Utente 131XXX
BUONASERA VOLEVO SOTTOPORVI IL MIO CASO, HO AVUTO CAPOGIRI LIEVI E SENSO DI INSTABILITA PER 3GG CHE HO SUBITO ATTRIBUITO ALLA CERVICALGIA, IL DOTTORE ASL DI FAMIGLIA HA RILEVATO CHE HO UN MORSO PROFONDO E NELLA DILATAZIONE TOTALE E COMPLETA LA MIA MANDIBOLA VA FUORI ASSE SCAVALLANDO, PREMETTO CHE NON HO MAI AVUTO NESSUN TRAUMA E MIO PADRE HA LO STESSO PROBLEMA STESSA MANDIBOLA, STESSA MOBILITA CON CERVICALGIA E SENSO DI VERTIGINI. IL DENTISTA MI HA FATTO SOLO I COMPLIMENTI PER LA MIA DENTATURA, SECONDO VOI COME DEVO COMPORTARMI DEVO INDAGARE CON UNA RISONANZA ATM COME SUGGERITOMI DAL MIO MEDICO O è SOLO UN CASO CHE IO ABBIA AVUTO VERTIGINI DOVUTI ALLA SCOPERTA DELLA MALEOCCLUSIONE CHE HO DA UNA VITA, E CHE SI MANIFESTA SOLO IN CASO DI SBADIGLI. AGGIUNGO CHE DA TRE MESI HO UN FORTE DOLORE ALLA SPALLA SPARITO DOPO UN MESE SENZA AVER SFORZATO IN PALESTRA LA SPALLA. GRAZIE MILLE

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
una visita da un collega esperto gnatologo è consigliabile
avere una malocclusione può scatenare in qualsiasi momento disturbi come no
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non sempre lo gnatologo prescrive una Tac o una risonanza della mandibola. La visita clinica di solito è sufficiente, ci sono comunque strumenti elettronici diversi (es. kinesiografo, assiografo) che se saputi leggere danno molte più informazioni della tac o della rmn.
Per cortesia scriva in minuscolo, l'uso di caratteri maiuscoli rende difficile la lettura.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum