Utente cancellato

Gentile Dottore...
sono una ragazza di 28 anni e le scrivo al fine di poter avere dei consigli
relativamente ad un problema che mi affligge da circa 1 anno e mezzo.
Il tutto risale ad un "banale" episodio di sincope emozionale, manifestatasi
in occasione dell'ingresso in un reparto di neurochirurgia ove si trovava un
mio parente. Improvvisamente mi assalii una profonda paura nell'affrontare
l'evento, ho avvertito un senso di calore, forte nausea e capogiri sempre più intensi, dopodichè mi sono ritrovata a terra.
In seguito a tale episodio ha iniziato a manifestarsi frequentemente una
sensazione di instabilità, di mancamento, di sbandamento, "come un navigare",
con associate pesantezza del capo e sudorazione ... fino a quasi cercare un
punto d'appoggio o addirittura a fermarmi per paura di cadere. Talvolta, anche
quando sono ferma sento il mio corpo e la mia testa che si muovono.
Rivolgendomi al mio medico curante ho fatto diversi controlli: dal cardiologo,
dall'otorino, indagine Rm-encefalo con mdc e analisi emato-chimiche,infine sono
andata dal neurologo. Le indagini e le varie visite hanno prodotto tutte lo
stesso esito: nessuna patologia esistente che possa giustificare i miei
sintomi. Il neurologo, pensando che il disturbo avesse natura ansiogena mi ha
prescritto compresse di xanax da 0,25 x 2 volte al giorno; ho fatto tale cura
per un anno e mezzo circa ma senza ottenere i risultati sperati, eccetto un
lieve miglioramento ogni volta che prendevo la compressa.
Sono ritornata dal neurologo il quale ha deciso di interrompere
progressivamente la cura, diagnosticandomi una cenestopatia.
Nient'altro mi è stato detto e nessuna cura specifica mi è stata prospettata;
nel frattempo avverto un aggravamento della sintomatologia da quando ho
iniziato a diminuire il farmaco. Adesso anche la notte quando sono a letto però ad occhi chiusi ho forte sbandamenti che mi passano solo aprendo gli occhi, il mio medico di base continua a dirmi che secondo lei è un problema di malocclusione dentale, ma le malocclusioni portano a queste sensazioni di vertigine soggettive così intense?....mi sento come se camminasse su un materasso.....le ho scritto perchè sono pronta a raccogliere eventuali preziosi consigli, perchè mi
creda non riesco più a vivere serenamente.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

con visite specialistiche negative ed esami diagnostici nella norma è concreta l'origine ansiosa del problema, avvalorata anche dall'accentuazione della sintomatologia dopo la sospensione della terapia ansiolitica e il miglioramento subito dopo l'assunzione del farmaco.
In ogni caso la terapia solo con benzodiazepine (xanax) non è sufficiente a risolvere il problema in quanto questi farmaci agiscono solo da sintomatici (infatti il sintomo migliorava dopo l'assunzione). Sarebbe necessario ricorrere ad altre categorie di farmaci che agiscono in profondità.
Pertanto Le consiglierei di rivolgersi ad uno psichiatra per avere una diagnosi corretta ed una terapia adeguata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, di certo la componente psicologica nel suo caso ha un ruolo, ma molto correttamente gli specialisti che l'hanno vista si sono preoccupati di escludere altre cause: dice infatti che non hanno riscontrato"nessuna patologia esistente che possa giustificare i miei sintomi"
Poiché però il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso trascurata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico, e la proposta del suo Medico di base rafforzerebbe questta ipotesi: mi fa infatti molto piacere che il suo medico di base, che ha potuto vederla, abbia considerato il possibile ruolo della sua occlusione dentaria, che con le disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare é spesso molto legata: forse gli specialisti non hanno considerato questa ipotesi
Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Le suggerirei di dare un'occhiata all'articolo qui linkato.Cordiali saluti ed auguri.

http://www.studiober.com/pdf/La%20vertigine%20di%20pertinenza%20odontoiatrica.pdf
( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
( attendere con pazienza quando si vogliono aprire questi link: sono molto pesanti)
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#3] dopo  
214199

dal 2015
Grazie dei consigli, ho anche visionato l'articolo linkato e mi è stato molto utile a capire un pò la situazione, però come mai questi problemi mi sono venuti ora a 28 anni e non prima? e poi una malocclusione ti fa camminare cosi',come se fossi su un terreno molle o su di un materasso? e poi una cosa che non sopporto e che forse non ho detto prima, è il fatto che quando sto ferma però in piedi il mio corpo si muove e ondeggia ed è proprio questa la sensazione che mi da tanto fastidio, infatti ferma immobile in piedi non riesco a starci , sento la necessità spesso di muovermi per non avvertire il fastidio.

[#4] dopo  
214199

dal 2015
grazie anche a lei dott. Ferraloro, mi creda non sò che fare, il mio grande fastidio è pure quello che quando sto in piedi ferma il mio corpo si muove solo come se non riesco a stare in equilibrio infatti sento la necessità di muovermi sempre per non avvertire il sintomo, e la mia paura nell'andare da uno pschiatra è quella dei farmaci , perchè mi creda non voglio prendere farmaci tipo antidepressivi perchè non mi sento affatto depressa, anzi sono una ragazza che ride sempre faccio tanto sport, ma con questo sintomo tutto sta diventando pesante..

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il problema di tipo ansioso sarebbe avvalorato dal miglioramento subito dopo l'assunzione della benzodiazepina.
In merito all'affermazione sull'antidepressivo, Le ricordo che questo non viene utilizzato solo per la depressione ma anche per tante altre indicazioni comprese le somatizzazioni. In ogni caso non è detto che debba utilizzare necessariamente l'antidepressivo ma nel caso fosse indicato La inviterei a non avere preoccupazioni nell'assumerlo. Comunque la mia è solo un'ipotesi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
214199

dal 2015
Il mio neurologo mi ha detto che il fatto che sono in piedi ferma e sento il mio corpo muovermi e ondeggiare dice che è una Cenestopatia, ma che significa questo termine? Grazie

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile paziente potrebbe fare un banalissimo test, non prometto nulla. Provi a piegare più volte un fazzoletto di stoffa pulito e lo metta in bocca così da rialzare la masticazione in maniera importante. Provi a camminare e guardi se le vertigini si modificano con il rialzo in bocca. Se non succede nulla secondo me la causa non è gnatologica.
Ci faccia sapere.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#8] dopo  
214199

dal 2015
ho provato la tecnica del fazzoletto ma niente di chè, il sintomo rimane, sento il mio corpo che cammina su un materasso e sensi di mancamento, e soprattutto quando sono ferma sento il mio corpo e la mia testa muoversi come se fosse su una nave.
Grazie cmq del consiglio.

[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Portandolo per 10 minuti non nota nessun cambiamento?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10] dopo  
214199

dal 2015
Dott...Veramente l'ho tenuto un tre minuti.....devo tenerlo di più? domani rifaccio la prova.

[#11] dopo  
214199

dal 2015
salve ho provato la tecnica del fazzoletto per quasi 15 minuti ma niente. Adesso ho ricontattato il mio medico di famiglia e dice che per lui si tratta di una questione di nervosismo e cenestopatia come aveva detto il neurologo. Mi ha detto che il fatto che quando sono ferma in piedi il mio corpo lo sento oscillare quasi come se stesse per cadere e la testa la sento come se cadesse nel vuoto in avanti ma in realtà io sono ferma, è solo un'illusione mia e quindi mi ha consigliato di ritornare a prendere le compresse di xanax come una volta, non più metà al giorno come faccio attualmente ma metà al mattino e metà la sera finchè non caccio via dalla mia mente questo sintomo. Che ne pensate? provo a rifare lo xanax oppure è il caso di fare qualche indagine o visita specialistica per escludere altre patologie, visto che già per 2 anni avevo assunto solo xanax 2 compresse al dì ma alleviando solo il sintomo.
Grazie

[#12] dopo  
214199

dal 2015
Poi cari dottori ho dimenticato a chiedere che tipo di test potrei fare, ad esempio analisi del sangue, o qualche eco-doppler,che possono essere sufficienti per vedere se c'è qualche problema che possa farmi venire questo sintomo? perchè credetemi in questi 4 giorni sono stata molto male, appena mi mento in piedi sembra che cammino su una nave, testa pesantissima che ogni tanto sembra che mi cade sola.

[#13] dopo  
214199

dal 2015
Carissimo Dott. Ferraloro....volevo un consiglio che non riguarda i sintomi citati in precedenza ma per un malore avuto ieri sera, mi trovavo ad una festa e imrpovvisamente mentre ero in piedi dove premetto che l'ambiente era piccolino per tutte le persone che eravamo, faceva un pò di caldo e c'era un'odore fortissimo di cioccolata preparata sul momento, d'improvviso ho avvertito una forte nausea nella bocca dello stomaco e una sensazione di stordimento che infatti le voci delle persone le sentivo molto lontane, tutta sudata e una sensazione di confusione visiva, mi sono tenuta al mio ragazzo perchè mi sentivo svenire ma non mi sono sdraiata a terra trovando una sedia mi sono seduta e bevendo un pò d'acqua dopo qualche minuto mi sono ripresa, cosa può essere stato secondo lei? Grazie...

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stabilire la causa del Suo malore non è possibile, al massimo si potrebbe avanzare qualche ipotesi, per es. un lieve calo pressorio dovuto all'ambiente caldo e alla prolungata posizione eretta o un problema di tipo psichico dovuto all'ambiente piccolo e affollato, questi sono solo due esempi possibili. Ne parli pure col Suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
214199

dal 2015
Dott Ferrarolo...come mai mi dice che è difficile stabilire la causa del malore, perchè ci potrebbe essere qualche altro problema? tipo qualche valore del sangue basso? che lei potrebbe consigliarmi di controllare..... e poi ho dimenticato un'altra cosa a dirle, io quella sera intorno alle 8:30 avevo assunto mezza compressa di xanax che da un pò di tempo già prendo e ho bevuto durante la cena un bicchiere e mezzo di vino, potrebbe essere legato anche a questo il malore? Grazie

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ho detto che non è possibile stabilire la causa dl disturbo in quanto a distanza non è possibile stabilire nulla in quanto equivarrebbe a fare diagnosi e, come Lei sa, questa non è possibile farla on line. Da questa postazione si possono avanzare, quando è possibile, solo ipotesi e questo è quello che ho fatto. Quindi non c'era alcun intento di "sospetto". Si tranquillizzi. Non è da escludere nemmeno un'interazione tra alcol e xanax.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
214199

dal 2015
salve dott Ferraloro la contatto a distanza di 2 anni penso di poter continuare su questa conversazione,dall'ultima volta che ci siamo sentiti praticamente io ho iniziato ad allontanare dalla mente quella fastidiosa sensazione di instabilità sia da ferma che quando camminavo soprattutto, addirittura ho pure ridotto la compressa di xanax che praticamente ho assunto per quasi 1 anno e mezzo fino ad oggi solo mezza compressa da 0,25 diciamo che era del tutto scomparso il sintomo, mi veniva un pò durante l'attacco emicranico di cui ne soffro da qualche annetto ma gestibile con aulin ma appena passava il mal di testa tutto era ok.... Adesso però da circa 2 settimane si ripresenta il problema dell'instabilità e la sensazione di perdere l'equilibrio però di nuovo 24h su 24h a parte se sono seduta o sdraiata...premetto che ho avuto un forte stress la settimana prima di riprendermi il sintomo,ero quasi uscita da questo invalidante problema....Poi non so se puo' essergli di aiuto, ma insieme a tutto ciò gli altri sintomi associati a questa momentanea (spero) instabilità (dico "spero momentanea" perchè ero riusciuta a guarire), ci sono sudorazione intensa, sento sempre caldo cme se stessi per svenire e c'è associato il mal di testa pulsante sulla fronte, e se premo sopra gli occhi nelle sopracciglia e sulla fronte mi fa male,l'emicrania può c'entrare o no in tutto questo?... non so che fare..secondo lei dovrei aumentare di nuovo lo xanax e tornare a prenderlo come prima?....

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

può essere il forte stress avuto la settimana precedente a determinare la recidiva che descrive. Su come procedere deve rivolgersi al Suo medico curante o allo specialista qualora fosse seguito in tal senso.
Esiste anche un'associazione tra emicrania e vertigini venendo a configurarsi quella frequente condizione definita ''vertigine emicranica'', ritengo però sia poco probabile che possa assimilarsi al Suo caso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
214199

dal 2015
Grazie della celere risposta, se non va via mi rivolgero' al medico curante. Poi volevo chiedergli un'altra cosa è da un po' che porto la pressione bassa 88-90 su 60-65 che mi fa stare male molta spossatezza e sudorazione, è dovuto al problema del l'instabilità per lo stress o è un sintomo a sé? Se non c'entra con l'instabilità può consigliarmi un'integratore adatto a far aumentare un po sta pressione , ho difficoltà a trovare un integratore che non sia a base di arancia visto che sono allergica all'arancia. Grazie dott. ;-)

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non si può, a distanza, stabilire la causa della sintomatologia che riferisce, dovrebbe essere il Suo medico a fare questo tipo di valutazione.
Teoricamente infatti le due ipotesi che Lei avanza possono essere possibili.
Poi in base alla diagnosi si stabilirà l'eventuale trattamento.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
214199

dal 2015
Dott. Ascolti ma come mai a volte dopo i pasti mi capita di avere la testa molto pesante come pressata nella parte della fronte tipo emicrania e un una sensazione di sbandamenti come se fossi tutta contratta e non riuscire a camminare e sensi di mancamento...ad esempio oggi ho avuto prima di pranzo il classico improvviso buco nella bocca dello stomaco che non mi permetteva più di stare in piedi e cosi mi sono seduta dopo un 20 minuti a tavola, ho mangiato semplicemente pasta con pomodorini ma un 15 minuti dopo aver finito di mangiare ho iniziato ad avere i sintomi sopra citati quasi non riuscivo a camminare, testa pesante senso di mancamento instabilità e una palla tipo poggiata sulla bocca dello stomaco..potrebbe essere legato ciò a un problema di difficile digestione? Grazie

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, anche un problema digestivo può causare la sintomatologia descritta, ne parli col Suo medico curante.
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
214199

dal 2015
Salve dott sono stata dal medico curante e mi ha ha detto di andare da un otorinolaringoiatria, a breve ci andrò cosi vado per esclusione, ma volevo chiedergli ma tutto ciò potrebbe essere causato anche da una sinusite? Ora le spiego perché, in pratica io quando avverto questo sintomo del l'instabilità e sbandamento ho sempre avuto associato una pressione forte al viso precisamente nella zona del naso in mezzo agli occhi e sopra gli occhi dove ci sono le sopracciglia, e poi sento il naso come quando uno è raffreddato tipo pesantezza e pienezza al naso anche se cmq è libero e non cola...una sinusite potrebbe dare instabilità e capogiri?

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Una sinusite non causa vertigini né sbandamenti. Segua l'indicazione del medico curante riguardo la visita otorino ma non escluda completamente l'ipotesi della malocclusione rivolgendosi anche ad uno gnatologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
214199

dal 2015
Salve dott la aggiorno circa la mia situazione, stamattina sono stata dal medico curante perché il mio otorino di fiducia è in ferie, e parlandogli di presenza e visitandomi mi ha detto che il problema è lo stesso a quello di 2 anni fa sbandamenti e instabilità da stress associati ovviamente ad attacchi di panico , lui ritiene opportuno riprendere mezza compressa di xanax al mattino e mezza la sera come 2 anni fa, e in più mi ha dato compresse vertiserc da 24 per 7 giorni 2 al giorno, secondo lei è opportuno riprendere lo xanax e inoltre associare queste vertiserc da 24? Che io cmq non ho mai preso, potrebbero aiutarmi queste vertiserc anche se gli sbandamenti sono di natura soggettiva? Che ne pensa della cura datami...?

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Rispetto a noi il medico curante ha il grande vantaggio di averla visitata, pertanto faccia la terapia prescritta e veda se avrà benefici.
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
214199

dal 2015
Grazie dott ...mi creda mi sento su una barca quando cammino soprattutto oggi , già quando solo mi metto in piedi mi sento oscillare ..da seduta no... Se può cortesemente può dirmi se questo farmaco potrebbe alleviare il mio sintomo? Perché sinceramente non so se questo farmaco è per vertigini oggettivi o soggettivi.....io non vedo girare le cose ma è la mia testa che gira e si muove ....Grazie sempre dott Ferrarolo ;-)

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Il farmaco prescritto è molto utilizzato per le vertigini in generale, a volta è efficace, altre no, anche se l'indicazione da scheda tecnica riporta soltanto la Sindrome di Meniere.
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
214199

dal 2015
Allora dott. io provo a farlo come da prescrizione per 7 giorni chi lo sa potrei ottenerne benefici...poi volevo chiedergli più che un consiglio una spiegazione, come mai quando invece sono al buio totale ho un'instabilita vertiginosa che se non mi tengo o non accendo subito la luce cado sul serio...:-) ...come si spiega ciò...?

[#30] dopo  
214199

dal 2015
Salve dott..volevo chiedergli un parere, da qualche giorno che mi sento la testa tipo stretta in una morsa come se avessi un qualcosa poggiato sulla fronte , la parte frontale e verso il naso me la sento pesante e si accentuano in modo esagerato i sensi di sbandamento sia quando cammino che soprattutto se sto ferma mi sento instabile, ma soprattutto quando cammino quasi devo tenermi...sento la testa tipo stretta con un fazzoletto attorno la fronte...cosa può essere?

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Come Le scrivevo nella replica #24, sarebbe anche utile effettuare una visita gnatologica per sentire un altro parere. In alternativa ci starebbe anche una cefalea di tipo tensivo che potrebbe essere trattata con farmaci diversi dagli ansiolitici (xanax).
Per riassumere, visita gnatologica in base ai riscontri si deciderà poi come procedere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
214199

dal 2015
Grazie dott... ieri sera ho preso un'aulin e il senso di costrizione in fronte si è alleviato e di conseguenza anche lo sbandamento era meno evidente. ...ma oggi si ripresenta la testa stretta in una morsa nella parte frontale e il senso estremo di instabilità ma non mal di testa. ..ma eventualmente esistono e mi auguro di si cure per la cefalea muscolo tensiva? C'è una correlazione tra cefalea di tipo tensivo e instabilità? Grazie dott e scusi se sono insistente.

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le rispondo affermativamente ad entrambe le domande ma se c'e una causa diversa, per es. di origine dalla bocca in genere, se non si elimina questa difficilmente avrà una remissione della sintomatologia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
214199

dal 2015
Salve dott ascolti volevo chiedergli una consiglio, ho iniziato ad assumere come mi aveva detto il mio medico mezza xanax al mattino oltre a quella mezza che già da 2 anni assumevo la sera e stranamente i miei sbandamenti sono leggermenti aumentati anzi addirittura ho pure qualche capogiro oggettivo ogni tanto che prima non avevo con quella solo della sera ....è possibile che sia un effetto collaterale della compressa xanax? Grazie sempre dott Ferraloro

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le vertigini possono essere un effetto collaterale comune dello xanax, ovviamente non è possibile stabilire se questo sia il Suo caso ma la correlazione temporale con l'assunzione del farmaco farebbe optare per questa ipotesi.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
214199

dal 2015
Grazie dott....ma come si fa a capire quale è il problema? Io non ci sto capendo piu niente. ..il mio medico mi dice non saprei...adesso ho prenotato una visita di nuovo dal neurologo visto che l'ultima volta ci sono andata nel 2012...sperando che venga fatta una giusta valutazione. ..perché mi creda non so se devo andare dal neurologo, dall'otorino boh....ora io mi chiedo 1) non è che questo mio sintomo vertiginoso che lamento da qualche anno è legato proprio alla mezza xanax che assumo da 3 anni? Perché stranamente appena ho aggiunto l'altra mezza ho avuto un peggioramento. ..2) e poi un'altra cosa proprio oggi che aspetto il ciclo sto molto male nel senso che i miei capogiri e sensi di vertigine sono intensi , l'arrivo del ciclo potrebbe dare questi capogiri e vertigine pure? Grazie dott

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Alla replica #31 Le avevo consigliato una visita gnatologica, l'ha fatta?
Dr. Antonio Ferraloro