Utente
Gentili dottori,
ho 34 anni e al terzo tentantivo di ICSI per oligospermia severa di mio marito, si è verificata una gravidanza terminata agli inizi di maggio con una MEF alla 29° settimana. Fino al controllo del doloroso "non c'è più battito", non ho mai avvertito alcun tipo di dolore e perdite ematiche (solo i movimenti del mio piccolo); tutti gli esami di routine eseguiti fino a quel momento sono risultati nella norma; unico problema poi risolto positivamente è stato quello della placenta bassa fino alla 22 settimana, e commenti del ginecologo "di avere una pancia piccola" (ma con crescita fetale nella norma).
Abbiamo disposto l'esame autoptico ottenendo la seguente diagnosi:
Feto di sesso maschile dal peso di gr.1290 con macerazione di 3° grado e con le caratteristiche di sviluppo corrispondenti alla 29° settimana. Anectasia polmonare. Fenomeni autolitici dei restanti organi esaminati.
Placenta dal peso di gr.290, di forma discoide, con inserzione paracentrale del funicolo (cm 40), con i caratteri di sviluppo corrispondenti all'età gestazionale, con presenza di focolaio di trombosi intervillosa, con villi ipervascolarizzati e talora edematosi.
Il ns. ginecologo di fiducia ci dice che si è verificato un trombo e di attendere qualche mese per eseguire alcuni controlli sulla coagulazione del sangue. Premetto che prima di sottopormi alla ICSI avevo già eseguito gli esami di routine relativi alla trombofia (risultati tutti negativi).
Quale potrebbe essere la causa della MEF? è necessario eseguire subito ulteriori esami? e quali? Inoltre la pancia piccola poteva essere segnale di problemi alla placenta?

[#1]  
Dr. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Le indico gli esami che sono solito prescrivere (subito però, entro le prime 3 settimane dall'evento), in casi come il Suo:

- Anticorpi anti: Nucleo – DNA – Fosfolipidi totali - Cardiolipina (ACA IgM ed IgG) – Endotelio – Muscolo liscio - Antigene microsomiale tiroideo – Tireoglobulina – ENA – Beta 2 Glicoproteina IgM ed IgG – Endomisio – Gliadina - Transglutaminasi
- Dosaggio frazioni C3 e C4 del complemento
- Dosaggio Immunoglobuline sieriche totali e frazionate
- Dosaggio glicemia a digiuno, Insulinemia ed Hb Glicosilata
- Dosaggio Uricemia, GOT, GPT, LDH, Elettroliti
- Prelievo per QPE, Emocromo completo, Es. Urine con valutazione del sedimento urinario
- Tests e dosaggio degli Immunocomplessi circolanti
- Ricerca cellule LE
- Tests e ricerca del LAC (Lupus anticoagulant) e dei fenomeni LAC-correlati (KCT, RVVT) (se positivi, ripetere dopo 8 settimane)
- Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni (CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD20, CD15/56, CD23, CD25)
- aPTT, PT, Fibrinogeno, AT III, D-Dimero
- Tests per trombofilia congenita: Omocisteinemia a digiuno
Dosaggio Proteina C attivata
Dosaggio Proteina S attivata
Valutazione della resistenza alla proteina C attivata
Ricerca mutazione Leiden del Fattore V
Ricerca della mutazione G20210A del fattore II
Ricerca mutazione dell’enzima MTHFR e delle sue varianti all’eliche principali
- Tests per ipofibrinolisi congenita Polimorfismo PAI 1 (ricerca genotipo 4G/4G)
Polimorfismo ACE (ricerca genotipo ACE D/D)
Ricerca mutazioni fattore XIII
Ricerca mutazioni fattore XII
- Dosaggio di Progesterone e PRL in 18° e 21° giorno del ciclo, contando dal primo giorno del flusso mestruale
- Tampone vaginale e cervicale per: germi comuni, Ureaplasma, Mycoplasma, Chlamydia
- Citologia endometriale (ricerca plasmacellule) su prelievo dedicato (per-isteroscopico, Vabra, Endocyte)
- Cariotipo della coppia su linfociti del sangue periferico
- Dosaggio fT3, fT4, TSH
- Isteroscopia
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli