Utente
Buongiorno, soffro da 20 anni di forti dolori al basso ventre e gonfiori addominali con vescica iperattiva, dolori nei rapporti sessuali, dolori quando faccio pap test, dolori quando mi hanno fatto un clistere in ospedale (dall' introduzione del clistere dall'ano mi sembrava che mi toccassero proprio nel punto centrale davanti al basso ventre e questo mi creava un dolore insopportabile tant'è che ho chiesto di interrompere), dolori se assumo una posizione inclinata verso avanti: sento dolore nel punto centrale del basso ventre che si irradia fino all'ano e si gonfia moltissimo la pancia (le ripercussioni sulla mia qualità della vita sono enormi); il flusso mestruale è intenso e di breve durata.

Le molteplici analisi gastroenterologiche eseguite nel corso degli anni non hanno rilevato grandi problematiche (sindeome dispeptico-dolorosa addominale: gastrite cronica, mucosa del grosso intestino con aspetti di colite cronica aspecifica lieve,...).

A livello ginecologico sono stata sottoposta a laparoscopia nel 2009 (lisi di aderenza tubo peritoneo parietale) e nel 2017, dopo una RM che sospettava endometriosi profonda, adenomiosi con placche multiple leg rotondi, leg US bilateralmente, nodulo retrocervicale (confermato anche da ecografia: nodulo ipoecogena retrocervicale di 7-8 mm, EO: Noclulo retrooervicale dolente di circa 15 che intiltra il LUS dx non infiltrante il IrVP, utero RVF), varicocele pelvico e protrusione discale L5-S1 sono stata nuovamente sottoposta a laparoscopia che però non ha rilevato quanto prospettato dalla RM: solo endometriosi microscopica da esame istologico, non evidenza di patologia di pertinenza ginecologica, segnalato dolicocolon, fossette ovariche (piccolo focolaio endometriosico in fossettaovarica Dx), aderenze pericecali.

Sto cercando di capire come procedere ora: avendo 36 anni vorrei capire se potrò mai trovare una soluzione a questi dolori e gonfiori e quindi pensare eventualmente successivamente ad una gravidanza.
Al momento mi è stato consigliato di provare ad assumere per qualche mese una terapia progestinica che blocchi il ciclo mestruale e l'ovulazione (Visanne o Primolut o Devicius dato quest'ultimo che non contiene lattosio di cui sono allergica).

Vi chiedo cortesemente un parere su come procedere dato che non mi è chiaro se questi dolori e gonfiori sono di origine gastroenterologica o ginecologica: mi consigliate una visita gastroenterologica oppure di provare con Devicius per vedere se la situazione migliora o altre soluzioni?

Faccio presente, ai fini terapeutici, che alla mammella sinistra mi è stato rilevato, in seguito ad agoaspirato, una lesione benigna B2.

Vi ringrazio
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Procederei con il DIENOGEST ( Devicius, Visanne , ect...) in alternativa per l'ADENOMIOSI uno IUS(sistema intrauterino ) al LEVONORGESTREL (progestinico ) .
La gravidanza comportandosi dal punto di vista ormonale come una pillola , blocco dell'ovulazione e delle mestruazioni potrebbe avere un'azione benefica sulla endometriosi.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI