDO FOLICO: 10.83

Dato che nei due mesi passati ho avuto un ritardo del ciclo di una settimana entrambi i mesi (quando solitamente è regolare), ho avuto perdite di coauguli di sangue e una settimana prima del mio ultimo cico ho avuto abbondanti perdite di muco banco dalla consistenza un po' strana, come scrivevo precedentemente, ho pensato che potesse esserci qualcosa di anomalo.

Cosa ne pensa?

[#3]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Bene
se lei sta cercando una gravidanza e il problema non é quello ovulatorio allora bisogna pensare al problema seminale o a quello tubarico
Quindi per un pò accantoni il problema ovulatorio e faccia l'esame delle tube e faccia fare l'esame del liquido seminale a suo marito
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita

[#4] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Grazie nuovamente per la sua risposta!
Stavamo già pensando all'esame del liquido seminale, quindi sicuramente lo faremo appena possibile.
Invece io, soffreddo da ora mai 6 mesi di un'infezione vaginale da streptococco agalactiae totalmente asintomatico, sotto supervisione del mio ginecologo abbiamo provato a debellarla con 2 cicli di antibiotici e ovuli per rinforzare la flora batterica vaginale, ma dall'ultimo tampone fatto prima che iniziasse la pandemia di coronavirus, quindi 2 mesi fa circa, l'infezione era ancora presente, sempre asintomatica (nel senso che non ho nessun fastidio interno e/o dolori durante i rapporti).
Il mio medico, essendo un'infezione asintomatica e dato che le cure non sono state efficaci, mi ha detto che non è il caso di continuare con gli antibiotici perchè mi farebbero male e basta, e di continuare solamente per qualche mese con gli ovuli di Normogin (x 12 giorni al mese subito dopo il ciclo) per rinforzare la flora e basta.
Solamente che fin che ho questa infezione, seppur asintomatica, non posso fare da quel che ho capito l'isterosalpingografia per vedere lo stato dell'utero e delle tube perchè rischierei di far risalire l'infezione.
Mentre per quanto riguarda i rapporti e la possibilità di rimanere incinta, il mio ginecologa ha detto che questa infezione asintomatica non influisce minimamente e che posso stare tranquilla.
Lei cosa ne pensa?

[#5]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Lo streptococco agalactiae non é un patogeno. Quindi può eseguire la isterosalpingografia.
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita