Utente 237XXX
Salve gentili dottori,
ho 20 anni e da tre anni soffro di fastidiosissimi problemi, che si sono acutizzati da circa un anno: click apertura bocca, mandibola indolenzita, apertura della bocca limitata, rigidità alla parte sinistra del viso,emicrania continua, mal di collo e di spalla sempre dal lato sinistro. Mi è stata diagnosticata, sulla base di diversi esami (TAC tridimensionale, telecranio...), una disfunzione dell'ATM (precisamente sublussazione del condillo mandibolare sx).Per questo ho portato per due anni il bite, il problema sembrava risolto, tutti i sintomi erano scomparsi o comparivano soltanto saltuariamente, senza quindi recare tanto fastidio. Da circa un anno il problema si è rpresentato in modo più acuto ( emicranie o cefalee allucinanti, e in più senso di sbandamento e la solita rigidità da spalla a testa lato sinistro), così non ho messo più il bite, che non mi dava più sollievo, e ho cambiato dentista. Mi è stato detto dal nuovo medico che è molto probabile che lo scompenso temporomandibolare derivi da una malocclusione di II classe ( per niente curata da piccola, nonostante sollecitazioni alla dentista, la quale garantiva ai miei che non avevo problemi gravi e quindi non c'era bisogno di alcun trattamento ortodontico, nonostante non riuscissi a chiudere bene i denti e la bocca). Ora ho messo un nuovo bte,migliore del precedente ormai usurato, e sto avendo un pò di sollievo, ma mi è stato indicato dal medico anche un trattamento ortodontico, in modo tale da eliminare la causa di tutta la mia sintomatologia, cioè la malocclusione.Vorrei chiedere a voi prima di tutto se alla mia età (20 anni) è ancora possibile curare una malocclusione; quanto tempo occorrerebbe per la cura; se è possibile che il problema si risolva finalmente DEFINITIVAMENTE e infine come dovrà essere effettuato il trattamento ortodontico: apparecchio mobile o fisso? O sono possibili apparecchi "invisibili"? Perchè sinceramente a 20 anni mi sento molto a disagio con una macchinetta in bocca e preferirei l'apparecchio mobile (tra l'altro ho già anche gli occhiali!), anche se per risolvere questo mal di testa sarei disposta anche a tapparmi la bocca, basta che finisce quest'incubo! Vi ringrazio di cuore in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il meccanismo di click, scatti, e blocchi mandibolari può leggerlo su http://www.danieletonlorenzi.it/gnatologo-gnatologia-ovvero-studio-dell%E2%80%99articolazione-temporomandibolare-atm/
Nella mia esperienza i denti posteriori sono troppo corti http://www.danieletonlorenzi.it/rialzare-la-masticazione-con-ceramiche-o-senza-limare-i-denti-gli-overlay-dentali/screenhunter_01-nov-09-19-36-2/. Toccano i denti anteriori e basta, serve allungare i posteriori http://www.danieletonlorenzi.it/rialzare-la-masticazione-con-ceramiche-o-senza-limare-i-denti-gli-overlay-dentali/. Se la correzione ortodontica raggiunge lo scopo ben venga, se si limita a portare i denti diritti e basta ho dubbi che raggiunga lo scopo.
Altro consiglio, non spostare nulla in presenza di dolore.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentilissimo, purtroppo l'origine dei disordini cranio cervico mandibolari è mutifattoriale. Vuol dire che i denti non sono mai, o quasi mai (10% dei casi, ci indica la letteratura scientifica internazionalmente acquisita) la causa preminente.
In un caso come il suo risulta fondamentale analizzare lo stato di salute della colonna vertebrale, attraverso un consulto fisiatrico ed uno neurofisiologico, onde acclarare l'assenza di patologie concomitanti. Assieme al fisiatra, se il neurologo escludesse ogni patologia di sua spettanza, si deciderà poi una terapia riabilitatica, che possa prevedere anche una placca adeguata, ma che non trascuri alcun'altro aspetto.
E' fondamentale comprendere che l'ortodonzia, effettuata prima di aver risolto il quadro sintomatologico, le farebbe correre un potente rischio di aggravamento del quadro in atto.
Un'ortodonzista specialista (cioè in possesso di diploma di specialità in ortodonzia) e con una buona confidenza di disordini cranio cervico mandibolari potrà condividere con il team medico la decisione al riguardo.
E' infatto dal compendio delle opinioni degli specialisti che si può desumere se un trattamento dentale, sia esso ortodontico o protesico, abbia o meno indicazione. Ad oggi infatti esiste ad oggi un solo caso in cui la correlazione tra disturbi neuromuscolari e masticazione risulta acclarata in modo significativo (evidenza di tipo elevato): quando sussista un morso inverso. Caso che, per come lei descrive il suo, non parrebbe interessarla.

Cordialmente
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#3] dopo  
Utente 237XXX

Si, ho gia effettuato la visita dal fisiatra, che non ha riscontrato nulla di grave, tranne una leggerissima rotazione dell'anca destra e una cervicalgia di natura posturale.per questi motivi mi ha consigliato ginnastica correttiva per circa tre mesi e nel caso di dolore persistente un ciclo di tense terapia. Il fatto e che facendo queste cure riscontro miglioramenti a livello della spalla e del collo, ma il dolore al viso,mandibola e testa,anche se piu leggero grazie al bite, c'e comunque.Allora da quel che ho capito e anche possibile che metto l'apparecchio e non risolvo nulla?AH sono stata anche dal neurologo,che dal suo punto di vista non ha riscontrato nulla, stessa cosa vale per l'otorinolaringoiatra...il giro di visite specialistiche l'ho fatto e sono poi di nuovo tornata dal dentista e dall'ortodonzista, perche a quanto pare il problema sta proprio nella bocca o meglio nei denti.EDimenticavo ringrazio lei e i suoi colleghi per la disponibilita dimostrata e vorrei ancora chiedervi se nella vostra esperienza da medici vi e capitato di incontrare e risolvere un problema simile al mio,perche sono un po'scoraggiata!So che e difficile parlare senza visionare le varie radiografie, ma vi ringrazio lo stesso.

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Condivido quanto detto dal collega "E' fondamentale comprendere che l'ortodonzia, effettuata prima di aver risolto il quadro sintomatologico, le farebbe correre un potente rischio di aggravamento del quadro in atto." Finché ha dolore non inizi nessun trattamento ortodontico.
Segua questo consiglio.
Come aiuto spesso uso http://www.danieletonlorenzi.it/stretching-mandibolare-dinamico/screenhunter_02-oct-05-22-00/ si dia pazienza nella lettura, le lettere accentate si leggono male, con un po di fantasia dovrebbe riuscire a comprendere.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 237XXX

Grazie mille per le vostre risposte e per il vostro aiuto, sempre prezioso.
(E scusate per le lettere non accentate nel mio precedente intervento, ma scrivevo dalla tastiera di un cellulare e non sapevo com'è che si facesse a mettere l'accento!).
Ah dimenticavo, gentili dottori, vorrei chiedervi un'altra cosa, se può esserci una correlazione tra malocclusione e respirazione orale, perchè è da piccola che dormo a bocca aperta e non riesco sempre a tenere la bocca chiusa.Grazie in anticipo.

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Spesso respirazione orale e deglutizione atipica sono correlate a disfunzione temporomandibolare.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum