Utente
Buongiorno,

sono stata sottoposta un mese fa ad isteroscopia operativa per un sospetto polipo endometriale (l'intervento è stato eseguito al 23esimo giorno di ciclo, poco prima di quando sarebbero dovute arrivare le successive mestruazioni, sono molto regolare, sempre ogni 28 gg), in sede di intervento il medico ha riscontratto un'iperplasia polipoide diffusa e mi è stato effettuato un raschiamento.
Oggi ho ritirato gli esiti dell'esame istologico che riporto di seguito:

descrizione macroscopica: frammenti multipli frammisti a materiale ematico per un volume complessivo di cm 4x3x1 (incluso in toto) MACROSCOPICA: SIS MFE

diagnosi anatomopatologica: frammenti di polipo ghiandolare dell'endometrio e lembi di endometrio corpale in aspetti secretivi avanzati con aree di predecidualizzazione stromale, coesistono frammenti di miometrio normostrutturato

Il medico della clinica che mi ha consegnato il referto mi ha detto che era tutto a posto, il mio ginecologo mi dice invece che siccome i frammenti sono multipli, i polipi erano più di uno quindi è confermata l'iperplasia polipoide...non avrebbero dovuto almeno nell'esame specificare se tipica o atipica?


Non so più come comportarmi, sono 8 anni che ho lievi perdite ematiche in concomitanza con l'ovulazione e ho fatto numerose ecografie in cui qualcuno vedeva questo polipo, qualcun altro no, 5 anni fa mi sono sottoposta anche ad isterosonografia per sentirmi dire che non capivano perchè fossi stata mandata li siccome non vedevano nulla di atipico (a detta loro non avevo nessun polipo endometriale).
A gennaio rieseguo ecografie per monitoraggio follicolare e lo riscontrano nuovamente, poi in fase di operazione diventa un'iperplasia e adesso anche nei risultati dell'istologico ricevo risposte differenti quindi mi trovo a chiedere anche un altro parere

Vi ringrazio in anticipo per l'ascolto

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Hanno specificato che si tratta di IPERPLASIA POLIPOIDE , non di altro tipo .
L'istologo avrebbe segnalato la presenza di eventuali ATIPIE CELLULARI oppure di materiale insufficiente per una accurata diagnosi istologica , per consentire al Collega ginecologo una terapia adeguata
Mi auguro che il mio parere la tranquillizzi .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI